Asus ROG Rapture GT-AX11000: il Wi-Fi 6 è tra di noi

Asus ROG Rapture GT-AX11000: il Wi-Fi 6 è tra di noi

Il nuovo router Republic of Gamers offre funzionalità dedicate al gaming e processore quad-core a 64 bit da 1,8GHz

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Periferiche
ASUSROG
 

Asus ROG Rapture GT-AX11000 è arrivato: parliamo del primo router aderente al protocollo Wi-Fi 6 (802.11ax) che include una varietà di nuove tecnologie che migliorano la velocità Wi-Fi e aumentano la capacità e la copertura della rete. Si tratta di una soluzione molto costosa che rappresenta però lo stato dell'arte delle tecnologie di connessione per il giocatore.

Il supporto al protocollo 802.11ax significa poter disporre di un dispositivo "future proof" comunque compatibile con gli standard attuali come 802.11ac e 802.11n. Inoltre, ingloba alcune interessanti tecnologie come OFDMA (Orthogonal Frequency-Division Multiple Access). Il supporto OFDMA nello standard Wi-Fi 802.11ax divide ciascun canale in piccoli sottocanali, consentendo di raggruppare e trasmettere simultaneamente i segnali a più dispositivi. Suddividendo infatti i segnali di trasmissione in segnali più piccoli, il router è in grado di inviare segnali ridotti direttamente ai singoli dispositivi presenti sulla rete, ottimizzando la trasmissione. Questo porta allo sfruttamento della larghezza di banda completa con la conseguente riduzione delle latenze. Si tratta di un tipo di gestione differente rispetto a quanto viene fatto con la tecnologia di precedente generazione, Wi-Fi 802.11ac, che può gestire un solo dispositivo alla volta su ciascun canale di rete, quindi con un uso inefficiente della larghezza di banda disponibile. Inoltre, OFDMA è particolarmente valido in abbinamento a funzionalità proprie dello standard precedente, come MU-MIMO, ovvero la capacità di ricevere o trasmettere segnali da e verso utenti multipli nella stessa banda (da non confondere con il canale) contemporaneamente.

Asus ROG Rapture GT-AX11000

La capacità di suddividere i canali in sottocanali più piccoli, inoltre, contribuisce all'estensione della rete WiFi, che arriva più lontano rispetto alle precedenti tecnologie. Questo, in abbenamento alle tecnologie di Wi-Fi Mesh, consente di mettere a punto reti dalla portata notevole. Come vedremo meglio più avanti con i test, RT-AX88U eroga una rete effettivamente più performante sulle lunghe distanze rispetto ad altri dispositivi con prezzo solo leggermente inferiore, ma sembra non mantenersi così competitivo se un ostacolo (come una porta o una parete di vetro) intercorre tra il router e il dispositivo ricevente.

Il supporto al protocollo 802.11ax significa poter disporre di un dispositivo "future proof" comunque compatibile con gli standard attuali come 802.11ac e 802.11n
Proprio del protocollo Wi-Fi 6 anche Target Wake Time (TWT), una funzionalità che consente a RT-AX88U di pianificare intervalli designati per i dispositivi per la trasmissione dei dati. Ciò dà modo loro di essere in sleep quando non è necessario il segnale del router, riducendo il consumo energetico fino a 7 volte e quindi aumentando l'autonomia della loro batteria.

Per certi versi ancora più importante la maggiore velocità di throughput offerta dal Wi-Fi 6, che è in grado di toccare i 11000Mbps mentre 802.11ac si ferma a 4266Mbps. Questo vuol dire che, in condizioni ideali e in presenza di client che supportano la tecnologia, è possibile trasferire file di grosse dimensioni più rapidamente. Il trasferimento di un file di 25 GB, ad esempio, viene completato in 2 ore circa in 802.11ac e in meno di 50 minuti con 802.11ax. Il tutto è possibile grazie alla tecnologia Tri-band, che permette di trasmettere contemporaneamente su due bande da 5 GHZ e una da 2,4 GHz, incrociando i benefici messi a disposizione delle varie reti.

Asus ROG Rapture GT-AX11000

Al di là dei vantaggi generici permessi da Wi-Fi 6, RT-AX88U è ottimizzato in modo tale da venire incontro alle esigenze dei giocatori. Nel caso dei giocatori PC più esperti c'è la possibilità di effettuare una serie di ottimizzazioni che migliorano l'esperienza di gioco in funzione delle caratteristiche di quest'ultimo, mentre chi ama giocare su console, e non vuole perdersi fra le tante regolazioni, beneficia di un'interfaccia utente semplice e facile da padroneggiare e di un software che propone in maniera automatica le impostazioni più efficaci.

