Disney acquisisce Fox: è ufficiale

Disney acquisisce Fox: è ufficiale

La trattativa tra Disney e Fox, protrattasi per più di un anno, si è ufficialmente conclusa nella giornata di ieri. Ecco cosa cambia per Disney e per l'industria dell'intrattenimento

di pubblicata il , alle 15:41 nel canale Multimedia
Disney
 

Era il dicembre del 2017 quando Disney comunicava pubblicamente le sue intenzioni di acquisire 21st Century Fox, con riferimento specifico alle proprietà inerenti la produzione cinematografica. Dopo 15 mesi ecco che arriva l'annuncio ufficiale della fine delle trattative, che sono state contrassegnate da una serie di battute d'arresto attinenti alla sfera giuridica oltre che alla concorrenza di altre entità interessate a Fox.

Prima fra le quali Comcast, che detiene la proprietà di Universal, rientrata nei giochi dopo lo stop imposto a Disney dall’antitrust Usa, preoccupata per l'egemonia che si stava formando attorno a Disney in termini di influenza e box office per il settore dell'intrattenimento. 15 mesi in cui si è infiammato il dibattito pubblico intorno allo strapotere che Disney avrebbe acquisito con le proprietà di Fox, anche se l'antitrust si è poi limitata ad alcune questioni secondarie lasciando che Disney entrasse in possesso delle proprietà più rilevanti riguardanti le divisioni entertainment di Fox, soprattutto per quanto riguarda la produzione cinematografica. Comcast, del resto, ripiegherà su Sky.

Thanos

Strapotere di Disney che si concretizzerà attraverso la nuova piattaforma di streaming Disney+, che consentirà alla casa di Topolino di sferrare un'offensiva massiccia contro Netflix soprattutto per quanto riguarda i contenuti rivolti al pubblico giovane. Si parla di opere di intrattenimento come Avatar, i cui seguiti saranno i protagonisti principali delle prossime stagioni natalizie dopo che Disney ha già dominato negli ultimi anni con l'attuale trilogia di Star Wars. E poi la saga de Il pianeta delle scimmie, Alien, L'Era Glaciale, I Simpson, Futurama, Firefly, solo per citare una limitata selezione. Ci sono anche produzioni da Oscar come La forma dell'acqua, Tre manifesti a Ebbing Missouri, Bohemian Rhapsody e La favorita, con la qualità cinematografica che sale vistosamente nei confronti di Netflix anche per la presenza nel catalogo di film di grandi registi come John Ford, Alfred Hitchcock, Tim Burton e Steven Spielberg, tra gli altri.

I contenuti riservati al pubblico più maturo rimarranno su Hulu, l'altra piattaforma adesso sotto il controllo di Disney, visto che con l'acquisizione di Fox la sua quota di partecipazione sale al 60%.

Per gli appassionati del Marvel Cinematic Universe, l'acquisizione di Disney è altrettanto importante perché consentirà di riunire sotto lo stesso cappello le proprietà Marvel già in mano di Disney a X-Men e I Fantastici Quattro. Per quanto riguarda X-Men, ad ogni modo, Disney non sarà in grado di sfruttare fin da subito la nuova proprietà perché ci sono delle questioni legate alla conclusione dell'attuale saga, nello specifico relative ai film X-Men: Dark Phoenix e New Mutants, la cui uscita nelle sale è prevista per quest'anno. Secondo i termini dell'accordo, infatti, Disney non può intervenire nella realizzazione artistica di film o serie televisive che prevedono progetti già in corso: oltre che per X-Men questo vale, tra gli altri, anche per I Simpson. In quest'ultimo caso Disney non potrà intervenire prima della stagione numero 33.

Dove l'antitrust è intervenuta alla fine? Fondamentalmente su alcune proprietà di Fox legate alla televisione. Questo dipende dal fatto che Disney è già proprietaria di un altro dei quattro principali network americani, la ABC. Permarrà infatti una divisione chiamata Fox Corporation, che includerà il canale televisivo Fox, insieme a Fox News e tutti i canali sportivi (Disney controlla già ESPN). Le proprietà televisive di Fox che invece passano a Disney sono 20th Century Fox Television, National Geographic e il canale via cavo FX.

