Campagna di richiamo batterie anche per Toshiba

Campagna di richiamo batterie anche per Toshiba

Anche Toshiba richiama 340 mila batterie prodotte da Sony per una sostituzione gratuita. Il motivo ufficiale è la perdita di potenza

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:30 nel canale Portatili
ToshibaSony
 

Anche Toshiba è costretta a richiamare in fabbrica 340 mila batterie che equipaggiano i notebook Dynabook e Satellite e come già accaduto nel caso di Dell e Apple, anche questa volta le batterie sono state prodotte da Sony.

Come riporta il sito Dailytech, la campagna di richiamo è stata avviata, almeno secondo le informazioni disponibili, per motivi diversi rispetto alle campagne di Dell e Apple: in questo caso, infatti, le batterie non sarebbero soggette a combustione o esplosione ma semplicemente ad una improvvisa perdita di potenza anche in normali condizioni di utilizzo.

Toshiba ha comunicato che le batterie potenzialmente difettose, per le quali verrà offerta una sostituzione completamente gratuita, sono state prodotte nel periodo che va da Marzo a Maggio dell'anno in corso.

Sale così a quasi cinque milioni il numero delle batterie prodotte da Sony e richiamate in fabbrica per problemi più o meno gravi: a quelle di Toshiba sono infatti da aggiungere i 4,1 milioni di pezzi richiamati da Dell e gli 1,8 milioni di Apple.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
norfildur19 Settembre 2006, 08:50 #1
Che bello! Sony sempre più protagonista. Chissà a quando la campagna di richiamo per le PS3...
Certo che 6,2 milioni di batterie prodotte da Sony richiamate per problemi vari (dal surriscaldamento fino alla possibilità di esplosione) fanno davvero pensare sulla qualità produttiva del colosso giapponese.
Sig. Stroboscopico19 Settembre 2006, 09:04 #2
Mi chiedo se finiranno tutte in discarica o se si riesce a recuperare qualcosa... almeno inquinassero poco...
bartolomeo_ita19 Settembre 2006, 09:08 #3
niente niente la Sony si è giocata la faccia con la ps3 ed il portafoglio con le batterie?
Laertes19 Settembre 2006, 09:08 #4
In effetti pare sempre più probabile che la colpa sia stata di Dell ed Apple che non seguono le specifiche, non di Sony... ma per piacere!!!
Ha ragione Dell ha dire che la colpa è solo di Sony e ha ragione anche chi dice che se Sony paga vuol dire che ha torto...
Bluknigth19 Settembre 2006, 09:11 #5
Sai, tutti sbagliano o hanno periodi di crisi....

Mercedes e la sua classe A... oppure la classe S di quel periodo che pesava così tanto che con la famiglia a bordo dovevi avere la patente C, e hanno rifatto il progetto

O il P4 di Intel, o il K5 di AMd, o tutti i richiami delle case automobilistiche.

A volte si progetta qualcosa e si sbaglia, capita di solito a chi lavora....

Solo che quando c'è di mezzo Sony tutti ci calcano sopra.

è innegabile che affronti un momento di difficoltà in questo momento, ma a mio parere è comunque uno dei marchi con la maggiore qualità in commercio.

Il problema è che oggi per contrastare la filosofia da discount che c'è in giro e non perdere mercato tutti i produttori fanno uscire prodotti economici con materiali scadenti.
broly12345619 Settembre 2006, 09:39 #6
Perchè, quando c'è di mezzo microsoft non si buttano tutti come sciacalli a fare critiche e commenti più o meno fuori luogo?

Adesso non venitemi a dire che Sony, con tutta la schiera dei suoi fanboy, è una vitttima! Se prima tutti la lodavano e adesso qualcuno si lamenta, in modo più o meno coerente con la notizia, evidentemente è perchè molti sono delusi da come Sony si è comporata recentemente...
Bluknigth19 Settembre 2006, 09:52 #7
Guarda, sono deluso anch'io da sony, se leggi il mio post nella notizia sul gioco on line di oggi capisci.

Però dire che tutto ciò che fa sony è un schifezza non è vero ed è ingiusto.

Stessa cosa per MS.

Solo che in tutte le cose ci sono dei cicli, che dipendono da mille variabili, come i dirigenti, i progettisti, i fornitori... Basta che uno di questi sbagli qualcosa e mette in crisi tutti gli altri.

Per esempi la PS3 (progetto della SCE) è in crisi per il reparto produttivo di Sony, di cui lei non ha nessuna colpa o controllo.

Comunque qui chi ci rimette di più sono comunque Dell, Apple e Toshiba. Quanti oltre a noi scopriranno che le batterie le forniva la Sony?
PsyCloud19 Settembre 2006, 10:11 #8
Che le batterie avessero problemi si sa dalla notte dei tempi e non sono solo le sony ad avere problemi.
Capita spessissimo che poco dopo la scadenza della garanzia alcune si deteriorino improvvisamente, ad esempio il 90% dei portatili nell'azienda in cui lavoro, indipendentemente dalla loro marca ha dato questo problema.

E poi è impossibile mantenere la stessa qualità sempre se si vuole vendere. Basta guardare la Apple che sono anni che non riesce ad avere un SO stabile, la sony con ps3 e batterie, MS con windows ME e <lista troppo lunga>, la fiat con la multipla e altre macchine che si smontano mentre vai, la lancia con la Y che ha il motore che è troppo basso di cilindrata per il peso dell'auto, le WV e AUDI che hanno problemi di elettronica varia. E' normale avere momenti di crisi, basta poi riprendersi.
Special19 Settembre 2006, 10:22 #9
Ma scusate, secondo voi una casa come la Sony non ha una mega assicurazione che li copre in questi casi?
Al limite c'ha rimesso di immagine, ma se continua a fare prezzi più bassi e assicurare grandi volumi in tempi brevi dubito che altre case smettano di rifornirsi da loro
ayrtonoc19 Settembre 2006, 10:31 #10
"Basta guardare la Apple che sono anni che non riesce ad avere un SO stabile"

Eeeeeehhhhhhhhhhhhhhhhh?????

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^