Incendi: dopo la Siberia, brucia anche l'Amazzonia

Incendi: dopo la Siberia, brucia anche l'Amazzonia

L'agenzia spaziale brasiliana (Inpe) registra un record di incendi in Amazzonia, l'84% in più rispetto al dato rilevato lo scorso anno. Il fenomeno ha colpito varie aree dopo gli incendi più significativi che hanno riguardato la Siberia

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Scienza e tecnologia
 

L'Amazzonia è la foresta con la maggiore estensione al mondo, habitat naturale per tre milioni di specie animali e vegetali. Una risorsa indispensabile per la sopravvivenza dell'uomo sulla Terra, che va in fumo. Secondo le ultime rilevazioni dell'Agenzia Spaziale Brasiliana (Inpe), dall'inizio dell'anno sono divampati 72 mila incendi nell'area, dei quali 9500 segnalati solamente nell'ultima settimana. Gli studiosi sono alla ricerca delle cause alla base del fenomeno, anche perché situazioni simili hanno recentemente riguardato la Siberia in principale istanza, e non solo.

In Amazzonia è un vero e proprio record: si tratta, infatti, del dato più alto dal 2013, quando iniziarono le rilevazioni del fenomeno. L'incremento rispetto allo scorso anno è addirittura dell'84%. Il 19 agosto, tra le altre cose, si è verificato un particolare fenomeno atmosferico, per cui il vento è arrivato a convogliare il fumo amazzonico fino alle porte di San Paolo (distante 2700 km) trasformando il pomeriggio in sera a causa del conseguente oscuramento del sole.

Zune

Alcuni critici hanno puntato il dito sulla politica ambientale del nuovo presidente Jair Bolsonaro, che punta sullo sviluppo invece che alla conservazione. Dal suo insediamento la deforestazione in Amazzonia è aumentata in maniera considerevole e solamente nel mese scorso sono stati distrutti 2253 km² di vegetazione, quando le amministrazioni precedenti avevano ridotto la deforestazione del 76% negli ultimi 13 anni.

La deforestazione non è direttamente collegata all'incremento degli incendi, e certamente non è la sola causa. Tuttavia, è un elemento che contribuisce al detrimento delle condizioni di salute del più vasto polmone verde mondiale, che produce il 20% dell’ossigeno atmosferico e assorbe annualmente oltre 2 miliardi di tonnellate di anidride carbonica. L'Amazzonia, grazie a questi numeri, contiene l'allarmante fenomeno del riscaldamento globale.

Deforestazione

L'illustrazione seguente evidenzia quali sono le aree con i più intensi processi di deforestazione. I punti in rosso hanno osservato i cambiamenti più importanti. Su una mappa globale possono dare l'idea di corrispondere ad aree circoscritte, ma si tratta in realtà di grandi porzioni di territorio.

Forest Coverage

Riscaldamento globale

Gran parte degli incendi verificatisi in Amazzonia dipendono dall'accensione di fuochi da parte degli agricoltori, tipica di questa stagione dell'anno come avviene nelle nostre campagne durante l’inverno. Un dibattito è in corso sulle cause degli incendi e sull'incidenza dei periodi di siccità, rispetto alla deforestazione.

"Le emissioni di carbonio tropicale derivano in gran parte dai processi di disboscamento diretto delle foreste. Tuttavia, le emissioni derivanti dagli incendi boschivi indotti da siccità solitamente non vengono conteggiate negli studi sulle emissioni di carbonio. " si legge in uno studio pubblicato su Nature che ipotizza come sia la siccità a incidere in misura maggiore, e più continua nel tempo, rispetto alla deforestazione sull'innesco di incendi. "Nonostante un calo del 76% dei tassi di deforestazione negli ultimi 13 anni, l'incidenza di incendi è aumentata del 36% durante la siccità del 2015 rispetto ai 12 anni precedenti".

Amazzonia Grafico

Durante il periodo di siccità qui preso in esame si è riscontrato un aumento degli incendi, nonostante le politiche di riduzione della deforestazione. "Le emissioni lorde provocate dagli incendi boschivi (989 ± 504 Tg di CO2 in un anno) sono state superiori di più della metà nel periodo di siccità" riporta lo studio. "Concludiamo che le politiche per la riduzione delle emissioni di anidride carbonica devono tener conto delle sostanziali emissioni di incendi boschivi non associate al processo di deforestazione".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djmatrix61922 Agosto 2019, 19:33 #1
Perché questa notizia é su HWU?
totalblackuot7522 Agosto 2019, 22:09 #2
ma quand'e' che ci estingueremo?? Non meritiamo di vivere su questo pianeta..
jepessen22 Agosto 2019, 22:15 #3
Originariamente inviato da: totalblackuot75
ma quand'e' che ci estingueremo?? Non meritiamo di vivere su questo pianeta..


Comincia tu che poi ti seguiamo...
Musoita22 Agosto 2019, 23:51 #4
E questo pianeta che non ci merita troppo fragile.
corvazo23 Agosto 2019, 09:19 #5
Originariamente inviato da: djmatrix619
Perché questa notizia é su HWU?


Mi son fatto la stessa domanda
corvazo23 Agosto 2019, 09:27 #6
Ah ok siccome bruciano le foreste dovreste comprare auto elettriche e ridurre le emissioni di CO2 che è un inquinante come l'esalazioni di una fonderia.
rob-roy23 Agosto 2019, 09:31 #7
Giusto così, tempo qualche centinaio di anni dall'estinzione dell'uomo questo pianeta tornerà più bello di prima.

Vedere cosa è successo sull'isola di pasqua, quello è il futuro che aspetta tutto il pianeta finchè noi parassiti saremo in vita.
coschizza23 Agosto 2019, 10:20 #8
Originariamente inviato da: djmatrix619
Perché questa notizia é su HWU?


motivo banale, senza un pianeta HW smette di esistere e pure noi, la tua domanda per certi versi è inquietante
coschizza23 Agosto 2019, 10:21 #9
Originariamente inviato da: rob-roy
Giusto così, tempo qualche centinaio di anni dall'estinzione dell'uomo questo pianeta tornerà più bello di prima.

Vedere cosa è successo sull'isola di pasqua, quello è il futuro che aspetta tutto il pianeta finchè noi parassiti saremo in vita.


parole sante
Mparlav23 Agosto 2019, 10:32 #10
Originariamente inviato da: rob-roy
Giusto così, tempo qualche centinaio di anni dall'estinzione dell'uomo questo pianeta tornerà più bello di prima.

Vedere cosa è successo sull'isola di pasqua, quello è il futuro che aspetta tutto il pianeta finchè noi parassiti saremo in vita.


L'uomo ha già avuto un impatto sugli altri esseri viventi, simile al meteorite del cretaceo per i dinosauri. Ora siamo la specie che più sta' proliferando: o ci diamo una regolata, o sarà il pianeta a darcela, in un modo o nell'altro.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^