macOS 10.15 Catalina disponibile al download: eliminato per sempre iTunes

macOS 10.15 Catalina disponibile al download: eliminato per sempre iTunes

Nella pagina riportiamo tutte le novità principali dell'aggiornamento macOS 10.15 Catalina, il primo dopo una lunghissima serie a non integrare iTunes. Ecco da cosa verrà sostituito

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Apple
ApplemacOSiMacMacBook
 

La novità principale di macOS 10.15 è l'assordante assenza di iTunes, la piattaforma multimediale con cui gli utenti Apple ascoltavano la musica, guardavano i film e facevano mille altre cose, fra cui gestivano i propri iDevice. Catalina spazza via lo storico software della Mela a favore di tre applicazioni separate: Music, Podcast e TV. Le funzionalità di queste tre sono simili a quelle di iTunes, ma suddivise in maniera netta in termini di categoria.

macOS 10.15 Catalina è l'ultimo aggiornamento del sistema operativo Apple per i computer della famiglia Mac, e arriva dopo diversi mesi dall'annuncio, dall'inizio del beta test e dall'implementazione di numerose rifiniture. Può essere scaricato e installato sul proprio sistema, se compatibile, attraverso Mac App Store sotto la sezione degli aggiornamenti. Ma ora che non c'è più iTunes, come vengono gestiti su Mac i dispositivi della Mela?

macOS 10.15 Catalina disponibile: ecco le novità

La gestione di iPhone e iPad rimane nativa nel sistema operativo, ovviamente, e invece di trovarsi su iTunes è stata integrata sul Finder. L'accesso al proprio Apple ID, inoltre, può essere eseguito nelle impostazioni del profilo all'interno delle Preferenze di Sistema. Le tre app consentono di gestire i contenuti multimediali: Musica offre accesso ad Apple Music e alla libreria iTunes, TV offre accesso a serie TV e film con supporto al 4K HDR e al Dolby Atmos, Podcast offre l'accesso ai poddcast scaricati e diverse funzionalità correlate.

Sidecar, invece, è la nuova funzione di Catalina che consente di utilizzare l'iPad come display secondario del Mac. Ci sono diverse app che svolgono questa funzione, ma quella integrata su macOS è sicuramente più intuitiva e semplice da attivare. Attraverso la Apple Pencil, inoltre, l'utente può trasformare l'iPad in una tavoletta grafica compatibile con app di disegno e fotoediting dedicate, come Photoshop e Illustrator per citarne due.

Inoltre, con macOS Catalina è possibile usare Apple Watch per approvare richieste di sicurezza sul sistema desktop o sul notebook, mentre i Mac con chip T2 supportano adesso Activation Lock che li rende più sicuri. Find My viene integrato anche sul Mac, per la prima volta, e consente di monitorare tutti i dispositivi collegati all'account anche se sono offline. Come su iPhone e iPad i Mac guadagnano la modalità Screen Time, con cui è possibile monitorare l'uso di tutti i dispositivi collegati.

Con macOS Catalina dà anche il via a Project Catalyst, nuova iniziativa di Apple che ha l'obiettivo di consentire agli sviluppatori di eseguire il porting delle app per iPad anche su Mac, in maniera ovviamente semplificata. Foto guadagna una nuova interfaccia con le migliori foto organizzate per giorno, mese o anno, mentre su Safari c'è una nuova pagina di avvio e su Mail sono presenti nuovi strumenti per silenziare le conversazioni, bloccare alcuni contatti, mentre l'app Promemoria è stata rivoluzionata per meglio supportare le novità di iOS 13.

L'aggiornamento introduce novità in ambito sicurezza, con Gatekeeper che controlla tutte le app installate in cerca di problemi di sicurezza, mentre viene introdotto anche Apple Arcade, il nuovo servizio di giochi ad abbonamento presentato anche su iOS ed Apple TV. È da sottolineare che con Catalina le app a 32-bit smetteranno di funzionare, così come altre app vecchie potrebbero non funzionare più correttamente in seguito all'aggiornamento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
aleforumista08 Ottobre 2019, 21:19 #1
ci ho messo le mani stamattina sul macbook pro di un cliente...NON PARTIVA NEMMENO LA TELEASSISTENZA
Cappej09 Ottobre 2019, 06:54 #2
Originariamente inviato da: aleforumista
ci ho messo le mani stamattina sul macbook pro di un cliente...NON PARTIVA NEMMENO LA TELEASSISTENZA


vabbè... è uscito ieri... era chiaro visto che M$ ha semplicemente imparato dai "migliori", dei veri "dei" nel generare sistemi usa-e-getta di dubbia compatibilità da una anno all'altro!
Siamo in Beta costante... e non hanno capito che con il PC e i programmi dedicati le persone ci lavorano e non si cazzeggia come con il sistema da mobile per sparare le foto sui social...

#ridicoli

PS a confronto Win10 e le sue infinite-numerate versioni,sembrano oro zecchino colato!
porradeiro09 Ottobre 2019, 07:08 #3
Installato sui mac di casa, COME SEMPRE senza alcun problema. Il più 'anziano' è un mini late 2012, ormai anacronistico, dove tutto fila liscio come l'olio. Nessuna esigenza di backup, nessun problema, niente di niente. Apple crea prodotti con i quali è molto difficile avere problemi: o lo si fa apposta, o -purtroppo- si è dotati di una competenza troppo scarsa all'utilizzo di qualsiasi moderna tecnologia.
Spero che microsoft, nel futuro, introduca il vero elemento di distinguo rispetto al concorrente: la drastica riduzione dei problemi.
It_vader09 Ottobre 2019, 08:17 #4
Originariamente inviato da: Cappej
vabbè... è uscito ieri... era chiaro visto che M$ ha semplicemente imparato dai "migliori", dei veri "dei" nel generare sistemi usa-e-getta di dubbia compatibilità da una anno all'altro!
Siamo in Beta costante... e non hanno capito che con il PC e i programmi dedicati le persone ci lavorano e non si cazzeggia come con il sistema da mobile per sparare le foto sui social...