Ciò non toglie che Disney entra in possesso di un insieme di proprietà molto rilevante per quanto riguarda il settore dell'intrattenimento, il che ha messo sull'attenti più di opinionista circa le conseguenze che questo accentramento potrà avere nella fase di creazione dei contenuti e per quanto attiene la spartizione degli incassi. Considerando anche che nella politica degli Stati Uniti tradizionalmente Disney è sempre stata vicina alla sinistra, con Fox invece baluardo della destra.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Maxt7520 Marzo 2019, 15:43 #1
Quando tutto sarà di Disney che tipologia di produzioni avremo.
futu|2e20 Marzo 2019, 15:48 #2
Avremo lo stesso merdaio di ora fatto di cinecomics, cambierà poco.
cignox120 Marzo 2019, 15:58 #3
Evvai, era ora!
Cosí si che, finalmente, avremo Firefly stagione 2!
E 3.
E 4.
E poi un reboot.
E poi uno spinoff.
E unprequel,
E 5.
...

Ma io attendo con impazienza i loro progetti con Bohemian Rhapsody: pare che ne vogliano fare una trilogia.

E che dire poi di Il pianeta delle scimmie?
Ah no, con quello ci pensava gia fox.

:-(
sintopatataelettronica20 Marzo 2019, 16:06 #4
Originariamente inviato da: futu|2e
Avremo lo stesso merdaio di ora fatto di cinecomics, cambierà poco.


Non proprio, visto che son riusciti a peggiorare e devastare qualsiasi cosa su cui abbiano messo le mani negli ultimi anni ..

E si parla anche di serie tv, non solo di film (che il cinema è TUTTO in crisi da anni - quel di creatività che è rimasto si vede ancora soprattutto in qualche serie TV - )

Questo accentramento sempre più colossale è terrificante, onestamente: soprattutto perché implica un significativo appiattimento di tutto quanto e assai meno diversificazione, visto che un colosso come questo ha "linee guida" di sicuro castranti per quanto riguarda la produzione di contenuti (come più volte tra l'altro s'è già visto).

Bah. Schifo. 'sto "futuro" fa sempre più cagare.
sintopatataelettronica20 Marzo 2019, 16:15 #5
Originariamente inviato da: cignox1
Evvai, era ora!
Cosí si che, finalmente, avremo Firefly stagione 2!
E 3.
E 4.
E poi un reboot.
E poi uno spinoff.
E unprequel,
E 5.
...


Nuove serie di Firefly scadenti e ripetitive ed edulcorate che non distingueremo minimamente da nuove serie di Daredevil made in Disney altrettanto scadenti e ripetitive ed edulcorate, sempre con gli stessi tipi di contenuti ed idee e linee ..ehm.. "creative"... , dato il pubblico generalista (e buongiornista) più vasto possibile (bimbi in culla compresi) a cui si rivolgono sempre.
DjLode20 Marzo 2019, 16:19 #6
Originariamente inviato da: cignox1
Ma io attendo con impazienza i loro progetti con Bohemian Rhapsody: pare che ne vogliano fare una trilogia.


Avevo sentito di un possibile seguito ed è già una bestemmia. Una trilogia sarebbe un insulto bello e buono... ma visto quanto ha incassato il primo, non mi stupisce di sentire una cosa del genere.
Il primo è un bel film (personalmente mi è piaciuto al netto di inesattezze a cui posso o meno passare sopra)... lasciatelo stare e finitela lì...
CYRANO20 Marzo 2019, 16:40 #7
Spero acquisiscano anche la DC così fanno un bel crossover tipo Capitan Marvel Vs WonderWoman



Cò,ò,sò,àò,sò,s
Dumah Brazorf20 Marzo 2019, 16:47 #8
A quanto?
Un'informazione così basilare non la scrivete?
Phoenix Fire20 Marzo 2019, 17:01 #9
partial ot
se mi mettono tutte le stagioni dei simpson in streaming hanno vinto
Ragerino20 Marzo 2019, 17:49 #10
Quindi presto tutti i film saranno fruibili da neonati, in quanto i contenuti saranno pari all'encefalogramma piatto di peppa pig?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^