La carenza di chip potrebbe durare molto a lungo, e c'è un nuovo pericolo: la siccità

La carenza di chip potrebbe durare molto a lungo, e c'è un nuovo pericolo: la siccità

Secondo diversi analisti passeranno mesi, e probabilmente si arriverà al 2022, prima di vedere una produzione di semiconduttori tale da pareggiare la domanda mondiale. Nel frattempo, TSMC ha un altro grattacapo da affrontare: la siccità che sta colpendo l'isola.

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Mercato
TSMC
 

La produzione di semiconduttori non riesce a tenere il passo della domanda, creando una carenza (shortage) che sta rallentando l'arrivo dei prodotti finali sul mercato e frenando numerose filiere. Non è infatti un problema di un singolo settore, ma dell'intera l'industria, da quella dei computer passando per le console da gioco fino ad arrivare a quella delle automobili. Quanto durerà questa situazione? Potrebbe protrarsi per molto tempo, in quanto la domanda è altissima e il tempo di risposta dell'industria non è notoriamente celere.

Secondo Harlan Sur, analista di J.P. Morgan, le aziende che producono semiconduttori stanno "consegnando dal 10% al 30% sotto gli attuali livelli di domanda e serviranno almeno 3-4 trimestri ai fornitori per raggiungere la domanda e poi altri 1-2 trimestri per far sì che gli inventari di clienti / canali di distribuzione vengano riportati su livelli di normalità". Christopher Rolland, analista di Susquehanna International Group, stima che i tempi di consegna dei semiconduttori oggi siano superiori a 14 settimane e la situazione peggiorerà questa primavera dopo che i paesi inizieranno ad allentare i blocchi dovuti al COVID e le economie ripartiranno.

D'altronde l'espansione della capacità produttiva di un impianto, malgrado i forti investimenti da parte di realtà come TSMC, non può avvenire dall'oggi al domani. I produttori di macchinari litografici, come l'olandese ASML, necessitano di mesi per la realizzazione degli stessi e serve ulteriore tempo per l'installazione.

E poiché al peggio non c'è mai fine, sembra affacciarsi un altro potenziale problema all'orizzonte: la siccità. Il problema interessa TSMC e le altre realtà produttive della zona, costrette ad acquistare autobotti per far fronte a un periodo di siccità prolungato che sta portando le autorità a imporre restrizioni sull'approvvigionamento idrico. La produzione di semiconduttori richiede moltissima acqua e benché le aziende abbiano sistemi di recupero per ottimizzarne l'uso, l'attuale situazione metereologica potrebbe creare qualche grattacapo. Inoltre, banalmente, le restrizioni all'uso di acqua interessano tutti i cittadini, quindi anche i dipendenti di TSMC.

Secondo i media locali, i livelli di acqua in diversi bacini idrici nella regione centrale e meridionale dell'isola sono inferiori al 20%, dopo mesi di scarse precipitazioni e una rara estate priva di tifoni. "Ci siamo preparati al peggio", ha affermato il ministro all'Economia Wang Mei-hua. "Speriamo che le aziende possano ridurre l'uso di acqua dal 7 all'11%". Con previsioni di precipitazioni scarse nei mesi a venire, la Taiwan Water Corporation ritiene che l'isola si appresti ad affrontare il "momento più difficile".

TSMC ha così iniziato a cautelarsi, acquistando autobotti di acqua. "Ci stiamo preparando per la nostra futura domanda di acqua", ha affermato l'azienda a Reuters sottolineando che al momento non ha ravvisato alcun impatto sulla produzione. La stessa cosa la stanno facendo Vanguard International Semiconductor Corporation e UMC.

Da oggi le aree di Chiayi e Tainan passano dallo stato di allerta giallo a quello arancione. Cosa significa? L'allerta verde avvisa la popolazione che potrebbe esserci carenza di acqua, mentre quella gialla comporta una riduzione della pressione. L'allerta arancione invece dà il via a una prima fase di razionamento che limita il consumo totale di acqua oltre a ridurre l'approvvigionamento idrico. Lo scenario peggiore, l'allerta rossa, rappresenta un'ulteriore fase di razionamento dell'acqua, durante la quale l'approvvigionamento idrico è disponibile solo in determinate zone e a determinati orari.

