Niente AMOLED su iPhone ancora per parecchi anni

Niente AMOLED su iPhone ancora per parecchi anni

Analizzando le catene di fornitura di Apple è possibile capire che la società non è ancora interessata ai display AMOLED, e non lo sarà per parecchi anni

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Apple
AppleiPhone
 

Nelle ultime settimane di ottobre DigiTimes riportava che Apple avrebbe utilizzato pannelli AMOLED già sulla prossima generazione di smartphone, mentre altri rumor meno recenti volevano la società interessata alla tecnologia a partire dal 2017. La Mela usa già display AMOLED su Apple Watch tuttavia, secondo Ming-Chi Kuo, gli iPhone continueranno ad utilizzare i cristalli liquidi ancora per parecchio tempo, almeno tre anni.

iPhone 6 tocco

Kuo non ha contatti diretti che possono confermare la sua ipotesi, tuttavia sostiene che ci siano parecchie prove a suo favore. Hon Hai Precision Industry, nota come Foxconn, è uno dei fornitori principali della compagnia di Cupertino e il principale responsabile dell'assemblaggio degli iPhone. La società ha ha investito di recente per nuove linee di produzione avanzate di pannelli TFT-LCD che verranno prodotti in massa a partire dal 2018.

In abbinamento ai nuovi commenti rilasciati da Minebea, fornitore delle tecnologie di retroilluminazione dei melafonini, la notizia si traduce in una marcata improbabilità che Apple scelga display AMOLED per le prossime generazioni di iPhone. Di seguito riportiamo la nota di Kuo liberamente tradotta.

"Basandoci sui commenti recenti di Minebea, uno dei principali fornitori delle unità di retroilluminazione degli iPhone, crediamo che gli AMOLED non saranno integrati sullo smartphone per almeno i prossimi tre anni. In aggiunta, Hon Hai si sta preparando ad investire su nuove linee di produzione di pannelli LTPS TFT-LCD di sesta generazione in uno stabilimento a Zhengzhou, in Cina, che entreranno nelle fasi di produzione in volumi nel 2018. I due elementi suggeriscono che gli iPhone rimarranno probabilmente ancorati alla tecnologia TFT-LCD fino al 2018, e anche successivamente.

Il 5 novembre Minebea ha affermato agli investitori che non prevede rischi riguardo ad eventuali perdite di mercato della tecnologia TFT-LCD a vantaggio degli AMOLED nei segmenti alti del mercato degli smartphone nei prossimi tre anni, e vede anzi la possibilità di una crescita dei TFT-LCD. Visto che Apple e Samsung sono i due nomi principali nell'ambito della telefonia premium, crediamo che le affermazioni di Minebea ci dicano implicitamente che non si aspetta che Apple adotti per i suoi iPhone la tecnologia AMOLED per i prossimi tre anni, visto che i modelli Samsung la usano già"

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
niky8912 Novembre 2015, 17:49 #1
Speriamo siano IGZO almeno
AleLinuxBSD12 Novembre 2015, 18:51 #2
Non capisco perché i display Amoled non vengano presi in considerazione.
Si tratta di meri motivi commerciali oppure c'è della sostanza in questa scelta?
fraussantin12 Novembre 2015, 19:57 #3
Scelta intelligente.

Gli amoled stanno migliornado , ma ancora non ci siamo .

Troppo contrasto. Che rende le foto innaturali .

E sono ancora troppo delicati.
matrix201512 Novembre 2015, 20:23 #4
costano troppo ed il leader mondiale è Samsung.
Sarà il cavallo di battaglia per l'Iphone 9 con 256 gb a soli 1.200 euro
globi12 Novembre 2015, 20:39 #5
Dopo che ho visto il mio Samsung S4 con il display bruciato/marchiato nelle zone dove c`era spesso del bianco nell`immagine non preferisco affatto l`amoled.
Bivvoz12 Novembre 2015, 20:43 #6
Dopo aver provato uno smartphone oled non prenderò altro.
E non vedo l'ora di avere monitor per pc e tv a prezzi umani.
Simonex8412 Novembre 2015, 20:59 #7
bene così, per ora continuo a preferire gli IPS
marchigiano12 Novembre 2015, 21:12 #8
Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Non capisco perché i display Amoled non vengano presi in considerazione.
Si tratta di meri motivi commerciali oppure c'è della sostanza in questa scelta?


perchè costano. se adesso vendono a 1000 quello che pagano 200, metti che col amoled arriva a 250, gli tocca venderlo a 1300€

contrasto colori non regge... se regolato bene l'amoled è superiore a qualsiasi lcd, se metti su dynamic ovviamente fa schifo

lo stampaggio non lo so... potrebbe essere anche un display difettoso perchè capita molto ma molto raramente
fraussantin12 Novembre 2015, 22:05 #9
Originariamente inviato da: Bivvoz
Dopo aver provato uno smartphone oled non prenderò altro.
E non vedo l'ora di avere monitor per pc e tv a prezzi umani.


Se sei nell'ottica di cambiare un monitor ogni anno ( o una tv ) hai trovato il prodotto giusto.


I led si logorano col tempo .


Negli schermi tn o ips , retroilluminati a led i suddetti si "decolorano " in maniera costante. Quindi anche se dopo 2,3 anni han perso luminosità non te ne accorgi.

Invece gli oled essendo fatti di piccoli led che non si accendono tutti assieme , non si "logorano " tutti allo stesso modo.

Quindi nel futuro ( e breve visto che un tv sta acceso molte ore al gg) avrai macchie e impronte proprio come i plasma . ( visto che il sistema è simile).
RaZoR9312 Novembre 2015, 22:14 #10
Originariamente inviato da: fraussantin
Scelta intelligente.

Gli amoled stanno migliornado , ma ancora non ci siamo .

Troppo contrasto. Che rende le foto innaturali .

E sono ancora troppo delicati.
Questo ormai non è più vero; gli OLED sono più che pronti.

Originariamente inviato da: marchigiano
perchè costano. se adesso vendono a 1000 quello che pagano 200, metti che col amoled arriva a 250, gli tocca venderlo a 1300€

contrasto colori non regge... se regolato bene l'amoled è superiore a qualsiasi lcd, se metti su dynamic ovviamente fa schifo

lo stampaggio non lo so... potrebbe essere anche un display difettoso perchè capita molto ma molto raramente
Il costo è un problema relativo considerati i volumi ed il passato di Apple. Non si sono fatti problemi ad usare un costosissimo IPS LED da oltre 300ppi per l'iPhone 4 o il miglior IPS LED disponibile per tablet nel 2011, sebbene costasse ~3 volte il prezzo dell'LCD originale. E neppure si son fatti molti problemi a introdurre il primo notebook con un display "retina" (again, IPS full-laminated >2k) o il primo all in one 5k.

Per come la vedo io la scelta per i display sarà basata su considerazioni circa i volumi. Alternativamente Apple potrebbe usare una tecnologia "superiore" (microLED, han comprato una società che si occupava esclusivamente di questa tecnologia in via di sviluppo nel 2014). Oppure questa news è sbagliata, ovviamente.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^