Intel, il nuovo CEO chiamato a decidere la strategia produttiva

Intel, il nuovo CEO chiamato a decidere la strategia produttiva

Il nuovo CEO di Intel Pat Gelsinger, in carica da metà febbraio, sarà chiamato a prendere decisioni cruciali per il futuro: quali prodotti realizzare negli impianti di proprietà e quali esternalizzare. La situazione è quindi ben lungi dall'essere definita.

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Processori
Intel
 

Secondo il sito The Oregonian, solitamente ben informato sulle manovre di Intel (l'azienda ha un impianto produttivo a Hillsboro), l'attuale CEO Bob Swan avrebbe informato i dipendenti che la scelta di produrre alcuni chip al di fuori degli impianti di proprietà dovrà attendere l'insediamento del nuovo AD Pat Gelsinger a metà febbraio. "Prevediamo di prendere quella decisione molto presto, ma lo faremo con Pat", avrebbe affermato Swan.

La notizia non stupisce, d'altronde procedere con decisioni fondamentali per la futura roadmap poco prima di un cambio al vertice andrebbe contro qualsiasi logica: Gelsinger deve essere coinvolto nel processo affinché possa farsi carico della responsabilità che ne deriva. L'anno passato Intel ha messo nero su bianco l'intenzione di rivolgersi a terzi per la produzione di diversi prodotti, in primis le GPU dedicate al mondo gaming. A tale riguardo nei giorni scorsi sono circolate indiscrezioni di un accordo con TSMC, anche se alcuni analisti ritengono che l'intesa sia molto più ampia e interessi anche le CPU Core.

L'avvicendamento al vertice rappresenterà un'occasione per Intel di svolgere una profonda analisi delle sue potenzialità, di ciò che può e non può fare. La conference call che seguirà la pubblicazione dei risultati finanziari la prossima settimana sarà importante per farsi una prima idea, in quanto annunciando l'arrivo di Gelsinger Intel ha anticipato di aver fatto "notevoli progressi nella messa a punto del processo produttivo a 7 nanometri". Si tratta di uno sviluppo tale da rimettere in discussione una roadmap che sembrava parzialmente compromessa? Staremo a vedere.

Non bisogna dimenticare che Gelsinger ha un background tecnico che Swan non può vantare (ha sempre lavorato come direttore finanziario), e nel suo ruolo di CTO fu tra i promotori della metodologia di sviluppo e produzione Tick-Tock, quindi ha tutte le competenze necessarie per decidere quale strada debba imboccare Intel per tornare leader delle tecnologie produttive, riconquistare la competitività perduta o incrinata in alcuni settori e inseguire le nuove opportunità di mercato.

Secondo The Oregonian, all'incontro con i dipendenti era presente anche Gelsinger, il quale avrebbe fissato anche un primo e significativo obiettivo. "Dobbiamo fornire prodotti migliori al mondo PC rispetto a qualsiasi cosa realizzi un'azienda di Cupertino", avrebbe affermato il nuovo CEO facendo chiaro riferimento ad Apple. Una frecciatina non casuale, certamente legata alla scelta della Mela di abbandonare i chip Intel sui Mac per passare a soluzioni proprietarie.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Peppe197015 Gennaio 2021, 10:45 #1
Hanno anticipato di aver fatto notevoli progressi nei 7nm... Cavolo!
Fate con calma che noi aspettiamo
nickname8815 Gennaio 2021, 10:47 #2
Si produttiva e intanto le GPU le faran produrre a TSMC
Tedturb015 Gennaio 2021, 11:59 #3
E' solo una mia impressione, ma appena arrivano i CEO "finanziari" nelle aziende, inizia ad andare tutto a rotoli? Nokia docet..
joe4th15 Gennaio 2021, 12:36 #4
Strategia produttiva? Inondare YT di prototipi... ;-)
pengfei15 Gennaio 2021, 12:41 #5
sembra interessante il rumor sugli i3 a 5nm a fine anno e il resto a 3 nm l'anno successivo, da utenti c'è da augurarsi che sia vero
Peppe197015 Gennaio 2021, 16:07 #6
Originariamente inviato da: pengfei
sembra interessante il rumor sugli i3 a 5nm a fine anno e il resto a 3 nm l'anno successivo, da utenti c'è da augurarsi che sia vero


Con quale chipset, lo Z990 come minimo

E vai !.. un altro cambio di schede madri
rockroll16 Gennaio 2021, 04:31 #7
Originariamente inviato da: pengfei
sembra interessante il rumor sugli i3 a 5nm a fine anno e il resto a 3 nm l'anno successivo, da utenti c'è da augurarsi che sia vero


Se glieli produce TSMC può anche essere, peccato che non li produrrà solo per lei ed è già sovraccarica di lavoro.
Intanto son capaci di fare "bene" solo i 14 nm.
cdimauro16 Gennaio 2021, 06:39 #8
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: https://www.hwupgrade.it/news/cpu/i...tiva_94773.html

Il nuovo CEO di Intel Pat Gelsinger, in carica da metà febbraio, sarà chiamato a prendere decisioni cruciali per il futuro: quali prodotti realizzare negli impianti di proprietà e quali esternalizzare. La situazione è quindi ben lungi dall'essere definita.

Ma lo sarà a breve, perché Gelsinger è un tecnico e ha le capacità per prendere certe decisioni.
Originariamente inviato da: rockroll
Intanto son capaci di fare "bene" solo i 14 nm.

Almeno Intel lo può fare: AMD & co. no, perché non hanno loro fonderie e devono andare a bussare alla porta di TSMC o Samsung e mettersi nelle loro liste d'attesa (infatti i loro prodotti si vedono col lanternino)...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^