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala25 Febbraio 2021, 11:05 #1
Link ad immagine (click per visualizzarla)

Cosa non si inventano per poter mantenere i prezzi alti e fare profitti.
Marko_00125 Febbraio 2021, 11:09 #2
per le cavallette aspettiamo Settembre?
se guardate lo storico della piovosità a TW
si vede che c'è un picco tra Marzo e Settembre
i mesi di Gennaio e Febbraio sono carenti di precipitazioni
(certo non è una indicazione assoluta, giusto per fare paragoni
2020 : 1702,8 - 2019 : 2369,6 - 2018 : 1621 - 2017 : 2339,7
questi i valori totali annui in mm, quindi l'anno scorso non è stato
"drammatico" e come sarà quest'anno potrà al massimo essere una stima
non certo una previsione, e se i numeri sopra valessero come
previsione, e non lo sono, quest'anno dovrebbe essere un anno con >2000)
quindi se avessero calcolato l'acqua a disposizione prendendo
come metro le precipitazioni dei due mesi passati (02/2021 compreso)
voglio fare del "sensazionalismo" tecnologico.
Gringo [ITF]25 Febbraio 2021, 11:12 #3
Per l'appunto i Miner non si lamentano avendo acquistato circa il 65% di tutta la produzione e quasi tutto il Cina.

Comunque attendiamo le mutazioni di Covid e poi non serviranno più le schede video e ci sarà carenza di legno... e Marmo.
nickname8825 Febbraio 2021, 11:12 #4
Avrebbero dovuto dirlo subito !
Aspettavamo i famigerati "prezzi umani" salvo poi continuare a vedere i prezzi sempre crescenti col passare del tempo.


Dovevamo buttarci a capofitto fin da subito invece anzichè temporeggiare, ora i modelli interessanti stan tutti sopra i 1000€.
E pensare che nel 2020 cifre come 900€ per una 3080 sembrava una cifra folle, l'avessero detto da subito anzichè far promesse per il 2021 ....


Poi parliamoci chiaro, la "SICCITA'" ? Dopo anni in cui han propinato l'alluvione è palesemente una scusa inventata.
omerook25 Febbraio 2021, 11:14 #5
mi pare giusto puntare sulla siccità!.. la carta alluvione se la erano già giocata altri qualche anno fa!
puppatroccolo25 Febbraio 2021, 11:21 #6
La siccità, ma consideriamo anche il traffico e l'etna.
aqua8425 Febbraio 2021, 11:31 #7
Originariamente inviato da: Gringo [ITF]
Comunque attendiamo le mutazioni di Covid e poi non serviranno più le schede video e ci sarà carenza di legno... e Marmo.

uhm...
forse ci sarà piu carenza di Gas a quel punto...
aqua8425 Febbraio 2021, 11:32 #8
Originariamente inviato da: puppatroccolo
La siccità, ma consideriamo anche il traffico e l'etna.

Ma anche il fatto che la Terra sia piatta non influisce sulla realizzazione dei chip?
nickname8825 Febbraio 2021, 11:36 #9
Bisognerebbe fare una class action contro Nvidia e AMD per aver riferito il falso sulle previsioni future.
coschizza25 Febbraio 2021, 11:39 #10
Originariamente inviato da: nickname88

Poi parliamoci chiaro, la "SICCITA'" ? Dopo anni in cui han propinato l'alluvione è palesemente una scusa inventata.


il meteo non lo puoi nascondere o inventare lo puoi andare a guardare anche tu dal tuo pc.

Il clima è sempre piu estremizzato quindi è del tutto normale che si passi da un estremo all'altro cioè un inverno gelo record storico e poi un estate calda come non mai. Questo è purtroppo normale.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^