Rilasciate le prime fotografie del rover cinese Zhurong su Marte

Rilasciate le prime fotografie del rover cinese Zhurong su Marte

La CNSA ha finalmente rilasciato le prime due fotografie scattate dalle fotocamere del rover cinese Zhurong che si trova attualmente sulla superficie di Marte. Si possono vedere alcuni dettagli della superficie ma anche del lander e del rover stesso.

di pubblicata il , alle 14:08 nel canale Scienza e tecnologia
CNSA
 

Era solo questione di tempo prima che venissero rilasciate le immagini scattate dal rover cinese Zhurong che si trova sulla superficie di Marte. Nonostante le difficoltà tecniche dovute a una larghezza di banda molto limitata, la Cina ha annunciato ufficialmente le prime due fotografie del rover della missione Tianwen-1 che si trova sul Pianeta Rosso.

rover cinese zhurong

Click sull'immagine per ingrandire

Il download delle immagini è stato reso possibile anche grazie alla modifica dell'orbita della sonda che fornisce dati scientifici ma che serve anche per riuscire a far comunicare il rover con la Terra (e viceversa). Certo, il rover potrebbe utilizzare anche la piccola antenna posizionata nella zona posteriore, ma questo renderebbe ancora più difficili le comunicazioni.

Le prime immagini del rover cinese Zhurong

Dopo l'atterraggio avvenuto nella notte di Sabato (ora italiana) c'erano ben poche informazioni riguardanti la missione. Non una novità quando si ha a che fare con le missioni spaziali cinesi che, seppur molto lentamente, si stanno aprendo al Mondo (soprattutto occidentale) per comunicare i propri successi. Ricordiamo che per questioni politiche e di sicurezza nazionale, la NASA non può concedere l'utilizzo del suo Deep Space Network per migliorare le comunicazioni.

rover marte

Click sull'immagine per ingrandire

La CNSA sul sito ufficiale, ha pubblicato le due prime immagini, una in bianco e nero e una a colori scattate dal rover marziano Zhurong. Attualmente quest'ultimo si trova ancora sulla sommità del lander, dal quale dovrebbe riuscire a scendere nei prossimi giorni.

La prima è stata scattata dalla fotocamera anteriore (visibile in alto nella notizia) utile per evitare gli ostacoli durante i movimenti sulla superficie di Marte. Si tratta di un'idea simile alle alle Hazcam di Perseverance (in questo caso conta relativamente la presenza di colori mentre è utile una buona risoluzione). In questo caso si può vedere la piccola rampa che servirà per raggiungere la superficie che si è posizionata correttamente.

La seconda immagine (poco più sopra) invece è stata catturata da una delle fotocamere di navigazione (Navcam per Perseverance) mostrando la zona posteriore. Si può vedere chiaramente l'antenna dispiegata correttamente così come i pannelli solari che forniranno l'energia utile a sopravvivere sul Marte a Zhurong. Anche in questo caso non sembrerebbero esserci problemi di sorta permettendo il proseguo della missione.

marte

marte rover

Interessante poi la pubblicazione di due brevi filmati. Si tratta delle fasi precedenti all'atterraggio, dove erano previste più fotocamere per riprendere le operazioni. In entrambi i casi si vede la separazione tra l'orbiter Tianwen-1 e la capsula del rover cinese. Potrebbero arrivare in futuro anche alcune immagini del dispiegamento del paracadute, ma non è sicuro che siano state catturate con successo.

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sandro kensan19 Maggio 2021, 18:55 #1
La novità mi sembra che i cinesi riusciranno ad andare a energia solare fotovoltaica mentre gli americani hanno dovuto usare la molto più pericolosa energia nucleare.
F1R3BL4D319 Maggio 2021, 19:12 #2
Originariamente inviato da: Sandro kensan
La novità mi sembra che i cinesi riusciranno ad andare a energia solare fotovoltaica mentre gli americani hanno dovuto usare la molto più pericolosa energia nucleare.


Sojourner e Opportunity erano a energia solare (per esempio). Curiosity e Perseverance utilizzano un RTG al plutonio ma hanno anche una massa che è circa quattro volte Zhurong (poco meno di una tonnellata, poco più di una tonnellata e 240 kg rispettivamente). Rover così grandi e con così tanti strumenti è difficile alimentarli a energia solare. Comunque un RTG non è una bomba. La sua pericolosità è molto (molto, molto) relativa.
Ago7219 Maggio 2021, 20:58 #4
Originariamente inviato da: Sandro kensan
La novità mi sembra che i cinesi riusciranno ad andare a energia solare fotovoltaica mentre gli americani hanno dovuto usare la molto più pericolosa energia nucleare.


