Ryzen Pro 4000G nei listini online: il debutto è ormai prossimo

Ryzen Pro 4000G nei listini online: il debutto è ormai prossimo

Si avvicina il debutto delle prime CPU Ryzen per sistemi desktop della famiglia 4000, dotate di GPU integrata e architettura Zen 2: online specifiche e prezzi dei 3 versioni Ryzen Pro

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Processori
ZenRyZenAMDVega
 

La gamma dei processori AMD Ryzen per sistemi desktop si compone di due distinte famiglie, identificate con diverse indicazioni numeriche che per la loro costruzione fanno sorgere più di un dubbio nell'utente non particolarmente esperto. La prima è quella delle CPU Ryzen 3000, modelli basati su architettura Zen 2 costruiti con tecnologia produttiva a 7 nanometri e sprovvisti di scheda video integrata.

La seconda è quella delle soluzioni Ryzen della serie G, suffisso che indica la presenza di una GPU integrata (G = Graphics) e quindi la possibilità di venir utilizzate anche senza scheda video dedicata in abbinamento. Al momento attuale anche queste soluzioni appartengono alla famiglia 3000 ma sono basate su architettura Zen+, costruite con tecnologia produttiva a 12 nanometri.

Si attende a breve il debutto delle CPU Ryzen 4000G per sistemi desktop, modelli che abbineranno GPU integrata della famiglia Vega a architettura Zen 2 per la componente CPU, tutto abbinandovi anche la tecnologia produttiva a 7 nanometri. Queste CPU derivano strettamente dai modelli Ryzen 4000 per sistemi notebook, delle famiglie U e H, che l'azienda americana ha presentato nel corso del primo trimestre 2020.

amd-ryzen-logo-wood_720.jpg

I processori Ryzen 4000G sarebbero ormai pronti per la produzione in volumi, come abbiamo segnalato nei giorni scorsi con questa notizia. Di queste CPU AMD proporrà tanto versioni standard come quelle PRO, queste ultime destinate ai sistemi commercial sviluppati dai partner OEM dell'azienda americana. Sono apparse online le specifiche tecniche di 3 di questi processori, con architettura che varia da 4 sino a 8 core come massimo.

  • Ryzen 7 Pro 4750G: 8 core, 16 thread, base clock 3,6GHz, boost clock 4,4GHz, 12MB cache; 8 Compute unit @ 2,1GHz; TDP 65W
  • Ryzen 5 Pro 4650G: 6 core, 12 thread, base clock 3,7GHz, boost clock 4,3GHz, 11MB cache; 8 Compute unit @ 1,9GHz; TDP 65W
  • Ryzen 3 Pro 4350G: 4 core, 8 thread, base clock 3,8GHz, boost clock 4,1GHz, 6MB cache; 8 Compute unit @ 1,7GHz; TDP 65W

Per tutte queste CPU rimane fisso il TDP di 65 Watt, un valore standard per CPU di questo tipo che ne permette l'installazione anche all'interno di chassis molto piccoli come sono in genere quelli dei sistemi commercial. Sono anche presenti indicazioni dei prezzi retail di questi processori, praticati da un rivenditore europeo: si parla di circa 370€ per la proposta Ryzen 7 Pro 4750G, 250€ per quella Ryzen 5 Pro 4650G e 175€ per la CPU Ryzen 3 Pro 4350G

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sk0rpi0n05 Luglio 2020, 14:09 #1
Gentilissimo Paolo Corsini, seguo con interesse HWUpgrade da oltre 20 anni e quindi seguo anche Lei.
Forse lo sa già, ma mi permetta di farle un appunto: gli utenti che nel 2020 frequentano testate giornalistiche e siti web sono cambiati rispetto a quelli di 20 anni fa, che erano mediamente persone con una propensione più "tecnica" rispetto agli argomenti trattati (che fossero PC, macchine o animali, ecc.).
Gli utenti del giorno d'oggi vengono a leggere gli articoli non più solo per il contenuto degli stessi ma (e anzi, soprattutto) per interagire tra loro.
Gli esempi li possiamo trovare in tanti altri blog/siti web, anche concorrenti: la parte dei commenti è quella che genera quasi più interesse, nel bene o nel male, rispetto al contenuto degli articoli, ed è anche quella che fa ritornare piu volte gli utenti sullo stesso articolo; la possibilità di rispondere a utenti specifici, upvote/downvote, integrare immagini e link, l'adattamento delle proporzioni sulla base del device utilizzato (smartphone/PC) ecc.ecc. sono ormai imprescindibili per avere un esperienza appagante.
La dimostrazione di questo mio pensiero è che spesso e volentieri trovo articoli qui, su HWUpgrade, nello stato in cui versa ad esempio questo articolo sui nuovi processori AMD.
A cosa mi riferisco?
Un articolo come questo, per interesse, dovrebbe far parlare eccome, data la rilevanza della notizia; avviene invece che, senza che un utente abbia avviato una conversazione, tutti ignorino la parte commenti: questa può rimanere in questo stato per giorni, finché qualcuno non decida di prendersi la briga di commentare per primo.
Solo allora pochi altri utenti risponderanno, mediamente con una decina di commenti; rispetto ad altre pagine web rimangono comunque molto pochi e sicuramente non stimolano la conversione e/o il crearsi di nuove idee e linee di pensiero.
Sulla base di questo mio ragionamento mi permetto di suggerirle di pensare al fatto di adottare una sezione commenti più "stile Disqus" (ma non deve essere necessariamente quella la via); ne gioverebbe sicuramente l'intera piattaforma, che oltre a "svecchiarsi" potrebbe anche richiamare molti più utenti di quelli attuali.
Parlo da utente affezionato, che ha grande stima di HWUpgrade e ovviamente di Lei, nonostante (purtroppo) i tempi siano cambiati.
Non la prenda come una critica, ma come un suggerimento.
Saluti. :-)