ROG Rapture GT-AX11000 supporta GameFirst che dà priorità ai pacchetti di gioco in modo che vengano gestiti prima rispetto ai pacchetti di competenza degli altri dipositivi. La prioritizzazione del traffico è una componente cruciale per un ambiente di gioco efficace, e contribuisce grandemente alla riduzione delle latenze utile soprattutto per i giochi multiplayer competitivi più esigenti sul piano dei riflessi. GameFirst funziona congiuntamente a Game Boost, una funzione che in automatico analizza il traffico di rete e dà la priorità ai pacchetti di gioco. Game Boost è una di quelle funzionalità che possono essere attivate con facilità con un solo clic sulla dashboard del Gaming Center e supporta le console più popolari. ROG Rapture GT-AX11000 include, inoltre, il supporto integrato per Gamers Private Network, basato su WTFast, che fornisce connessioni internet private e ottimizzate ai server di gioco. All'interno del software Asus bisogna registrarsi a WTFast e fare il log-in per poter sfruttare il servizio.

Asus ROG Rapture GT-AX11000

Quasi tutti i giocatori di console, soprattutto nel caso di PS4, prima o poi hanno incontrato problemi con il NAT, ovvero la modifica degli indirizzi dei pacchetti di rete allo scopo di garantire un maggior livello di sicurezza alla rete. Con GT-AX11000 questo inconveniente può essere risolto semplicemente: dalla UI, infatti, basta selezionare il gioco a cui si vuole giocare, il dispositivo e attivare la funzione Open NAT, che garantisce che solo le trasmissioni relative a quel dato gioco abbiano via libera tramite il port forwarding.

Non mancano funzioni che consentono di controllare i tempi di risposta di diversi server prima di scegliere su quale server giocare. Anche da questo punto di vista il software di GT-AX11000 è molto convincente, anche se non raggiunge i livelli di Netgear Nighthawk XR500, che garantisce un maggior livello di personalizzazione attraverso la funzionalità di geo-filtering che esclude alcune aree geografiche dalla ricerca del server a cui connettersi, in modo da evitare le sessioni di gioco con le latenze più alte.

Asus ROG Rapture GT-AX11000

I giocatori gradiranno in maniera particolare anche il networking Tri-band messo a disposizione da ROG Rapture GT-AX11000. Oltre alle reti con banda da 2,4 e da 5 GHz, infatti, il nuovo router Asus ROG mantiene sempre disponibile una terza rete chiamata "Gaming" espressamente dedicata ai videogiochi. In questo modo la banda da 5 GHz viene dedicata al solo gioco e questo evita la competizione per la larghezza di banda con gli altri dispositivi sulla rete domestica, minimizzando le latenze. La terza rete è dunque sempre disponibile e abilitata di default subito fin dall'accensione del router, garantendo prestazioni superiori rispetto alle altre.

La funzione Open NAT garantisce che solo le trasmissioni relative a quel dato gioco abbiano via libera tramite il port forwarding
A queste si aggiunge la tecnologia di selezione dinamica della frequenza (DFS), disponibile anche sul già citato XR500, che sblocca 15 canali nelle bande a 5GHz meno congestionate, fornendo una maggiore larghezza di banda per tutti i dispositivi wireless. Fondamentalmente il sistema fa coesistere il normale segnale aderente allo standard a quello dei sistemi radar su certi canali sulla banda dei 5Ghz rispettando la normativa.

Chi usa abitualmente le VPN sarà poi felice di sapere che GT-AX11000 permette di eseguire una VPN e una connessione Internet ordinaria contemporaneamente. Quindi, se per qualche motivo un utente della rete ha bisogno di utilizzare una VPN il giocatore potrà continuare a giocare senza compromissione alle prestazioni.

Asus ROG Rapture GT-AX11000

ROG Rapture GT-AX11000 è equipaggiato con una CPU quad-core a 64-bit da 1,8GHz, con 1 GB di RAM e 256 MB di spazio di storage per l'installazione del firmware ed è dotato di una porta Ethernet WAN/LAN da 2,5 G sfruttabile dai giocatori con schede madri dotate di LAN 5G o forniti di adattatori di rete 10G. Si tratta quindi di una porta notevolmente più veloce rispetto alla Gigabit Ethernet normalmente presente su dispositivi come questo.

