L'ESA amplia il centro per la rilevazione di asteroidi e comete pericolosi per la Terra

L'ESA amplia il centro per la rilevazione di asteroidi e comete pericolosi per la Terra

L'ESA ha annunciato il nuovo Centro di Coordinamento degli oggetti vicini alla Terra (NEOCC) che servirà a osservare e conoscere meglio asteroidi e comete che potrebbero essere potenzialmente pericolose per la Terra.

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Scienza e tecnologia
ESA
 

Pur essendo fenomeni rari, la possibilità di un grande impatto di un asteroride o di una cometa con il nostro Pianeta non è da escludersi. Con l'aumentare dell'antropizzazione dei territori inoltre, le possibilità che vengano colpite zone abitate non sono poi così scarse. Per questo le agenzie spaziali di tutto il Mondo si stanno organizzando con piani di prevenzione e rilevazione. Anche l'ESA vuole avere un ruolo importante in questo ambito.

neocc

L'agenzia spaziale europea ha annunciato in questi giorni il nuovo Centro di Coordinamento degli oggetti vicini alla Terra (NEOCC) che fa parte a sua volta del programma di difesa planetaria. L'Italia ha un ruolo centrale in tutto questo visto che questa sezione si trova in Toscana a Frascati (all'ESRIN).

L'ESA amplia le capacità di rilevazione di asteroidi e comete pericolosi

In Toscana si trova il centro nevralgico del NEOCC dell'ESA che permette di raccogliere e gestire le informazioni dei vari distaccamenti europei (ESTEC nei Paesi Bassi, ESOC in Germania ed ESAC in Spagna) e mondiali. Grazie ai dati è possibile quindi calcolare le traiettorie orbitali dei vari oggetti vicini alla Terra monitorandoli e cercando di prevedere le possibilità di impatto.

Sempre all'interno del centro dell'ESA si svolgono studi sempre inerenti a comete e asteroidi e per migliorare i servizi di allerta. Per avere però la giusta capacità di prevenzione è necessario ampliare la rete di telescopi in grado di rilevare i NEO (near-Earth object), come sta avvenendo in questi anni anche sul territorio europeo.

neocc

Josef Aschbacher (direttore generale dell'ESA) ha dichiarato "il nostro nuovo NEOCC e le sue attività sono un importante strumento di cooperazione internazionale, che riflette il carattere globale dei pericoli che tutti noi affrontiamo a causa degli asteroidi. [...] Il Planetary Defense Office sta anche eseguendo la gestione tecnica delle attività recentemente avviate sulla sicurezza spaziale all'interno dell'Unione Europea. Le nostre attività fanno parte di uno sforzo comunitario mondiale e il NEOCC mostra che l'Europa e l'ESA in particolare possono portare qualcosa di sostanziale e indispensabile sul tavolo".

Per quanto riguarda i telescopi, è in fase di costruzione il primo di una serie di telescopi Flyeye. Questa unità sarà posizionata sul Monte Mufara in Sicilia. Il campo visivo complessivo (di 6,7° x 6,7°) è realizzato con uno specchio da 1 metro di diametro. Questo a sua volta è suddiviso in sedici sotto-immagini. L'analisi viene poi condotta attraverso sedici differenti fotocamere (una per settore). Non a caso il nome significa "occhio di mosca" per via della struttura stessa della zona di acquisizione che ricorda gli occhi di una mosca.

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Unrue13 Ottobre 2021, 10:39 #1
In Toscana si trova il centro nevralgico del NEOCC dell'ESA


In Toscana dove per la precisione?
andrea_pelloni14 Ottobre 2021, 00:16 #2
Il redattore ha le idee confuse in quanto a geografia, perchè Frascati non è in Toscana bensì nel Lazio, a pochi Km da Roma.
Alex86a14 Ottobre 2021, 20:11 #3
Con il proliferare di mega costellazioni di satelliti per la copertura globale di internet, sarà sempre più arduo individuare tramite i telescopi comete ed asteroidi pericolosi per la Terra...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^