Microsoft e i formati Open di Office

Microsoft e i formati Open di Office

Microsoft prevede di rilasciare le specifiche tecniche del formato utilizzato dalla prossima release di Office 12

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 08:14 nel canale Programmi
Microsoft
 
Microsoft prevede di rilasciare le specifiche tecniche del formato utilizzato dalla prossima release di Office 12 all'ECMA, tale iniziativa ha lo scopo di rispondere a varie pressioni (in primis la UE) a cui Microsoft è soggetta.

La disponibilità delle specifiche permetterebbe a varie organizzazioni di rendere più fruibili e accessibili i propri archivi di dati.

I dettagli dell'iniziativa non sono ovviamente ancora disponibili, ma la presenza all'interno dell' ECMA di nomi quali Intel, Apple Computer e NextPage è significativo.

Microsoft, da sempre leader per le suite di produttività personale, con questa decisione intende mantenere la propria posizione combiando le proprie prospettive di business; gli annunci relativi a Windows Live sono un chiaro segnale in tal senso.

Fonte: News.com

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Wonder23 Novembre 2005, 08:41 #1
Finalmente!!

Finalmente!!

Finalmente!!

Vado a prendere una bottiglia di quelle buone...
Nemios23 Novembre 2005, 08:57 #2
Figurati se "ammettono la sconfitta" utilizzando il già approvato formato OpenDocument... comunque va bene lo stesso, se è davvero un formato aperto sarà integrabile anche in OpenOffice.org e altre suite.
EvilBoy23 Novembre 2005, 08:57 #3
Ottima cosa x tutti.

Mi spiace dirlo però la cosa non ha niente a che vedere con Linux e l'opensource come in tanti hanno decantato...
ma delle aministrazioni pubbliche e per l'appunto la comunutà europea che hanno preteso (giustamente) l'utilizzo di formati aperti per i loro documenti.
Gli enti governativi ricoprono un mercato importantissimo per MS.

Sono convinto che MsOffice non perderà quote di mercato,
mentre OpenOffice prenderà piede dove non esisteva la licenza MS.

Non parlerei certo di "sconfitta".
12pippopluto3423 Novembre 2005, 09:15 #4
Originariamente inviato da: EvilBoy]Ottima cosa x tutti.

Mi spiace dirlo però
In questa sede nessuno ha decantato alcunche', mi pare!


ma delle aministrazioni pubbliche e per l'appunto la comunutà europea che hanno preteso (giustamente) l'utilizzo di formati aperti per i loro documenti.

Sacrosanto, IM(NSH)O!

[QUOTE]
Gli enti governativi ricoprono un mercato importantissimo per MS.

Sono convinto che MsOffice non perderà quote di mercato,
mentre OpenOffice prenderà piede dove non esisteva la licenza MS.

Probabile!

Non parlerei certo di "sconfitta".

Esatto!
Difatti semmai e' una vittoria a vantaggio dei cittadini UE, non credo che questo possa danneggiare MS; il prodotto, se valido, vende lostesso!

Piu' che altro ci andrei un attimo cauto, perche' formato aperto non vuol dire necessariamente royalty-free AFAIK!


E questo potrebbe essere eventualmente la vera barriera di accesso al formato Office 12; qualcuno sa niente al riguardo?
Klontz23 Novembre 2005, 09:40 #5

UE

Ogni tanto ci azzeccano alla UE

Bueno
Barix23 Novembre 2005, 09:40 #6
Originariamente inviato da: Nemios
Figurati se "ammettono la sconfitta" utilizzando il già approvato formato OpenDocument... comunque va bene lo stesso, se è davvero un formato aperto sarà integrabile anche in OpenOffice.org e altre suite.


Infatti, pur di non accettare uno standard pre-esistente ne hanno inventato uno LORO aperto .... come dire "fate pure, tanto non ce ne frega un tubo".

Vabbè, meglio così, meno male che chi scrive SW open non si attacca a queste stupidaggini e sicuramente supporterà il formato MS ...
pinball23 Novembre 2005, 09:41 #7
quoto... come dice un mio amico.. chi ci dice che un domani non aperto verrà brevettato? allora siamo daccapo...
sirus23 Novembre 2005, 10:08 #8
finalmente OOo avrà un supporto più che adeguato ai formati MS
usare OpenDocument sarebbe stato improponibile per Microsoft dato che Office12 è già in fase di testing e manca veramente poco al rilascio delle versioni beta
cdimauro23 Novembre 2005, 10:16 #9
Originariamente inviato da: Barix
Infatti, pur di non accettare uno standard pre-esistente ne hanno inventato uno LORO aperto .... come dire "fate pure, tanto non ce ne frega un tubo".

Non ti è passato per la testa che le loro applicazioni hanno già una loro "struttura" e che hanno semplicemente fatto ciò che per loro era più comodo?
EvilBoy23 Novembre 2005, 10:44 #10
Originariamente inviato da: 12pippopluto34
In questa sede nessuno ha decantato alcunche', mi pare!

Si infatti non mi riferivo a questa sezione, ma visto che l'annuncio non è di oggi ho già avuto modo di leggere delle sbandierate enormi da parte di taluni e un inapropriamento di meriti che sfiorano il ridicolo.

In merito all'OpenDocument è si un formato libero e standardizzato ma non è uno standard...
Gli standard li decidono il mercato e a volte gli utenti (vedi mp3).
MS non alcuna motivo di supportare quel formato, che magari non è neppure appropriato al loro modello di documento (eh eh... cdimauro mi ha capito).

Credo anche il formato di MS sarà liberamente utilizzabile perchè è proprio questo che chiedono gli enti.. che i loro documenti con siano strettamente legati ad un software (il che non significa che ne usaranno necessariamente un altro): questo anche per ragioni di supporto nel tempo... tra 20anni potrai aprire un documento di oggi anche se non esiste più l'applicazione o se sei su una nuova piattaforma. Certi documenti delle amministrazioni possono anche rimanere in archivio + di quel tempo!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^