Asus ROG Rapture GT-AX11000

Per la prima volta, inoltre, Asus ROG rende compatibile un suo router con la tecnologia di illuminazione Aura RGB, grazie alla quale poter selezionare milioni di colori e numerosi effetti di luce. Inoltre, un pulsante fisico sulla scocca del router programmabile consente di scegliere se abilitare o disabilitare istantaneamente l'illuminazione Aura RGB, la funzionalità Game Boost o il DFS direttamente dal router senza utilizzare l'app ASUS Router o l'interfaccia web.

Asus ROG Rapture GT-AX11000

Normalmente, infatti, il router è configurabile dall'app oltre che dall'interfaccia web. Fra le altre cose, l'app permette di impostare limitazioni alla bandwidth concessa ai vari dispositivi, monitorare l'uso che viene fatto di CPU e RAM del router, di eseguire il tool di diagnostica dello stato della rete, di configurare i DNS, di regolare le impostazioni per il gaming che abbiamo visto prima, e molto altro ancora.

Asus ROG Rapture GT-AX11000

Per quanto riguarda le importanti tematiche di sicurezza, ROG Rapture GT-AX11000 offre AiProtection Pro, un firewall messo a punto da Trend Micro. Il sistema esegue scansioni approfondite dei dati Internet in entrata e in uscita per bloccare tutti gli attacchi comuni. Grazie al data center Trend Micro sul cloud, questa funzionalità di AiProtection si aggiorna automaticamente ogni volta che è disponibile una nuova patch, in modo che la protezione sia sempre garantita. Si tratta di un sistema che agisce a livello di URL specifici e non di domini generici. Inoltre, il sistema di protezione gestisce tutto ciò che è inerente alla sicurezza, dalla consistenza della password all'uso della crittografia fino alla funzione di DMZ.

Asus ROG Rapture GT-AX11000

Come già succede nel caso di altri router Asus, GT-AX 11000 può far parte di una rete di tipo WiFi Mesh. Chiamato AiMesh, il sistema si configura in pochissimo tempo e permette di estendere considerevolmente la portata della rete sfruttando vari tipi di router e access point compatibili (circa 12). Oltre ad AiMesh, GT-AX11000 supporta varie modalità operative per soddisfare le diverse esigenze, ovvero: Router wireless, Ripetitore, Access Point e Media Bridge.

Venendo ai test, abbiamo innanzitutto notato come l'intensità del segnale nel caso di ROG Rapture GT-AX11000 sia sensibilmente superiore alle soluzioni concorrenti, comunque accessoriate e non così tanto più economiche, qui prese in esame. Le prestazioni sono superiori con i router disposti vicino ai clienti e anche a una distanza di 10 metri. Mentre nei primi due test il client rimaneva all'interno dell'ufficio di Hardware Upgrade, nel caso del teast a 20 metri metri ci troviamo fuori dall'ufficio, con una porta chiusa che ci separa dal luogo in cui erano disposti i router. Con la presenza di un ostacolo, dunque, l'unico router che ha mantenuto il segnale è stato Netgear Nighthawk XR500, mentre la soluzione Asus, più perfomante delle altre nelle altre circostanze, sembra presentare un tallone d'Achille nel caso di discontinuità rispetto all'ambiente in cui si trova il router.

Asus ROG Rapture GT-AX11000

Abbiamo poi realizzato un test di throughput servendoci del tool Ixia ixChariot, il quale simula le condizioni di una rete congestionata. Il test ha evidenziato i vantaggi permessi dal WiFi 6 in termini di throughput.

Asus ROG Rapture GT-AX11000

Per quanto riguarda l'estetica, come spesso accade con le soluzioni della famiglia Asus ROG, si tratta di forme aggressive. È un aspetto molto soggettivo, perché al giocatore abituale potrebbe piacere questo tipo di estetica, che però in una casa "comune" potrebbe stonare con il resto dell'arredamento. Qui nella redazione di Hardware Upgrade lo abbiamo scherzosamente ridefinito "Tempio Jedi".

In definitiva, parliamo di un router (attenzione, manca la componente modem) molto costoso, che può essere indirizzato solo a giocatori con specifiche esigenze. Nel caso del PC hanno modo di configurare la rete nei minimi dettagli e nel caso delle console possono beneficiare di interessanti opzioni di pre-configurazione. La disponibilità di una rete espressamente dedicata al gioco e le funzionalità peculuari del Wi-Fi 6 comportano una differenza di prezzo importante, con benefici che possono essere recepiti solo dall'utente più sensibile.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7718 Aprile 2019, 17:32 #1
Boh.
salvo organizzare un lanparty in una stanzona con un sacco di giocatori, davvero non vedo il senso di un router così costoso.

