Red Hat Global Desktop per pc Intel Classmate

Red Hat Global Desktop per pc Intel Classmate

Red Hat guarda con interesse ai desktop dei paesi emergenti e lo fa con Intel Classmate

di pubblicata il , alle 15:53 nel canale Programmi
Intel
 
Red Hat ha annunciato lo sviluppo di una particolare distribuzione linux dedicata ai mercati emergenti e adatta all'impiego su soluzioni Intel Classmate Come riporta Arstechnica.com Red Hat Global Desktop intende essere una soluzione valida per hardware non di ultima generazione e per utenti con limitato budget.

La sfida di Red Hat è quella di fornire strumentidi produttività e un'interfaccia grafica sufficicentemente fruibile anche su sistemi dalle ridotte prestazioni. Steve Dallman, general manager Worldwide Reseller Channel Organization di Intel, afferma che Red Hat Global Desktop può essere vista come una soluzione pronta e valida da utilizzare in tutti i mercati emergenti.

Red Hat è stata coinvolta nello sviluppo del progetto OLPC e proprio tale iniziativa ha concorso a creare un discreto know how nel proporre una soluzione come Red Hat Global Desktop. Red Hat potrebbe quindi utilizzare le esperienze fatte nel progetto OLPC per proporre sul mercato una soluzione commerciale.

La collaborazione con Intel è sicuramente strategica e permette, assieme all'iniziativa Classmate, la realizzazione di una soluzione completa sia dal punto di vista hardware sia da quello software.

La vera sfida con ogni probabilità non sarà sul fronte delle opzioni o delle prestazioni offerte: si presuppone che la soluzione Red Hat Global Desktop come altre opzioni di cui si parla da tempo siano in grado di supportare il minimale impiego di questo genere di prodotti.

L'ago della bilancia sarà solo il prezzo: Red Hat dovrà confrontarsi con altre iniziative non commerciali, magari localmente più radicate, e dovrà concorrere unicamente sul piano economico. Indubbiamente il pieno supporto di Red Hat Global Desktop alle soluzioni Intel Classmate sarà un'ulteriore vantaggio.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nicgalla11 Maggio 2007, 16:05 #1
La notizia positiva è che Intel sembra essere ritornata sui suoi passi a proposito dell'abbinamento Classmate PC + Windows.
Adesso vogliono usare Linux, si sono accorti che l'alleanza con MS non paga, anzi sarebbe controproducente....
Davis511 Maggio 2007, 16:23 #2
boh... il bello di linux erano le licenze non dispendiose... con RedHat con la scusa del supporto ecc ecc... i prezzi impennano che e' una bellezza... non molto distanti da winzoz 2003 interprais con intercooler...

share_it11 Maggio 2007, 18:17 #3
red hat costa, ma loro contribuiscono parecchio al free software...
basta vedere quanta gente è pagata da red hat per lavorare su progetti liberi, per rendersi conto che è la distro che fa di + e che ha i cervelli migliori.
Rubberick11 Maggio 2007, 20:59 #4
indubbiamente si tratta di buone distro, cmq c'e' sempre fedora che tutto sommato e' una costola di red hat
mika48013 Maggio 2007, 12:22 #5
Senza dubbio...
fedora non è davvero male...
basta con Win....e quel catafalco di Vista...poi.........
PcLinuxOs la vedrei come ottima alternativa
joe4th14 Maggio 2007, 10:15 #6
PCLinuxOS è la Mandriva...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^