Chrome in arrivo su Windows on ARM: Google e Microsoft collaborano

Chrome in arrivo su Windows on ARM: Google e Microsoft collaborano

Windows on ARM potrebbe ricevere una versione di Chrome nativa per le architetture ARM. Sia Microsoft che Google sono al lavoro sul progetto, con la collaborazione anche di Qualcomm

di pubblicata il , alle 17:41 nel canale Programmi
GoogleChromeMicrosoftWindows
 

Sembra che gli ingegneri di Microsoft e Google stiano collaborando per supportare una versione del browser web Chrome compatibile con il sistema operativo Windows on ARM. A rivelare la novità è stato 9To5Google, che avrebbe scoperto alcuni "commit" relativi al progetto Chromium in cui si parla esplicitamente di funzioni del browser per la versione di Windows funzionante su architettura ARM. E nei task presenti nell'elenco dei lavori in corso si leggono anche nomi di tecnici Microsoft.

I nuovi dettagli in materia seguono gli annunci del mese scorso di un dirigente Qualcomm, con la società americana che sembrerebbe anch'essa coinvolta nei lavori alla base di una versione di Chrome compatibile con le architetture ARM su Windows 10. La novità non sorprende, visto che i benefici sono evidenti per tutte le tre società: Chrome è una delle app più celebri su Windows 10, ed è anche il browser più utilizzato su desktop, così come su mobile.

Potrebbe essere ostico per Windows on ARM riscuotere il successo desiderato senza una versione di Chrome sviluppata nativamente per l'architettura ARM. È da ricordare inoltre che i rapporti fra le divisioni Chrome di Google e Windows di Microsoft non sono sempre stati rose e fiori: oltre alle campagne di marketing a favore di uno o dell'altro browser da ambo le parti, solo lo scorso anno Microsoft aveva eliminato Chrome dal Windows Store per aver violato le politiche.

Microsoft non consente ad altri browser di presenziare sullo store di Windows 10, a meno che questi non utilizzino motori JavaScript e HTML compatibili con la Windows Platform. Microsoft aveva bloccato anche altri browser web incompatibili con lo store già a partire da Windows 8. A meno che la compagnia non allenti la presa su queste politiche, quindi, il nuovo Chrome nativo per architetture ARM su Windows potrebbe non arrivare su Windows Store.

La collaborazione fra Microsoft e Chrome potrebbe avere anche altri risvolti sulle app di terze parti basate su Electron. Software come Slack e Visual Studio Code funzionano in parte sfruttando le tecnologie presenti su Chromium, e la collaborazione potrebbe portare benefici sulle prestazioni con app che usano lo stesso sistema. Microsoft e Google stanno inoltre collaborando per aggiungere un'opzione dual-boot con Windows 10 anche sui Chromebook, con il progetto che è chiamato Campfire. Insomma, il rapporto di collaborazione fra Google e Microsoft potrebbe avere risvolti decisamente interessanti, sia su Windows on ARM, sia su tutti gli altri prodotti delle compagnie.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
emiliano8422 Novembre 2018, 19:44 #1
Non mi sorprende... Ms negli ultimi anni si é dimostrata di gran lunga più aperta rispetto a google
eaman23 Novembre 2018, 14:19 #2
Mbe? Chromium c'e' sempre stato per un fottio di architetture, sono solo i software tipici di windows a non essere mai stati fatti per arch diverse da x86.
emiliano8423 Novembre 2018, 14:36 #3
Originariamente inviato da: eaman
Mbe? Chromium c'e' sempre stato per un fottio di architetture, sono solo i software tipici di windows a non essere mai stati fatti per arch diverse da x86.


ah tipo quello per mac os per esempio
eaman23 Novembre 2018, 15:09 #4
Originariamente inviato da: emiliano84
ah tipo quello per mac os per esempio


- https://commondatastorage.googleapi...hots/index.html
emiliano8423 Novembre 2018, 15:11 #5
Originariamente inviato da: eaman


ero ironico, anche i sw per mac os non sono mai stati fatti per architetture diverse da x86... vabbe' escludendo quelle RISC di una decina d'anni fa'
nickname8823 Novembre 2018, 15:12 #6
Ma esiste ancora quindi sta pagliacciata ? C'è stato silenzio radio fino ad ora.
Gli facessero far la fine di Windows Mobile e via.
eaman23 Novembre 2018, 18:54 #7
Originariamente inviato da: emiliano84
ero ironico, anche i sw per mac os non sono mai stati fatti per architetture diverse da x86... vabbe' escludendo quelle RISC di una decina d'anni fa'


Ma che cavolate spari?
La maggior parte del core di osx e' unix, si sono addirittura presi e rifatto CUPS, pure il kernel avevano reso pubblico (ma non se lo e' filato nessuno...).

- https://opensource.apple.com/

Anche quando Apple era POWER c'erano uno sfacelo di software che giravano pure su x86, tant'e' che il portatili POWER erano tra i preferiti degli utenti linux.

...visto che si parla di browser web vuoi che parliamo di webkit?


ironico
tallines23 Novembre 2018, 19:03 #8
La Microsft dovrebbe pensare a far si che i suoi aggiornamenti non causino problemi a go go, altro che implementare Chrome............
emiliano8423 Novembre 2018, 20:47 #9
Originariamente inviato da: eaman
Ma che cavolate spari?
La maggior parte del core di osx e' unix, si sono addirittura presi e rifatto CUPS, pure il kernel avevano reso pubblico (ma non se lo e' filato nessuno...).

- https://opensource.apple.com/

Anche quando Apple era POWER c'erano uno sfacelo di software che giravano pure su x86, tant'e' che il portatili POWER erano tra i preferiti degli utenti linux.

...visto che si parla di browser web vuoi che parliamo di webkit?


ironico


vabbe' ma io parlo di sw nativi per mac os, sono compilati per mac os x86 e basta… poi che siccome e' basato su unix, unix gira su arm ecc… e' un altro discorso

Originariamente inviato da: tallines
La Microsft dovrebbe pensare a far si che i suoi aggiornamenti non causino problemi a go go, altro che implementare Chrome............


perche' in MS ci lavorano giusto 10 persone vero?
tallines23 Novembre 2018, 21:49 #10
Originariamente inviato da: emiliano84
perche' in MS ci lavorano giusto 10 persone vero?

No, forse non bastano.......o lavorano male...........

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^