Ma non è vero, non diciamo stupidaggini. La Nasa ha lanciato rover basati sui pannelli solari 24 anni fa più precisamente nel 1997 (Sojourner) simile per molti versi a quello odierno cinese . E anche quelli successivi Spirit e opportunity (2003, 18 anni fa) erano basati su pannelli solari.
I pannelli solari hanno la problematica di essere soggetti alle condizioni meteo. Probabilmente Opportunity è andato "perso" a casa di una prolungata tempesta di sabbia che non ha consentito di ricaricare le batterie.

L' RTG garantisce una potenza stabile non soggetta alle condizioni atmosferiche. Di contro l'RTG ha un peso maggiore e questo, insieme al peso della strumentazione aggiuntiva, rende necessario un sistema di atterraggio complesso, che nel caso della Nasa è lo skycrane.

Per darti una idea. Il rover cinese pesa 240 kg, mentre Perseverance 1025 kg, il solo RTG pesa 45 kg.
Ago7219 Maggio 2021, 21:03 #5
Originariamente inviato da: F1R3BL4D3
Sojourner e Opportunity erano a energia solare (per esempio). Curiosity e Perseverance utilizzano un RTG al plutonio ma hanno anche una massa che è circa quattro volte Zhurong (poco meno di una tonnellata, poco più di una tonnellata e 240 kg rispettivamente). Rover così grandi e con così tanti strumenti è difficile alimentarli a energia solare. Comunque un RTG non è una bomba. La sua pericolosità è molto (molto, molto) relativa.


In realtà non è del tutto vero, l'RTG di Perseverance produce 110W mentre Sojourner and opportunity potevano generare fino a 140W, ma la potenza era sfruttabile solo per poche ore al giorno, limitando di molto l'operatività del rover. inoltre come detto sopra, la potenza era soggetta alle tempeste di sabbia. Va ricordato che la temperatura su marte è molto bassa e serve molta energia per "scaldare" il rover, anche quando fermo. Arrivando addirittura a fermare le operazione durante l'inverno marziano in quanto tutta l'energia era necessaria a mantenere i nvita il rover.

L'RTG consente di avere una operatività maggiore del rover, ma come detto da te il rover pesa di più e quindi non si può solo fare atterrare con il parcadute.
roccia123419 Maggio 2021, 21:35 #6
Originariamente inviato da: Sandro kensan
La novità mi sembra che i cinesi riusciranno ad andare a energia solare fotovoltaica mentre gli americani hanno dovuto usare la molto più pericolosa energia nucleare.


Questo post è una delle ragioni per cui alcuni referendum non sarebbero dovuti essere non solo fatti, ma nemmeno proposti né tantomeno pensati
blobb19 Maggio 2021, 22:14 #7
Originariamente inviato da: roccia1234
Questo post è una delle ragioni per cui alcuni referendum non sarebbero dovuti essere non solo fatti, ma nemmeno proposti né tantomeno pensati


cioe??
F1R3BL4D319 Maggio 2021, 22:24 #8
Originariamente inviato da: blobb
cioe??


Immagino intenda la parte relativa all'energia nucleare "pericolosa".
roccia123419 Maggio 2021, 23:12 #9
Originariamente inviato da: F1R3BL4D3
Immagino intenda la parte relativa all'energia nucleare "pericolosa".


Esattamente
F1R3BL4D319 Maggio 2021, 23:37 #10
Originariamente inviato da: Ago72
cut


Effettivamente ricordavo che Opportunity riuscisse a produrne di meno. C'è da dire che i 140W erano la produzione massima, ma dopo 90 sol si è arrivati a 50W proprio per via della polvere.
Perseverance invece può produrre (quasi) costantemente 110W arrivando però a picchi di potenza assorbita di 900W (secondo il JPL) durante l'utilizzo degli strumenti. Opportunity è riportato avere consumo di 100W durante la guida (non ho trovato il consumo massimo stimato).
Poi c'è tutta la questione relativa alla difficoltà di poter avere il plutonio per le missioni, ma è un'altra storia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^