Non aprite quella pagina. La stringa da non inserire mai su Chrome

Non aprite quella pagina. La stringa da non inserire mai su Chrome

Servono solo 16 caratteri per mandare in crash Google Chrome e tutte le tab aperte in esso. Ecco quali sono, ma usateli con discrezione

di pubblicata il , alle 13:15 nel canale Programmi
Google
 

Con una stringa di pochissimi caratteri Google Chrome entra nel pallone. Il browser più diffuso al mondo è affetto da un vistoso bug che ricorda con le dovute proporzioni un problema analogo delle scorse versioni di iOS. Bastano infatti solamente poco più di 10 caratteri per mandare in crash il browser di Google e tutte le tab aperte. Il problema insorge inserendo la stringa http://a/%%30%30 nel campo degli indirizzi, ma anche spostando il cursore sullo stesso URL si manda facilmente in crash l'applicazione (noi lo abbiamo lasciato in formato puramente testuale per ovvi motivi).

Google Chrome in crash

Il problema è stato sollevato dall'utente @thenickde su Twitter nel corso del fine settimana, e lo sfruttamento della vulnerabilità è ancora possibile anche sull'ultima versione di Chrome ad oggi rilasciata pubblicamente, la 45.0.2454.93. Il browser ne è affetto in tutte le versioni disponibili su desktop, sia su Windows 10 che su OS X El Capitan o Chrome OS. Anche Opera, anch'esso basato su Chromium 45, va in crash con la stringa di testo che abbiamo riportato.

Il crash sembrerebbe presentarsi anche con le stringhe http://a/%%300 e file:///%%300. Quello che rende il bug particolare è che scatena una fatal exception (SIGTRAP), e non un errore tipico causato da fonti simili. Questo significa che inserendo il codice viene coinvolta una parte dell'eseguibile che gli sviluppatori non pensavano potesse essere raggiunta.

Spiega quello che succede il sito britannico TheRegister: "Il testo %%300 alla fine dell'URL viene convertito in %00 (0x30 è il codice ASCII di 0. Il testo %%300 diventa la seguente stringa di caratteri: il % originale, lo 0 convertito, e lo 0 originale. Combinati diventano %00. Questo inserisce un byte NULL alla fine dell'indirizzo web". Da qui si innesca tutta una serie di operazioni, con il browser che cerca di processare un URL ritenuto non valido e provocando infine l'arresto anomalo della tab e di tutto il software.

Google è al corrente del problema e sta cercando di scoprire un modo con cui risolverlo: "Sembra che il problema sia in una parte di codice molto vecchia", si legge sulla pagina di supporto. "Nella build di debug, viene effettuato un DCHECK su un URL invalido nel database GURL, all'interno di un codice nella Cronologia". Non sembra che la vulnerabilità comprometta la sicurezza del browser comunque, anche se ancora viene contrassegnato come tale per la massima prudenza. Tutte le versioni desktop di Chrome sono coinvolte nel bug, che non sembra invece riguardare le varianti disponibili su mobile.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inkpapercafe21 Settembre 2015, 13:26 #1
Mizzica che notiziona e che allarme!!!!
by Nino, già. Clickbait ennesimo
StePunk8121 Settembre 2015, 13:43 #2
Li ho provati, ma non crasha niente. L'avranno già fixato
klept21 Settembre 2015, 13:54 #3
Originariamente inviato da: StePunk81
Li ho provati, ma non crasha niente. L'avranno già fixato


No no crasha eccome, appena provato qui in ufficio su vari pc
nebbia8821 Settembre 2015, 14:06 #4
e non un errore tipico causato da fonti simili.


Krusty9321 Settembre 2015, 14:08 #5
Crasha anche Opera e tutti gli altri browser con lo stesso motore
giuliop21 Settembre 2015, 14:17 #6
"affetto da un vistoso bug"

"Vistoso" in che senso?
Dumah Brazorf21 Settembre 2015, 14:18 #7
Aprendo la news pensavo che la parola da non scrivere fosse "google".
Non si deve mai scrivere "google" in google perchè rompi internet.
Phoenix Fire21 Settembre 2015, 14:22 #8
Originariamente inviato da: Dumah Brazorf
Aprendo la news pensavo che la parola da non scrivere fosse "google".
Non si deve mai scrivere "google" in google perchè rompi internet.


OT
non ricordo la citazione mi rinfreschi la memoria?
calcolatorez3z2z121 Settembre 2015, 14:30 #9
Da quasi un mese sono passato ad Opera come browser principale per via di tutte le noie che stavo riscontrando con Crome e devo dire che è stata la scelta giusta. Per me può affondare come IE. Non sentirò la mancanza.
Dumah Brazorf21 Settembre 2015, 14:32 #10
Originariamente inviato da: Phoenix Fire
OT
non ricordo la citazione mi rinfreschi la memoria?


IT Crowd.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^