Da Samsung nuovo monitor LCD 30 pollici con illuminazione LED

Da Samsung nuovo monitor LCD 30 pollici con illuminazione LED

Samsung presenta in occasione della fiera tedesca un nuovo monitor professionale con retroilluminazione LED

di pubblicata il , alle 09:08 nel canale Periferiche
Samsung
 

Alla fiera di Hannover Samsung Electronics presenta un nuovo monitor LCD desktop da 30 pollici con retroilluminazione LED. SyncMaster XL30 è in grado di raggiungere la risoluzione nativa di 2560x1600 ed è caratterizzato da una luminosità di 300 nit.

Samsung dichiara un'ampiezza di gamut CIE 1976 del 123%, tempo di risposta gray-to-gray di 6ms e angolo di visuale di 178 gradi sia sul piano orizzontale, sia si quello verticale. La disponibilità sul mercato è prevista per il prossimo mese di agosto.

Forniti assieme al monitor vi saranno un dispositivo calibratore, per regolare al meglio il display, e una particolare aletta in grado di ridurre l'incidenza di luce esterna ed incrementare la resa cromatica. Dal punto di vista software Samsung mette a disposizione, sempre in dotazione, il programma “Natural Color Expert” per la gestione di configurazioni personalizzate di gamma, intensità di colore e bilanciamento del bianco. Le impostazioni possono essere effettuate in Adobe RGB e sRGB in modo da poter operare su gamme di colore preselezionate.

Tra le altre novità si segnala inoltre il monitor SyncMaster 940UX, una soluzione da 19 pollici con risoluzione nativa di 1280x1024, caratterizzato dalla possibilità di interconnettersi ad altre soluzioni simili tramite il collegamento USB. La funzionalità Wall Graphic permette di connettere in serie più monitor e sfruttare così le potenzialità di configurazioni multimonitor senza dover acquistare particolari schede video. Il monitor è inoltre provvisto di connessioni VGA e DVI

La disponibilità prevista per questo monitor è per il mese di maggio 2007.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

91 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
enrico19 Marzo 2007, 09:17 #1
Assurdo! Attesa infinita!!!!!
Il 30" ad Agosto!!!!!! Significa che prima di settembre non vedremo una Review per capire quanto vale questa tecnologia! ...e poi se è valida dovremmo aspettare che Samsung decida di fare un 20" o un 24" per poterne comprare uno! Praticamente devo aspettare quasi un anno per potermi acquistare un LCd, se tutto và bene!!!!!!!!!
Che lenti, che lenti, chee lentiiiiiiiiiiiiiii......
Paganetor19 Marzo 2007, 09:22 #2
scusate, sono un po' niubbo in tema di monitor

ma che unità di misura è il nit ("è caratterizzato da una luminosità di 300 nit" e cosa si intende con "Samsung dichiara un'ampiezza di gamut CIE 1976 del 123%"?

è la prima volta che li sento nominare...
JohnPetrucci19 Marzo 2007, 09:30 #3
Ma attualmente ci sono altri monitor con illuminazione a led dello stesso o di altri produttori?
E cosa cambia nella sostanza rispetto ai soliti lcd retroilluminati a neon(a parte l'illuminazione più omogenea e forse più duratura)?
Puddus19 Marzo 2007, 09:48 #4
Citando la buona wikipedia :

Il nit è una unità alternativa per la misura del flusso luminoso.

Indica il numero di Candele per metro quadrato.

Si esprime in: Cd/m2

1nit = 1 candela su 1 metro quadrato


Usato dai costruttori di monitor per indicare la luminosità della superficie frontale.

Per dare un'idea del suo valore, un monitor CRT (Catode Ray Tube) ha un flusso luminoso di circa 150 nits, mentre i monitor a LCD (Liquid Cristal Display) possono arrivare a 3 volte tanto.


Sempre da wikipedia

l gamut, termine inglese derivato dal medio latino gamma, è la gamma di colori che un dispositivo è in grado di produrre, o riprodurre, o catturare e, generalmente, è un sottoinsieme dei colori visibili. Il gamut di quello speciale dispositivo che è l'occhio umano è naturalmente l'insieme dei colori visibili (quest'ultima affermazione non è rigorosamente vera, dato che le percezioni cromatiche variano da individuo a individuo).

Poiché per descrivere i colori esistono diversi modelli, detti modelli di colore, come ad esempio i modelli RGB, CMYK, HSB, HLS, CIE L*a*b*, YIQ, con gamut di un modello di colore si intende l'insieme di tutti i colori descrivibili da quel particolare modello di colore. Quando un colore non può essere descritto da un certo modello di colore, si dice che, rispetto a quel modello di colore, è fuori gamma (o fuori gamut: out of gamut in inglese).

Insomma lunimosità e resa cromatica.
Stavolta gli addetti stampa hanno voluto fare un pò i fighi...
dio buono19 Marzo 2007, 09:50 #5
Sono ancora lontani dai plasma (pioneer),gli ultimi poi...faranno rabbrividire anche il vecchio CRT .... e io aspetto ...
mauriziofa19 Marzo 2007, 09:59 #6
Ma la tecnologia led non dovrebbe rendere il monitor più sottile perchè elimina la lampada degli lcd di oggi? Questo monitor sembra molto spesso invece
iubbo7819 Marzo 2007, 10:10 #7
sempre meglio i CRT...non c'è paragone, se non fosse per la mania degli utenti di seguire le mode....
Firedraw19 Marzo 2007, 10:17 #8
si quoto, meglio i crt....... ma arrivati a 30" un crt dove lo metti??
VitOne19 Marzo 2007, 10:21 #9
IMHO è una soluzione molto interessante, non esiste ad oggi un pannello da 30" in grado di avere un'illuminazione realmente uniforme e questo pannello sulla carta, grazie alla tecnologia che impiega, dovrebbe risolvere il problema. Personalmente aspettavo un pannello del genere per passare da 24 a 30".
Certo peccato per l'uscita così in ritardo, speriamo in ogni caso entro l'anno di avere qualcosa di buono tra le mani .
Piccettino7219 Marzo 2007, 10:24 #10
Originariamente inviato da: mauriziofa
Ma la tecnologia led non dovrebbe rendere il monitor più sottile perchè elimina la lampada degli lcd di oggi? Questo monitor sembra molto spesso invece


Al momento attuale, purtroppo, la tecnologia a led comporta un surriscaldamento elevato del monitor. Lo spessore è, quindi, causato dalle ventole per il raffreddamento del pannello.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^