Samsung conferma la produzione delle memorie PRAM per il mese di giugno

Samsung conferma la produzione delle memorie PRAM per il mese di giugno

Il produttore coreano conferma di essere pronto per l'avvio della produzione in volumi dei primi chip di memoria a variazione di fase

di pubblicata il , alle 09:56 nel canale Memorie
Samsung
 

Samsung Electronics ha annunciato il rilascio dei primi sample di chip PRAM - Phase-change RAM da 512MB per il prossimo giugno, avviando al contempo la produzione in volumi con processo a 65 nanometri. A riportare la notizia è il sito web CDRinfo.

Hardware Upgrade ha già avuto modo, in passato, di affrontare l'argomento: nel corso del 2006 fu proprio la stessa Samsung a svelare i piani di ricerca e sviluppo attorno a queste memorie, delineando una tabella di marcia che, stando agli ultimi annunci ufficiali, è stata percorsa senza particolari intoppi. L'obiettivo è comunque quello di poter arrivare nel giro dei prossimi anni ad affinare il processo produttivo di tali memorie sino a 20 nanometri.

Ricordiamo brevemente che le memorie PRAM, o a variazione di fase, sono particolari memorie che sfruttano le proprietà fisiche di alcuni materiali vetrosi che sono però in grado di assumere una struttura cristallina quando riscaldati. A seconda della struttura, cristallina o vetrosa, si avrà una rappresentazione logica degli elementi fondamentali del sistema binario, l'1 e lo 0.

Le memorie PRAM sono destinate in futuro a porsi come alternativa alle soluzioni NOR flash, le quali richiedono un processo di produzione più dispendioso e lungo rispetto a quello impiegato per le memorie PRAM.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s12a06 Maggio 2009, 10:17 #1
Si parla di 30 volte maggiore velocita` e 10 volte piu` durata dei chip flash attualmente utilizzati. Probabilmente gli SSD del futuro, almeno quelli piu` prestazionali, conterranno queste PRAM. Le memorie allo stato solido in generale hanno un potenziale incredibile, nel giro di pochi anni credo che gli hard disk saranno visti come roba preistorica.
The3DProgrammer06 Maggio 2009, 10:29 #2
eh sarebbe anche ora direi
frankie06 Maggio 2009, 14:15 #3
e chip da 512MB non sono solo prototipi da 2k, sono quasi a livello attuale come tecnologia e capacità
sandrixroma06 Maggio 2009, 15:09 #4
sono pienamente daccordo con s12a....tra l'altro ciò che ci limita nelle prestazioni è proprio la velocità di accesso ai dati degli hhd attuali...soprattutto con vista o con w7 l'hdd spesso lavora a palletta fissa e provoca attese assurde. siamo tutti hdd limited ahahahaha
killer97806 Maggio 2009, 16:17 #5
Gli HD oggi sono il tallone di achille nei nostri SYS ultramegaperformanti Con VISTA sono sempre a frullare facendo un fracasso enorme, speriamo si muovano con queste PRAM che oltre ad essere veloci sono economiche da produrre
h4xor 170106 Maggio 2009, 18:46 #6
forniranno anche maggior affidabilità per i nostri dati non trattandosi di informazioni scritte magneticamente e non usurandosi (come gli attuali SSD) oltre che fornire una maggior velocità.....staremo a vedere i prezzi
brigate emule07 Maggio 2009, 02:28 #7
gia obsoleti gli ssd????
Baboo8518 Maggio 2009, 14:21 #8
Staremo anche a vedere se avranno anche la stessa resistenza degli attuali SSD... Non e' che mi cade da 1 metro, fa *CRASH* come un bicchiere di cristallo che si frantuma e posso dire addio ai dati?
O forse se lo rimetto insieme con l'attack, posso sperare in un recovery data di emergenza?

Ok, il caldo da' alla testa...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^