P.S. Ho 40 anni, sistemista informatico con P.IVA, moglie e 2 figli e per quanto tutto questo possa valere era per dirle che non sono uno sprovveduto, ma un appassionato che ha visto l'evolversi della tecnologia dal pre-anni 2000 ad ora.
incorreggiubile05 Luglio 2020, 14:24 #2
Esatto.

Cmq servirebbe una informazione importante ulteriore.

Il supporto al PCI-E 4.0 perchè a quanto pare l'eventuale GPU discreta (=lo slot PCI-E dedicato all'eventuale GPU discreta da aggiungere) verrà limitata a 8 lanes. Quindi si spera che ALMENO ci sia a compensare il PCI-E 4.0 (che offre banda doppia rispetto al 3.0 ma dipende appunto se il processore ne dà il supporto o no, non dipendendo ormai più dal chipset della motherboard ).

Cioè insomma il quadro "ottimo" per la 5500XT (che ricordiamo essere solo 8x)
DukeIT05 Luglio 2020, 14:27 #3
Non ho mai preso in considerazione una APU, in questo caso, oltre alla GPU integrata ed una cinquantina di euro, esistono altre differenze importanti tra un 4750G ed un 3700X?
incorreggiubile05 Luglio 2020, 15:09 #4
Originariamente inviato da: DukeIT
Non ho mai preso in considerazione una APU, in questo caso, oltre alla GPU integrata ed una cinquantina di euro, esistono altre differenze importanti tra un 4750G ed un 3700X?

Per questo domandavo dal PCI-E.

Limitarlo al 3.0 sarebbe letale per un uso "avanzato" se davvero come si legge in giro per la GPU discreta (cioè quella NON integrata che eventualmente si infila nel primo slot PCI-E 16x *meccanico* ) il processore offrirà solo 8 lanes *elettriche*.
Gli zen2 "non APU" hanno tutti il supporto PCI-E 4.0 per la comunicazione con la GPU.
Mparlav05 Luglio 2020, 16:14 #5
Originariamente inviato da: DukeIT
Non ho mai preso in considerazione una APU, in questo caso, oltre alla GPU integrata ed una cinquantina di euro, esistono altre differenze importanti tra un 4750G ed un 3700X?


Il primo dovrebbe consentire overclock superiori del IF in sincrono con le DDR4, per via dell'architettura, e minore latenza di quest'ultime anche stock.

Di contro dispone di molta meno cache L3 (8MB anzichè 32)

Per i prezzi, conviene aspettare quelli ufficiali delle cpu "no Pro" (quindi 4700G) che sono normalmente più bassi, forse la differenza sarà meno di quei 50 euro; se fosse pari o superiori, finirebbe per essere più conveniente una GT 1030 o una RX 550 intorno ai 70 euro.
WarSide05 Luglio 2020, 17:08 #6
Originariamente inviato da: sk0rpi0n
Sulla base di questo mio ragionamento mi permetto di suggerirle di pensare al fatto di adottare una sezione commenti più "stile Disqus" (ma non deve essere necessariamente quella la via); ne gioverebbe sicuramente l'intera piattaforma, che oltre a "svecchiarsi" potrebbe anche richiamare molti più utenti di quelli attuali.


Basta usare tapatalk.

