Qualcomm Snapdragon 808 e 810 a 64-bit previsti per la prima metà del 2015

Qualcomm Snapdragon 808 e 810 a 64-bit previsti per la prima metà del 2015

I primi processori Qualcomm a 64-bit di fascia bassa arriveranno nella prima metà del 2015

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Processori
SnapdragonQualcomm
 

I primi dispositivi con Snapdragon 808 e 810 potrebbero essere presentati già a gennaio 2015, nonostante il ruolino di marcia di Qualcomm non li prevedesse prima della seconda metà dell'anno. Si tratta dei primi SoC di fascia alta a 64-bit per dispositivi mobile, in arrivo dopo due anni dall'introduzione di Apple A7 con iPhone 5S.

Qualcomm Snapdragon 810

Proprio per l'arrivo di A7 sul mercato, molti prevedevano che nel 2014 i produttori di smartphone Android avrebbero presentato proposte compatibili con i nuovi set di istruzioni. Ma così non è stato, anche per via della mancanza di moduli RAM LPDDR da 4GB, con cui i 64-bit avrebbero potuto avere un senso maggiore, e per il non ottimale supporto dei 64-bit su Android. Qualcomm ha già rilasciato alcuni SoC a 64-bit, tuttavia si tratta di processori di fascia media, non in grado di sfoderare le medesime prestazioni di Snapdragon 800, 801 o 805, tutti a 32-bit.

Secondo le nuove informazioni, Qualcomm potrebbe mostrare i primi smartphone con Snapdragon 808 e 810 già a gennaio, durante il prossimo CES, mentre i primi smartphone con il nuovo SoC non verranno rilasciati prima del mese di giugno. Alcuni top di gamma previsti per la prima metà dell'anno, quindi, potrebbero già utilizzare i nuovi SoC.

Snapdragon 810 sarà un octa-core da 20nm: Il produttore americano abbandona la tecnologia Krait proprietaria per la prossima generazione, affidandosi alle Cortex-A53 e A57 a 64-bit di ARM, in configurazione big.LITTLE. I nuovi Snapdragon introducono il supporto alle connettività LTE Cat. 6 e supporto nativo ai display 4K. Snapdragon 808 userà lo stesso processo produttivo del top di gamma, e sfrutterà una GPU Adreno 418 proprietaria (su S810 ci sarà una Adreno 430). Saranno sei i core di questa soluzione intermedia, fra cui 2 Cortex-A57 e i restanti basati su Cortex-A53.

Avevamo riportato lo scorso 7 aprile che i SoC sarebbero apparsi sul mercato nella seconda metà del 2015, tuttavia potremmo vedere i primi sample di smartphone con S808 ed S810 già fra pochi mesi. In questa pagina trovate maggiori informazioni su Qualcomm Snapdragon 808 e Qualcomm Snapdragon 810.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo30 Settembre 2014, 14:57 #1
Si, uno xiaomi mi5, con un bel 810, me lo farei molto volentieri !!!
Giouncino30 Settembre 2014, 15:48 #2
vedrei meglio un bel tablet da 9.7" con un mostriciattolo del genere...
gd350turbo30 Settembre 2014, 15:54 #3
Sicuramente sarebbe più adeguato, ma non mi piacciono i tablet, solo per quello lo vorrei in una forma entro i 5"
Braccop30 Settembre 2014, 16:35 #4
bene, finalmente
Ginopilot30 Settembre 2014, 17:41 #5
Vediamo se riusciranno a raggiungere l'efficienza dell'A8.
CrapaDiLegno30 Settembre 2014, 18:23 #6
Mi sembra di capire che con l'arrivo dei 64 bit Qualcomm ha dovuto cambiare profondamente i propri piani per gli anni futuri.
Prima di tutto sembra parecchio in ritardo con una architettura propria a 64 bit e deve quindi passare ad usare i core "standard" di ARM allineandosi a quello che proporranno gli altri (che probabilmente usciranno pure prima). Le rimane giusto il vantaggio del modem integrato, anche perché le Adreno non sembrano essere tanto meglio di quello che propone la concorrenza.
Inoltre, e di conseguenza alla scelta precedente, ha dovuto soccombere al big.LITTLE invece che usare una strategia migliore per il risparmio energetico (o comunque che io reputo decisamente migliore rispetto all'uso di 4 core per il basso consumo) che aveva ideato con il Krait.

Mi chiedo, e continuerò a chiedermi, a che servono 4 core per il basso consumo. Se è basso consumo, che cosa ci faccio con 4 (dico quattro) core su uno smartphone? Il mio desktop ha 4 core e già fatico a farli usare in contemporanea. Su uno smartphone nella fase di risparmio energetico, quando mai si attivano 4 core contemporaneamente?
La soluzione migliore mi sembrava quella di nvidia con un solo core a basso consumo e 4 da attivare quando veramente serve fare calcoli (usata nel Tegra3, 4 e K1). O quella di Qualcomm stessa con i core che avevano frequenze diverse secondo il carico.
Marko#8830 Settembre 2014, 20:15 #7
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Mi sembra di capire che con l'arrivo dei 64 bit Qualcomm ha dovuto cambiare profondamente i propri piani per gli anni futuri.
Prima di tutto sembra parecchio in ritardo con una architettura propria a 64 bit e deve quindi passare ad usare i core "standard" di ARM allineandosi a quello che proporranno gli altri (che probabilmente usciranno pure prima). Le rimane giusto il vantaggio del modem integrato, anche perché le Adreno non sembrano essere tanto meglio di quello che propone la concorrenza.
Inoltre, e di conseguenza alla scelta precedente, ha dovuto soccombere al big.LITTLE invece che usare una strategia migliore per il risparmio energetico (o comunque che io reputo decisamente migliore rispetto all'uso di 4 core per il basso consumo) che aveva ideato con il Krait.