A parte il fatto che in wifi mi fa guadagnare noccioline ripetto ad un router per poveri che costa un quarto.. ma in generale se voglio le prestazioni il cavo è sacro.
Se poi devo arrivare a coprire luoghi remoti col segnale wifi piuttosto che prendere una sorgente più potente meglio valutare una seconda sorgente con un accesso point
Qarboz18 Aprile 2019, 22:57 #2
[...]che è in grado di toccare i 11000Mbps mentre 802.11ac si ferma a 4266Mbps. Questo vuol dire che, in condizioni ideali e in presenza di client che supportano la tecnologia, è possibile trasferire file di grosse dimensioni più rapidamente. Il trasferimento di un file di 25 GB, ad esempio, viene completato in 2 ore circa in 802.11ac e in meno di 50 minuti con 802.11ax[...]

Cioè per trasferire un file da 25GB con un transfer rate di 11Gbps occorrono 50 minuti??? Ma hanno usato la calcolatrice di Windows 3 su https://it.wikipedia.org/wiki/Pentium_FDIV_bug"][B][COLOR="Blue"]Pentium[/COLOR][/B][/URL] e (visto in che anno siamo) con tanto di millenium bug?
Maxt7518 Aprile 2019, 23:30 #3
Quando escono questi mostri mi chiedo sempre come si possano abbinare alle varie ''normative'' che non conosco sull'intensità del segnale.
frankie19 Aprile 2019, 09:59 #4
Ma sulle antenne ci sono i guardiani dell'universo?
!fazz19 Aprile 2019, 12:00 #5
Originariamente inviato da: Maxt75
Quando escono questi mostri mi chiedo sempre come si possano abbinare alle varie ''normative'' che non conosco sull'intensità del segnale.


guarda che la velocità di trasmissione non è per (quasi) nulla correlata alla potenza di trasmissione

altrimenti gli impianti elf tipo lo zevs dovrebbero trasmettere terabyte al secondo avendo una potenza di uscita di circa 10 MW e invece trasmettono frazione di byte al secondo (ovunque)
red5goahead19 Aprile 2019, 13:01 #6
Sul Wi-Fi avevo qualche perplessità poi quando sono passato a ftth non avendo il cavo a disposizione ovunque le powerline, che fino ai 200 mbit fanno il loro lavoro degnamente, non erano più soddisfacenti.
La Asus PCE-Ac88 che ho preso invece la trovo paurosa ben oltre le mie aspettative

https://streamable.com/9uxks

con fastweb gpon ho 800 mbit di collegamento reale (collegato via cavo al fastgate). Praticamente è come essere collegati via cavo anche in Wi-FI
demon7719 Aprile 2019, 14:30 #7
Originariamente inviato da: red5goahead
Praticamente è come essere collegati via cavo anche in Wi-FI


Si. Se stai nella stessa stanza del router.
Se già ci metti un tavolato in mezzo la musica cambia.
Se cen e metti due dramma.
Se cimetti un solaio ciao.
red5goahead19 Aprile 2019, 17:39 #8
Originariamente inviato da: demon77
Si. Se stai nella stessa stanza del router.
Se già ci metti un tavolato in mezzo la musica cambia.
Se cen e metti due dramma.
Se cimetti un solaio ciao.


Sì , ma nel mio caso non sono vicino al router. Ci sono almeno 8-9 metri e muri di mezzo. Per questo che sottolineavo che per una connessione fibra qualche margine per ottenere il massimo o quasi c'è
demon7719 Aprile 2019, 23:33 #9
Originariamente inviato da: red5goahead
Sì , ma nel mio caso non sono vicino al router. Ci sono almeno 8-9 metri e muri di mezzo. Per questo che sottolineavo che per una connessione fibra qualche margine per ottenere il massimo o quasi c'è


con dei muri di mezzo il 5ghz di sicuro non passa.
ergo stai ricevendo solo sulla banda dei 2,4 ghz. Quindi se hai quei risultati in effetti è notevole!
red5goahead20 Aprile 2019, 11:53 #10
Originariamente inviato da: demon77
con dei muri di mezzo il 5ghz di sicuro non passa.
ergo stai ricevendo solo sulla banda dei 2,4 ghz. Quindi se hai quei risultati in effetti è notevole!


La 2.4 ghz ha un altro nome. Questa è quella a 5 Ghz.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^