Ubuntu e Microsoft: niente accordo

Ubuntu e Microsoft: niente accordo

Ubuntu conferma la propria intenzione di non seguire l'approccio di Novell e di non accordarsi con Microsoft per presunte violazioni di proprietà intellettuali

di pubblicata il , alle 11:47 nel canale Programmi
MicrosoftUbuntu
 

Nel mese di Novembre 2006 Novell e Microsoft hanno annunciato una partnership incentrata su Suse Linux, avente quale argomento un interscambio tecnologico e un supporto alle vendite. la volontà delle due aziende, con quella partnership, è stata quella di sviluppare progetti congiunti che potessero essere adattati ad entrambe le tipologie di piattaforme.

Oltre a questo, l'accordo metteva entrambe le aziende al riparo da possibili rivalse reciproche, basate sulla violazione di proprietà intellettuali dell'una contenute nel sistema operativo dell'altra.

Negli ultimi giorni sono emerse indiscrezioni che indicavano un possibile accordo di questa portata tra Microsoft e Ubuntu, alla base di una delle più diffuse distribuzioni Linux di questi ultimi anni. Questo quanto ufficialmente dichiarato da Mark Shuttleworth, fondatore di Ubintu, in merito:

"We have declined to discuss any agreement with Microsoft under the threat of unspecified patent infringements. Allegations of 'infringement of unspecified patents' carry no weight whatsoever. We don't think they have any legal merit, and they are no incentive for us to work with Microsoft on any of the wonderful things we could do together. A promise by Microsoft not to sue for infringement of unspecified patents has no value at all and is not worth paying for."

Mark Shuttleworth si pone contro le contestazioni evidenziate da Microsoft, che parlano di potenziali violazioni di proprietà intellettuali Microsoft all'interno di Ubuntu; secondo Ubuntu non solo le violazioni non esistono, ma un eventuale accordo con Microsoft per ovviare a queste ultime non avrebbe motivo di esistere in quanto un accordo di non denuncia non avrebbe alcun valore aggiunto per Ubuntu.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ilsensine19 Giugno 2007, 11:50 #1
Sono veramente scoccianti, stanno battendo cassa a tutti:
http://www.ilsoftware.it/news.asp?ID=3712
tarek19 Giugno 2007, 11:52 #2
ben fatto!
ramarromarrone19 Giugno 2007, 11:53 #3
"violazioni di proprietà intellettuali"...è bellissimo perchè rende l'idea!...


ma per favore....MS pensi a sviluppare i suoi vari windows e ubuntu le proprie distribuzioni..questi accordi commerciali non hanno alcun significato...
YellowT19 Giugno 2007, 12:04 #4
bene, sono ancora più contento di usare ubuntu.
dawid99919 Giugno 2007, 12:08 #5
Mark Shuttleworth, un grande!!
omerook19 Giugno 2007, 12:09 #6
ccordi commerciali?..per la serie se non puoi combatterli fatteli amici!!
effettivamente l'utima relase di ubuntu è una minaccia concreta per ms, etremamente semplice intuitiva e completa!
k0nt319 Giugno 2007, 12:09 #7
MS sa bene che se scaglia la prima pietra ne esce con le ossa rotte, quindi dubito che intraprenderanno mai azioni legali per difendere i loro brevetti "non meglio specificati"
k0nt319 Giugno 2007, 12:12 #8
Originariamente inviato da: omerook
effettivamente l'utima relase di ubuntu è una minaccia concreta per ms, etremamente semplice intuitiva e completa!

purtroppo ha ancora un fastidioso bug.. https://bugs.launchpad.net/ubuntu/+bug/1 spero che esca presto la patch così la scarico

dawid99919 Giugno 2007, 12:14 #9
sono già disponibili i repository della prima alpha della prossima release 7.10
Ukronia19 Giugno 2007, 12:15 #10
Speriamo che il "Signor Ubuntu" mantenga quello che ha detto e che resista alle "minacce" in stile mafioso di Ma'soft.
Ubuntu ha avuto il merito di diffondere, in questi 2 anni, linux anche tra i meno esperti.
Sicuramente, se Shuttleworth dovesse fare una accordo con Ma'soft, avrebbe più da perderne in immagine che guadagnarne dall'accordo stesso

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^