4 Milioni di Tablet saranno venduti nel 2010

4 Milioni di Tablet saranno venduti nel 2010

AIB Research offre interessanti spunti di riflessione circa il mercato delle soluzioni tablet, destinate a rimanere un prodotto di nicchia ma dagli interessanti volumi di vendita

di pubblicata il , alle 12:26 nel canale Portatili
 

Dopo l'annuncio di settimana scorsa da parte di Apple, tutti i riflettori sono puntati sul segmento tablet PC. All'interno di questa categoria, almeno secondo quanto affermato da ABI Research, rientrano tutti quei dispositivi con dispay con diagonale compresa tra 5" e 11" touchscreen e con connettività WiFi.

La nota società di ricerca ha di recente pubblicato uno studio dedicato a questo particolare segmento di mercato, indicando come entro il 2011 saranno 4 milioni le unità commercializzate. Questo tipo di prodotti non andrà di certo a sostituire i comuni notebook, ma rimarranno un bene "di lusso" o comunque dedicato ad una ristretta fetta del mercato. La sua commercializzazione sarà ristretta ai mercati dei paesi industrializzati.

Sempre secondo quanto previsto dalla nota società di ricerca, nonostante questo particolare tipo di prodotti rimarrà sempre "esclusivo", farà registrare buoni volumi di vendita: nel 2015 sono previste 57 milioni di unità commercializzate.

"La sfida più grande che la categoria dei media tablet si troverà ad affrontar riguarda come raggiungere il mercato e come attirare i potenziali compratori", ha affermato l'analista Jeff Orr. "Le nuove aziende che entrano ora sul mercato sono in svantaggio rispetto a tutti gli altri player, ma l'arrivo di Apple con il proprio iPad potrebbe aiutare molto questo segmento" ha poi concluso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Human_Sorrow03 Febbraio 2010, 12:34 #1
"... rientrano tutti quei dispositivi con dispay con diagonale compresa tra 5" e 11" touchscreen e con connettività WiFi."

Quindi anche molti nEtbook "diventeranno" Tablet PC ??!
Potevano risparmiarsi il nome nEtbook e chiamarli direttamente TabletPC ...


djmattm03 Febbraio 2010, 12:37 #2
Originariamente inviato da: Human_Sorrow
"... rientrano tutti quei dispositivi con dispay con diagonale compresa tra 5" e 11" touchscreen e con connettività WiFi."

Quindi anche molti nEtbook "diventeranno" Tablet PC ??!
Potevano risparmiarsi il nome nEtbook e chiamarli direttamente TabletPC ...


Non mi pare che i netbook abbiano il touchscreen.....
undesaparecido03 Febbraio 2010, 12:43 #3
Saranno poche 4 milioni di unità..visto gli 80 milioni di pc venduti nel 2009 e l' 1.13 miliardi di cellulari.
Human_Sorrow03 Febbraio 2010, 12:57 #4
Originariamente inviato da: djmattm
Non mi pare che i netbook abbiano il touchscreen.....


E l'Asus EeePC T91 cos'è ?
ombra66603 Febbraio 2010, 13:19 #5
>E l'Asus EeePC T91 cos'è ?
comunque rappresenta una infima parte del mondo netbook.
Corrente Elettrica03 Febbraio 2010, 13:26 #6
Che inutilita' Questi Tablet Pc .....
afhaofhasofhaohfa03 Febbraio 2010, 13:44 #7
Mi piacerebbe conoscere le metodologie di questo tipo di analisi. Secondo me sono tutte cose campate in aria, tanto chi vuoi che si ricordi in quasi due anni di un'affermazione della ABI research?
Corrente Elettrica03 Febbraio 2010, 13:53 #8
ma piu' che altro mi spiegano l'utilita' dei tabletttttttttt??????????
fastboy03 Febbraio 2010, 14:05 #9
Potranno anche essere affermazioni campate per aria, ma questi studi di mercato aiutano grosse aziende a decidere se investire in questo segmento oppure no.
mattego03 Febbraio 2010, 14:36 #10
mi chiedo come abbiamo fatto fino ad oggi, senza tablet!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^