Con i nuovi processori Core a basso consumo Intel punta alla connettività

Con i nuovi processori Core a basso consumo Intel punta alla connettività

Intel apre l'IFA 2018 di Berlino annunciando nuovi processori Core di ottava generazione per i sistemi notebook a più basso consumo. Lievi incrementi di clock ma più di tutto boost nella connettività

di pubblicata il , alle 22:06 nel canale Processori
IntelCore
 

L'IFA di Berlino è inaugurata da Intel 2 giorni e mezzo prima dell'apertura ufficiale, prevista per venerdì 31 agosto: questa sera l'azienda americana annuncia infatti i nuovi processori Core di ottava generazione appartenenti alle famiglie U (nome in codice Whiskey Lake) e Y (nome in codice Amber Lake), destinati quindi ai sistemi mobile a più basso consumo. Questi processori riprendono le caratteristiche dei modelli di ottava generazione già in commercio, introducendo alcune specifiche ottimizzazioni legate alla connettività dei dispositivi mobile nei quali vengono utilizzati.

La principale novità di questi processori riguarda l'integrazione di connettività Gigabit Wi-Fi con supporto Wireless-AC di tipo 160 MHz (che richiede l'abbinamento con un router compatibile). La connettività non è integrata direttamente all'interno del processore ma implementata nel PCH, cio è quello che è il chipset del sistema all'interno del quale trovano posto anche altri componenti come il controller USB 3.1

Sono 6 i processori che Intel introduce quest'oggi sul mercato, 3 per famiglia: quelli della serie U hanno TDP pari a 15 Watt e integrano nelle due versioni Core i7 e Core i5 architettura quad core con HyperThreadring. Per i 3 modelli della serie Y troviamo TDP contenuto in 5 Watt, con architettura dual core e HyperThreading abilitato per tutti i modelli. le CPU della serie U possono utilizzare memoria DDR4 o DDDR3 a seconda della configurazione scelta dal produttore del sistema notebook, mentre per i modelli della serie Y la compatibilità è circoscritta alle memorie DDR3.

Nel corso dei prossimi giorni, dall'IFA di Berlino, vedremo annunci di vari notebook basati su questi processori da parte dei principali produttori OEM partner di Intel.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar29 Agosto 2018, 00:24 #1
Certo che c'è un bel salto tra gli i3 e gli i5 e i7. Non ci avevo mai fatto troppo caso ma credevo che anche qui fosse un 4c/4t come sula serie desktop, visto che gli i5 erano passati ai quattro core con smt.
WarDuck29 Agosto 2018, 10:12 #2
Quello che mi lascia perplesso è che questi Core Y hanno TDP di 5W e gli Atom "Gemini Lake" Mobile 6W .

Forse perché gli Atom integrano più cose nel SoC?

Sarebbero buoni per farci un serverino domestico da tenere accesso 24/24h, ma sono introvabili .
lemming29 Agosto 2018, 12:05 #3
C'è l'Intel NUC NUC7PJYH, Pentium J5005 quad-core (2,8 GHz), che ha un prezzo a partire dai 160 euro.
WarDuck29 Agosto 2018, 13:54 #4
Originariamente inviato da: lemming
C'è l'Intel NUC NUC7PJYH, Pentium J5005 quad-core (2,8 GHz), che ha un prezzo a partire dai 160 euro.


Il J5005 ha TDP di 10W.

Comunque intendevo dire che non si trovano schede madri ITX con gli ultimi Atom Mobile (serie N per capirci) da 6W.
omerook29 Agosto 2018, 14:11 #5
Sul sito asrock ci sono le schede madri con le cpu integrate della serie n tipo la n3050m da 6w

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^