Apple: memorie flash fino al 2010

Apple: memorie flash fino al 2010

La compagnia di Cupertino stringe accordi per assicurare la fornitura di memorie flash fino al 2010. Intel e Micron formano una nuova compagnia per la produzione di memorie NAND

di pubblicata il , alle 08:14 nel canale Apple
AppleIntel
 

Nella giornata di ieri Apple Computer ha annunciato di aver portato a termine una rete di accordi a lungo termine per la fornitura di memorie flash. Oltre agli accordi stretti con Hynix, la compagnia ha siglato accordi con Intel, Micron, Samsung Electronics e Toshiba per assicurarsi il rifornimento di memoire NAND flash sino al 2010.

La compagnia ha precisato che, secondo gli accordi stabiliti, nei prossimi tre mesi verserà un totale di 1,25 miliardi di dollari come anticipo per l'acquisto dei componenti elettronici. Steve Jobs, CEO di Apple Computer, ha dichiarato: "Vogliamo essere in grado di realizzare tanti iPod quanti il mercato ne richiede". Apple ha poi dichiarato che le vendite del lettore di musica digitale hanno recentemente superato la quota di trenta milioni di unità.

Assieme all'annuncio di Apple, Intel e Micron hanno dichiarato l'intenzione di voler istituire una nuova realtà che si occupi della produzione di memorie NAND flash per "consumer electronics, removable data storage and handheld communications devices". Entrambe le compagnie contribuiranno per circa 1,2 miliardi di dollari di liquidi ed altri asset per formare la compagnia che assumerà il nome di "IM Flash Technologies LLC". Intel e Micron prevedono inoltre di investire per i prossimi tre anni 1,4 miliardi di dollari ciascuno nella nuova compagnia.

Le due compagnie hanno dichiarato di fornire ad Apple una "porzione significativa" della propria produzione. Apple, di risposta, verserà in anticipo 250 milioni di dollari a Intel e a Micron. Secondo le informazioni disponibili la compagnia di Cupertino verserà la stessa somma anche alle altre compagnie.

Fonte: Appleinsider

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tommy78123 Novembre 2005, 08:36 #1
certo che le cifre in ballo sono enormi, sinonimo dell'importanza e della rilevanza che ha questo mercato, alla fine sono le frivolezze a tenere in vita le compagnie al giorno d'oggi.
neverloser23 Novembre 2005, 09:52 #2
Eppure pare che non ne avrà abbastanza per questo mercato (quello di Natale).

http://www.macitynet.it/macity/aA23127/index.shtml
Lotharius23 Novembre 2005, 12:23 #3
AHAHAHAHA!!! 1,25 miliardi di dollari come ANTICIPO! Sono cifre assurde... Io non riesco nemmeno a immaginarle cifre del genere...
Comunque, a parte questo, spero che l'accordo preso da Apple e la creazione della nuova compagnia "IM Flash Technologies LLC" porteranno a un calo di prezzi di un po' tutti i prodotti di elettronica che fanno uso delle memorie flash...
demikiller23 Novembre 2005, 12:39 #4
x Lotharius: che pensi che l'azienda APPLE non ha neanche un miliardo di dollari?

diciamo che tutte le aziende di grandi dimensioni hanno i miliardi di dollari
pokestudio23 Novembre 2005, 13:29 #5

memoria solida...

lo scorso anno arrivò il rumor che voleva Apple come utilizzatrice di un disco a memoria solida in cui immagazinare l'OS e un certo quantitativo di dati, in modo che l'avvio del Mac fosse istantaneo, si vociferava che la prossima incarnazione del PowerBook sarebbe stata la prima macchina su cui tale tecnologia sarebbe stata usata. Chissà!
matcy23 Novembre 2005, 13:35 #6
non ho idea di quanto abbia in cassa APPLE, comunque il capitalismo ormai si fa con i soldi degli altri, non con i propri. 1 miliardo di dollari una società di quel tipo lo trova con una telefonata.
Criceto23 Novembre 2005, 20:18 #7
Originariamente inviato da: matcy
non ho idea di quanto abbia in cassa APPLE, comunque il capitalismo ormai si fa con i soldi degli altri, non con i propri. 1 miliardo di dollari una società di quel tipo lo trova con una telefonata.


L'ultima volta che avevo letto ne aveva 6-7, se non ricordo male.
E ZERO debiti...
ugluck23 Novembre 2005, 20:59 #8
Sono contento che la mela cresca, da utente (recente ma già affezionato) mi sento confortato. più soldi per loro vuol dire prodotti migliori per me (quest'equazione non è necessariamente vera per tutte le compagnie del ramo)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^