AMD e il Coronavirus, impatto sulle vendite limitato per il momento

AMD e il Coronavirus, impatto sulle vendite limitato per il momento

Il CEO di AMD Lisa Su afferma che al momento l'impatto del Coronavirus sulle vendite dei prodotti e quindi sui conti dell'azienda è stato limitato. Il primo pensiero è però rivolto alla salute di dipendenti, partner e clienti.

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Mercato
AMD
 

Durante il Financial Analisty Day 2020 che si è tenuto nelle scorse ore, il CEO di AMD Lisa Su ha dichiarato che si aspetta un impatto modesto sul fatturato a causa dell'emergenza Coronavirus, tanto che al momento l'azienda non intende ritoccare le previsioni di fatturato a breve e lungo termine.

"Da un punto di vista della domanda è una situazione molto fluida, quindi ci sono molti aspetti positivi e negativi", ha spiegato. "Quello che abbiamo visto, al di fuori della Cina, è che la domanda generale è al livello che ci aspettavamo per il primo trimestre. In Cina abbiamo visto una certa riduzione nella domanda consumer, in particolare nella rete dei canali di acquistato offline. Penso che questa situazione continuerà per un po'. Allo stesso tempo la domanda per le infrastrutture è aumentata più di quanto ci aspettavamo originariamente".

In sostanza, AMD potrebbe vendere - ma è tutto da dimostrare - qualche processore Ryzen in meno, compensato dall'andamento delle soluzioni EPYC in ambito datacenter. Poiché l'azienda si aspetta un impatto limitato, la previsione di fatturato per il primo trimestre rimane intorno a 1,8 miliardi di dollari, forse poco sotto, comunque un incremento se rapportato agli 1,27 miliardi di dodici mesi prima.

Al momento, la filiera produttiva è ancora "molto robusta", ha dichiarato il CEO, anche se AMD lavora molto in Cina, Malesia e Taiwan. A quanto pare le diverse azioni intraprese nelle scorse settimane stanno permettendo ad AMD di tenere botta. "In base a ciò che vediamo oggi, in realtà siamo tornati quasi alla normale capacità di approvvigionamento dalla nostra filiera, quindi è qualcosa su cui faremo molta attenzione", ha detto Lisa Su.

Al di là dei problemi di domanda e offerta, il CEO ha affermato che i dipendenti, i partner e i clienti dell'azienda sono la principale preoccupazione in questo periodo. "La nostra priorità è garantire la salute e la sicurezza dei nostri dipendenti, partner e clienti. Abbiamo intrapreso provvedimenti per ridurre al minimo la potenziale esposizione nelle sedi in cui operiamo e limitato i viaggi, come la maggior parte delle aziende concorrenti".

AMD ha chiuso il 2019 con un fatturato di 6,7 miliardi di dollari, in crescita rispetto ai 6,5 miliardi dell'anno precedente. Il margine lordo si è attestato al 43%. Per il 2020 l'azienda punta a migliorare il fatturato di un CAGR (Compound Annual Growth Rate, tasso annuo di crescita composto) del 28-30%, vuole raggiungere un margine lordo del 45% e contenere le spese operative (OPEX) a circa il 28% rispetto al 31% del 2019.

Per raggiungere questi risultati AMD punta nell'ampliare il mix di prodotti e in particolare sull'ambito datacenter, dove i margini sono più alti, portando sul lungo periodo - non nel solo 2020 - le vendite del settore a oltre il 30% del totale del fatturato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
StIwY06 Marzo 2020, 18:18 #1
Se con questo giochino del virus rimandano l'uscita delle nuove console a fine anno, mi inc___o!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^