Cina, la seconda centrale idroelettrica più grande del mondo è ora attiva

Cina, la seconda centrale idroelettrica più grande del mondo è ora attiva

L'opera, di proprietà della China Three Gorges Corporation, ha richiesto 4 anni di lavori e si prevede che tutte le 16 unità saranno pienamente operative entro luglio 2022 con una produzione stimata in circa 62,4 miliardi di kWh di elettricità all'anno

di pubblicata il , alle 08:30 nel canale Scienza e tecnologia
 

La Cina ha avviato questa settimana 2 delle 16 unità di generazione previste nella centrale idroelettrica di Baihetan, la seconda più grande del mondo.

Posta in corrispondenza della diga Three Gorges (Tre Gole), i primi due generatori da 1 GW ciascuno hanno iniziato il funzionamento a piena potenza, successivamente ad un investimento da 34 miliardi di dollari che sono serviti alla realizzazione della centrale e della diga alta 289 m costruita a monte del fiume Yangtze, il fiume più lungo del paese, al confine tra le province sud-occidentali dello Yunnan e del Sichuan.

L'opera, di proprietà della China Three Gorges Corporation, ha richiesto 4 anni di lavori e si prevede che tutte le 16 unità saranno pienamente operative entro luglio 2022 con una produzione stimata in circa 62,4 miliardi di kWh di elettricità all'anno.

La centrale idroelettrica di Baihetan è collegata alla rete elettrica nazionale con una linea ad altissima tensione che si sviluppa verso la provincia orientale di Jiangsu; un'altra linea similare invece partirà da Baihetan e si snoderà verso la provincia di Zhejiang, ma è ancora in attesa dell'approvazione di Pechino.


Clicca per ingrandire

Un progetto che segna la svolta per una Cina più attenta alle energie rinnovabili in previsione di un futuro abbandono delle centrali a carbone, il tutto in abbinamento ad un piano quinquennale che prevede, tra il 2021 ed il 2025, al completamento di altre 10 centrali idroelettriche ed all'inizio della costruzione di altre 7.

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Unrue02 Luglio 2021, 08:44 #1
A me piacerebbe tanto sapere dove cavolo li trova la Cina tutti questi soldi per fare opere del genere. Sembra che a loro i soldi non finiscano mai.
pps02 Luglio 2021, 09:08 #2
https://www.ariannaeditrice.it/arti...-soldi-i-cinesi
Leggiti questo articolo, è illuminante... mette anche un pò di mal di fegato...
Revolution_9202 Luglio 2021, 09:09 #3
@unrue la Cina è il più grande o tra i più grandi esportatori del mondo. Basti pensare a quanti prodotti di uso comune che acquistiamo sono prodotti in Cina. Ogni volta che acquistiamo un prodotto proveniente dalla Cina cediamo parte della nostra ricchezza.

L'esportazione è una forte leva e loro l'hanno sfruttata per anni potendo ora permettersi investimenti impensabili per "i comuni mortali".
Vash_8502 Luglio 2021, 09:11 #4
Un po di anni fa girovagando tra i canali che fanno documentari ne vidi uno interessantissimo sulla diga delle tre gole, ricordo che in pratica per costruirla non ricordo quanta gente abbiano "sfrattato" da villaggi e città che passavano lungo il corso del fiume e una parte di sti poveracci viveva in baracche in prossimità delle zone non sommerse della cittadina dove vivevano prima , addirittura c'era gente che viveva ancora nei piani non allagati delle palazzine adiacenti al corso d'acqua!
Fatto straordinario e che ricordo che tutta quella massa d'acqua concentrata in un solo posto vada a variare la concentrazione delle masse sulla superficie terrestre andando di fatto a "rallentare" la rotazione della terra stessa mi sembra qualcosa nell'ordine delle decine di miliardesimi di secondo
Unrue02 Luglio 2021, 09:17 #5
Originariamente inviato da: pps
https://www.ariannaeditrice.it/articoli/dove-trovano-i-soldi-i-cinesi
Leggiti questo articolo, è illuminante... mette anche un pò di mal di fegato...


L'ho letto tutto, ma sinceramente ancora non ho capito come fanno. Alla fine il governo si accolla i debiti degli enti locali. ok. Ma così facendo non si fa che spostare il problema.

Probabilmente mi mancano delle nozioni di economia per capire a fondo.
Unrue02 Luglio 2021, 09:18 #6
Originariamente inviato da: Revolution_92
@unrue la Cina è il più grande o tra i più grandi esportatori del mondo. Basti pensare a quanti prodotti di uso comune che acquistiamo sono prodotti in Cina. Ogni volta che acquistiamo un prodotto proveniente dalla Cina cediamo parte della nostra ricchezza.

L'esportazione è una forte leva e loro l'hanno sfruttata per anni potendo ora permettersi investimenti impensabili per "i comuni mortali".


Va bene, ma sembrano non finire mai questi soldi.. avranno anche loro un limite.
Revolution_9202 Luglio 2021, 09:25 #7
@unrue il problema è che li investono e gli investimenti producono maggiore ricchezza. Investono tantissimo in tecnologia e sviluppo e presto, se non è già accaduto, diventeremo tutti dipendenti da loro.

Basti pensare all'industria dei chip e dell'elettronica, delle batterie, degli smartphone, etc.

È impossibile con la politica attuale che terminino i soldi perché ne entrano sempre di freschi dagli investimenti realizzati.

Inizialmente era difficile capire il piano della Cina ma ora è ovvio, perché ora stanno riscuotendo e re investendo.
Takuya02 Luglio 2021, 09:53 #8
Originariamente inviato da: Unrue
A me piacerebbe tanto sapere dove cavolo li trova la Cina tutti questi soldi per fare opere del genere. Sembra che a loro i soldi non finiscano mai.


Si chiama pianificazione economica, che l'occidente ha abbandonato con la sbornia neoliberista.
Dark_Lord02 Luglio 2021, 09:58 #9
E ora si vogliono anche riprendere Taiwan, l'ultimo tassello per il controllo del mondo .

Sempre più potenti e arroganti, sapete cosa succederà quando la cina, sempre più desertica e tossica avrà esaurito le risorse naturali? Se le andranno a prendere con la forza da qualche altra parte, e voglio vedere chi oserà fermarli.
v10_star02 Luglio 2021, 10:18 #10
E pensare che negli anni 70/80 avevano ancora le pezze al cu10...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^