#ridicoli

PS a confronto Win10 e le sue infinite-numerate versioni,sembrano oro zecchino colato!


Scusami, ma hai mai usato o aggiornato un Mac? O parli per sentito dire?
Alfhw09 Ottobre 2019, 08:27 #5
Originariamente inviato da: porradeiro
Installato sui mac di casa, COME SEMPRE senza alcun problema. Il più 'anziano' è un mini late 2012, ormai anacronistico, dove tutto fila liscio come l'olio. Nessuna esigenza di backup, nessun problema, niente di niente. Apple crea prodotti con i quali è molto difficile avere problemi: o lo si fa apposta, o -purtroppo- si è dotati di una competenza troppo scarsa all'utilizzo di qualsiasi moderna tecnologia.
Spero che microsoft, nel futuro, introduca il vero elemento di distinguo rispetto al concorrente: la drastica riduzione dei problemi.

D'accordo però mac os gira solo sui mac quindi su un numero molto limitato di modelli e perciò i test sono molto più facili. Windows gira su un numero infinito di configurazioni hardware e pure software. Poi per carità, è anche vero che la politica di Win 10 di avere nuove versioni ogni 6 mesi è deleteria e MS potrebbe far meglio. Win 7 a confronto era più stabile.
recoil09 Ottobre 2019, 09:48 #6
io per ora aspetto, il Mac dell'ufficio è troppo importante per rischiare un aggiornamento che mi faccia perdere tempo, di solito aspetto il primo rilascio di bugfix poi lo metto sul portatile e a seguire in ufficio

questa è una release di "rottura" perché elimina supporto a 32bit e Carbon quindi ci saranno vecchie app incompatibili, non l'ho visto nell'articolo quindi metto io il link a un'app che aiuta nel passaggio
https://www.stclairsoft.com/Go64/index.html
quello che fa è uno scan del Mac per vedere se ci sono app a 32bit che saranno incompatibili, meglio far girare questa prima di fare l'upgrade così se c'è qualche app che sparisce uno si regola o rimandando l'upgrade o cercando alternative più aggiornate
Cappej09 Ottobre 2019, 10:35 #7
Originariamente inviato da: recoil
io per ora aspetto, il Mac dell'ufficio è troppo importante per rischiare un aggiornamento che mi faccia perdere tempo, di solito aspetto il primo rilascio di bugfix poi lo metto sul portatile e a seguire in ufficio

questa è una release di "rottura" perché elimina supporto a 32bit e Carbon quindi ci saranno vecchie app incompatibili, non l'ho visto nell'articolo quindi metto io il link a un'app che aiuta nel passaggio
https://www.stclairsoft.com/Go64/index.html
quello che fa è uno scan del Mac per vedere se ci sono app a 32bit che saranno incompatibili, meglio far girare questa prima di fare l'upgrade così se c'è qualche app che sparisce uno si regola o rimandando l'upgrade o cercando alternative più aggiornate


sicuro!? mi pare che sia già da un po' che 32bit e Carbon siano stati [S]disabilitati[/S] debellati... o almeno credevo...
Cappej09 Ottobre 2019, 10:41 #8
Originariamente inviato da: It_vader
Scusami, ma hai mai usato o aggiornato un Mac? O parli per sentito dire?


Credo che su un forum del genere, parlare per "sentito dire" significhi essere infamato fino alla decima pagina di commenti...
Ma a parte questo, si ne ho aggiornati parecchi e anzi non "aggiorno" quasi mai ma quasi sempre installazioni pulite da Zero.
E non sono ne un riparatore ne un installatore ma una "sorta" di IT all'interno dell'azienda, a me non serve la Dark-mode... serve che il computer non sia pieno di INUTILITY, che giri bene, che possa installare i programmi profumatamente pagati... e questo, sul Mac, non è ASSOLUTAMENTE matematico.
Cambi sistema e ti appare un bel cartellino di "divieto" grigio sull'icona del software... e il programma non gira... fine
Apple docet

Alla fine, con l'odioso windows 10, sono riuscito ad installare softrare 32bit (su x64) su cui avevo già perso le speranze...

Non è tutto oro quel che luccica

IMHO
recoil09 Ottobre 2019, 10:59 #9
Originariamente inviato da: Cappej
sicuro!? mi pare che sia già da un po' che 32bit e Carbon siano stati [S]disabilitati[/S] debellati... o almeno credevo...


32 bit va ancora in Mojave anche se ti rompe le balle dicendoti che l'app non è ottimizzata
Catalina fa fuori il supporto una volta per tutte
giuliop09 Ottobre 2019, 14:24 #10
Originariamente inviato da: recoil
questa è una release di "rottura" perché elimina supporto a 32bit e Carbon quindi ci saranno vecchie app incompatibili, non l'ho visto nell'articolo quindi metto io il link a un'app che aiuta nel passaggio
https://www.stclairsoft.com/Go64/index.html
quello che fa è uno scan del Mac per vedere se ci sono app a 32bit che saranno incompatibili, meglio far girare questa prima di fare l'upgrade così se c'è qualche app che sparisce uno si regola o rimandando l'upgrade o cercando alternative più aggiornate


Per curiosità, fa qualcosa di più che andare su "System Information" | "Software" | "Applications" e vedere se "64-Bit" dice "Yes" o "No"?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^