Mi chiedo, e continuerò a chiedermi, a che servono 4 core per il basso consumo. Se è basso consumo, che cosa ci faccio con 4 (dico quattro) core su uno smartphone? Il mio desktop ha 4 core e già fatico a farli usare in contemporanea. Su uno smartphone nella fase di risparmio energetico, quando mai si attivano 4 core contemporaneamente?
La soluzione migliore mi sembrava quella di nvidia con un solo core a basso consumo e 4 da attivare quando veramente serve fare calcoli (usata nel Tegra3, 4 e K1). O quella di Qualcomm stessa con i core che avevano frequenze diverse secondo il carico.


Per i segaioli da schede tecniche no? E poi vuoi mettere quando il commesso della mediamondo dice al cliente di turno: ed ecco il nuovo Galaxy Squalcosa con ben 8 core, 4 per la potenza e 4 per il risparmio energetico!
emish8930 Settembre 2014, 20:24 #8
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Mi sembra di capire che con l'arrivo dei 64 bit Qualcomm ha dovuto cambiare profondamente i propri piani per gli anni futuri.
Prima di tutto sembra parecchio in ritardo con una architettura propria a 64 bit e deve quindi passare ad usare i core "standard" di ARM allineandosi a quello che proporranno gli altri (che probabilmente usciranno pure prima). Le rimane giusto il vantaggio del modem integrato, anche perché le Adreno non sembrano essere tanto meglio di quello che propone la concorrenza.
Inoltre, e di conseguenza alla scelta precedente, ha dovuto soccombere al big.LITTLE invece che usare una strategia migliore per il risparmio energetico (o comunque che io reputo decisamente migliore rispetto all'uso di 4 core per il basso consumo) che aveva ideato con il Krait.

Mi chiedo, e continuerò a chiedermi, a che servono 4 core per il basso consumo. Se è basso consumo, che cosa ci faccio con 4 (dico quattro) core su uno smartphone? Il mio desktop ha 4 core e già fatico a farli usare in contemporanea. Su uno smartphone nella fase di risparmio energetico, quando mai si attivano 4 core contemporaneamente?
La soluzione migliore mi sembrava quella di nvidia con un solo core a basso consumo e 4 da attivare quando veramente serve fare calcoli (usata nel Tegra3, 4 e K1). O quella di Qualcomm stessa con i core che avevano frequenze diverse secondo il carico.


secondo me i discorsi da fare sono 2:
1) più tecnicamente, l'efficienza al giorno d'oggi si raggiunge dando più scalabilità possibile e questa oggi è data da un numero maggiore di core invece che da uno solo a frequenza più alta.
ci sono molti studi dietro ed è un dato di fatto che si riescano a coprire maggiori range di utilizzo in modo più efficiente con più core.
2) probabilmente riutilizzano cpu quad progettate per un basso consumo che avevano già in casa (come progetti etc) e non avrebbe avuto senso farne una monocore.

tutto questo sempre imho
CrapaDiLegno30 Settembre 2014, 21:16 #9
Originariamente inviato da: emish89
secondo me i discorsi da fare sono 2:
1) più tecnicamente, l'efficienza al giorno d'oggi si raggiunge dando più scalabilità possibile e questa oggi è data da un numero maggiore di core invece che da uno solo a frequenza più alta.
ci sono molti studi dietro ed è un dato di fatto che si riescano a coprire maggiori range di utilizzo in modo più efficiente con più core.
2) probabilmente riutilizzano cpu quad progettate per un basso consumo che avevano già in casa (come progetti etc) e non avrebbe avuto senso farne una monocore.

tutto questo sempre imho

L'efficienza che dici tu si raggiunge quando hai un'applicazione che sfrutta 4 o più thread contemporaneamente. A quel punto eseguirli su 4 core separati è sicuramente meglio che su un singolo core con 4 volte la frequenza.
Ma uno smartphone è fatto per eseguire un'applicazione alla volta e quindi, a meno che non esegui un benchmark o un gioco o hai il browser con le animazioni flash a palla, non hai mai 4 thread funzionanti contemporaneamente. E comunque non sei nelle condizioni di basso consumo. Non consideriamo neanche i servizi di background che useranno tutti insieme sì e no l'1% di queste CPU.

Questi core non "sono progettati in casa". Sono progettati da ARM. Richiede solo farne l'implementazione su silicio come meglio si crede tra le varie varianti possibili. Sono "pappa pronta" che usano tutti, anche i produttori di SoC cinesi. Un'azienda della dimensione e storia di Qualcomm che usa questi core significa solo che si è fatta trovare impreparata.
O come pronosticai tanto tempo addietro, i costi e i tempi necessari per fare una architettura di questo tipo sono diventati veramente molto più alti rispetto alle versioni v6 e v7 dell'ISA ARM e non è detto che alla fine il gioco valga la candela.
Pier220430 Settembre 2014, 21:30 #10
Originariamente inviato da: Ginopilot
Vediamo se riusciranno a raggiungere l'efficienza dell'A8.


L'importante è che non raggiunga l'efficienza di iOs 8

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^