Anche Asus diserterà il Computex 2020, la fiera rischia sempre più di saltare

Anche Asus diserterà il Computex 2020, la fiera rischia sempre più di saltare

Asus ci ha informato che non parteciperà al Computex 2020, la principale fiera del mondo dei PC che, causa COVID-19, era slittata a fine settembre. Le defezioni sono così numerose da mettere a serio rischio lo svolgimento della manifestazione.

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Mercato
ASUS
 

Il Computex 2020 rischia di saltare definitivamente. Dopo essere stato rimandato da inizio giugno a fine settembre a causa della pandemia di COVID-19, la manifestazione appare sempre più spoglia di partecipanti, tanto che pensare a un "anno sabbatico" non è più un'idea peregrina.

Per ora è solo una nostra ipotesi, ma in base a quanto abbiamo appreso in questi minuti anche Asus, che fonti taiwanesi davano per presente, non sarà della manifestazione. L'azienda si unisce quindi a una lunga lista di realtà di spicco, da MSI a Gigabyte, passando per Nvidia e AMD fino ad arrivare a Intel, che non presenzieranno alla fiera.

Il Computex 2020 sembra quindi perdere totalmente d'interesse per il mondo consumer e difficilmente riuscirà, se si terrà come da attuale programma, a diventare un evento dal richiamo internazionale. Dubitiamo che l'aspirazione degli organizzatori sia quella di trasformare la manifestazione in un evento locale.

Mancano ancora circa 5 mesi dalla nuova data stabilita, e tutto può succedere. Al momento non si può sapere come evolverà la pandemia e di conseguenza quali misure saranno attive nei vari paesi a fine settembre. Molti stati stanno lentamente allentando le disposizioni, ma se da una parte questa è una buona notizia, dall'altra apre al rischio di una recrudescenza del virus, ben lungi dall'essere debellato.

Taiwan ha tra l'altro vietato l'ingresso agli stranieri - salvo eccezioni - e chi arriva dall'estero è al momento costretto a una quarantena di quattordici giorni dall'arrivo. A questo bisogna inoltre aggiungere che molte aziende hanno vietato i viaggi ai propri dipendenti per tutto l'anno e ciò vale anche per molte realtà editoriali, da sempre presenti per raccontare le ultime novità presentate alla manifestazione.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sbeng15 Maggio 2020, 17:12 #1
Non lo hanno capito che per quest'anno non si organizzerà nessun evento dal vivo? Andassero di streaming, non capisco il motivo per il quale mandare personale a vedere un evento dove i gli speaker ripetono a pappagallo quello che c'è scritto nei comunicati stampa ufficiali e il resto è fuffa per dare spettacolo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^