Sinceramente meglio avere meno commenti che commenti provenienti dai bimbiminkia che fanno one-click login con facebook e commentano attraverso disqus.
Aggiungere friction in alcuni casi non può che far bene imho.
pols2k05 Luglio 2020, 17:47 #7
Originariamente inviato da: sk0rpi0n
Gentilissimo Paolo Corsini, seguo con interesse HWUpgrade da oltre 20 anni e quindi seguo anche Lei.
Forse lo sa già, ma mi permetta di farle un appunto: gli utenti che nel 2020 frequentano testate giornalistiche e siti web sono cambiati rispetto a quelli di 20 anni fa, che erano mediamente persone con una propensione più "tecnica" rispetto agli argomenti trattati (che fossero PC, macchine o animali, ecc.).
Gli utenti del giorno d'oggi vengono a leggere gli articoli non più solo per il contenuto degli stessi ma (e anzi, soprattutto) per interagire tra loro.
Gli esempi li possiamo trovare in tanti altri blog/siti web, anche concorrenti: la parte dei commenti è quella che genera quasi più interesse, nel bene o nel male, rispetto al contenuto degli articoli, ed è anche quella che fa ritornare piu volte gli utenti sullo stesso articolo; la possibilità di rispondere a utenti specifici, upvote/downvote, integrare immagini e link, l'adattamento delle proporzioni sulla base del device utilizzato (smartphone/PC) ecc.ecc. sono ormai imprescindibili per avere un esperienza appagante.
La dimostrazione di questo mio pensiero è che spesso e volentieri trovo articoli qui, su HWUpgrade, nello stato in cui versa ad esempio questo articolo sui nuovi processori AMD.
A cosa mi riferisco?
Un articolo come questo, per interesse, dovrebbe far parlare eccome, data la rilevanza della notizia; avviene invece che, senza che un utente abbia avviato una conversazione, tutti ignorino la parte commenti: questa può rimanere in questo stato per giorni, finché qualcuno non decida di prendersi la briga di commentare per primo.
Solo allora pochi altri utenti risponderanno, mediamente con una decina di commenti; rispetto ad altre pagine web rimangono comunque molto pochi e sicuramente non stimolano la conversione e/o il crearsi di nuove idee e linee di pensiero.
Sulla base di questo mio ragionamento mi permetto di suggerirle di pensare al fatto di adottare una sezione commenti più "stile Disqus" (ma non deve essere necessariamente quella la via); ne gioverebbe sicuramente l'intera piattaforma, che oltre a "svecchiarsi" potrebbe anche richiamare molti più utenti di quelli attuali.
Parlo da utente affezionato, che ha grande stima di HWUpgrade e ovviamente di Lei, nonostante (purtroppo) i tempi siano cambiati.
Non la prenda come una critica, ma come un suggerimento.
Saluti. :-)

P.S. Ho 40 anni, sistemista informatico con P.IVA, moglie e 2 figli e per quanto tutto questo possa valere era per dirle che non sono uno sprovveduto, ma un appassionato che ha visto l'evolversi della tecnologia dal pre-anni 2000 ad ora.


Vero che la sezione commenti di altri blog/siti è più attiva, ma la situazione si ribalta se guardiamo la sezione forum. Tra i siti di tecnologia/informatica che frequento io, il forum di HwUpgrade è il più attivo ( assieme a quello di everye*e, e anche lì i commenti alle notizie sono molti limitati ). I commenti sotto la notizia sicuramente faranno più "click" e anche voglia di tornare a clickare sulla notizia per rileggere i commenti e gli aggiornamenti, ma danno accesso a un sacco di gente che ( come detto prima ) Login Facebook veloce, commentano senza nemmeno aver letto l'articolo. Preferisco un forum ( preferirei ancora la struttura tipo Newsgroup - sono vecchio anche io, un po' più di te ).
Diciamo che avere una sezione commenti un po' più "moderna" ma non "veloce" da accedere, sarebbe una cosa da considerare.
Ma cmq non è un disastro... testate "concorrenti" tipo toms, da quando hanno rifatto l'impaginazione web, non riesco più a leggerle, non trovo notizie, il forum e la sezione commenti sono peggio di qui.

Buona domenica ai vecchi ( di età ) del forum da me che, ancora ricordo il pentium 100 e gli overclock del 200mmx su 430TX e le parolacce per farlo andare a 83*3
incorreggiubile05 Luglio 2020, 18:27 #8
Il TX supportava 128 MB di RAM, che lusso
Avevo il VX.
pols2k05 Luglio 2020, 18:42 #9
Originariamente inviato da: incorreggiubile
Il TX supportava 128 MB di RAM, che lusso
Avevo il VX.


e quanto costava la roba! ricordo ancora quando andai a ordinare il 200mmx, il negoziante mi chiese: ma cosa te ne fai di tutta quella potenza?

purtroppo ero entrato nel vortice della passione informatica! 1.200.000 lire di processore, 350.000 di 3dfx orchid, vga Matrox Mystique... La ram di sistema credo 8MB Monitor 17" schermo piatto ma cmq a tubo catodico... 900.000 lire. Stendiamo un velo pietoso sul costo del kit SCSI Masterizzatore e Lettore CdRom Tutto Plextor alla modica cifra di 1.400.000 lire
sk0rpi0n05 Luglio 2020, 19:40 #10
Sì, su questo avete rafione, non avevo considerato che essendo"vecchio" pure io, in tanti facessero login da FB, siccome personalmente tengo tutti questi servizi separati per ovvie ragioni di privacy e di sicurezza degli account.
Per quanto riguarda i PC, beh, scende la lacrimuccia!
Io ho iniziato nel 1990 a 10 anni a programmare con il GWBasic dell'Olivetti PC1 (che ho ancora)! =D

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^