NAND Flash più veloci grazie a Micron e Intel

NAND Flash più veloci grazie a Micron e Intel

Le due aziende annunciano lo sviluppo di una nuova tecnologia di memoria che consente di realizzare soluzioni NAND flash con velocità di cinque volte superiori rispetto alle attuali

di pubblicata il , alle 11:00 nel canale Memorie
Intel
 

Intel e Micron hanno annunciato nella giornata di oggi lo sviluppo di una nuova tecnologia di realizzazione delle memorie NAND flash che consente di raggiungere una velocità di cinque volte superiore rispetto a quanto possibile attualmente.

La nuova tecnologia permetterebbe una velocità di lettura di 200MB al secondo e di 100MB al secondo in scrittura rispetto ai 40MB7s e 20MB/s delle attuali memorie NAND single level cell.

Il raggiungimento di questo obiettivo è in parte dovuto alle nuove specifiche ONFI (Open Nand Flash Interface) 2.0 che prevedono la riduzione del tempo di trasferimento dati da e verso il buffer dati utilizzando la tecnologia Double Data Rate e permettono di utilizzare frequenze operative elevate grazie ad un preciso allineamento al segnale di clock.

Queste specifiche, abbinate all'architettura di tipo four-plane e a maggiori velocità di clock, hanno permesso ad Intel e Micron di realizzare chip particolarmente veloci.

Frankie Roohparvar, Vicepresidente della divisione NAND di Micron, ha dichiarato: "Stiamo lavorando assieme ai partner per ottimizzare le tecnologie di sistema che possono trarre vantaggio da questo incremento di prestazioni. Micron è impegnata nell'innovazione delle memorie NAND e nella progettazione di nuove caratteristiche per la realizzazione di soluzioni per lo storage dei dati destinate ai dispositivi consumer e computing più diffusi".

Non è dato sapere quando la nuova tecnologia sarà pronta per la fase di produzione in volumi e la conseguente commercializzazione per l'utilizzo all'interno dei dispositivi consumer.

Fonte: PR Intel

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Luca6904 Febbraio 2008, 11:03 #1
...ma DEVONO calare di prezzo!!!!!!!!!!!!!!!
Euripylos04 Febbraio 2008, 11:05 #2
un grandissimo passo avanti
WarDuck04 Febbraio 2008, 11:10 #3
Bene adesso DEVONO prendere piede.
Bluknigth04 Febbraio 2008, 11:43 #4
Bene, cinque anni e addio ai dischi rotanti.....

Spike7904 Febbraio 2008, 11:50 #5
Faranno come tutte le cose....vi ricordate cosa costava un masterizzatore di CD ? io avevo l'Amstrad a cassette e vedendo i primi LETTORI di CD dicevo "Chissà se me ne comprerò uno un giorno...." (e poi presi il 486DX4 con un velocissimo 2x ! )

Cmq è un bel passo avanti, arriveranno a sostituire gli HDD e non si avran più problemi di testine, piatti,....
tarek04 Febbraio 2008, 11:51 #6
zio bono..alla faccia dell'innovazione. Quelli vecchi non li vorrà più nessuno..
Crux_MM04 Febbraio 2008, 12:01 #7
Io continuo a pensare ad una convivenza di almeno 7 anni. Per le GRANDI quantità di dati si useranno gli ufo [ hard disk ] per SO e dati "veloci" le sdd!
hibone04 Febbraio 2008, 12:02 #8
Originariamente inviato da: Bluknigth
Bene, cinque anni e addio ai dischi rotanti.....


ci resterà sempre il maglio perforante!
MiKeLezZ04 Febbraio 2008, 13:25 #9
5X è tanta roba. Se prende piede davvero addio agli HD meccanici (quantomeno quello per il SO)
Altrove04 Febbraio 2008, 23:37 #10
Originariamente inviato da: hibone
ci resterà sempre il maglio perforante!


MITICO!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^