iPhone 13 integrerà il supporto alle comunicazioni satellitari. Cosa significa e che vantaggi si avranno?

iPhone 13 integrerà il supporto alle comunicazioni satellitari. Cosa significa e che vantaggi si avranno?

I nuovi iPhone potrebbero aprire ad una novità significativa nelle comunicazioni: il supporto al satellitare. Secondo le ultime indiscrezioni infatti, Apple, avrebbe intenzione di inserire connettività LEO (Low Earth Orbit) per permettere comunicazioni anche senza il 4G o il 5G. Ecco come funzionerà.

di pubblicata il , alle 08:56 nel canale Apple
AppleiPhone
 

I nuovi iPhone 13 potrebbe supportare le comunicazioni satellitari. Questo permetterebbe di avere sempre e comunque le comunicazioni anche senza la copertura della rete 4G o 5G. Una novità che potrebbe effettivamente rivoluzionare il modo di utilizzare uno smartphone in futuro perché finora nessuno aveva mai pensato a sfruttare la connettività satellitare dei satelliti LEO ossia i Low Earth Orbit - Orbita Terrestre Bassa.

iPhone 13: come funzioneranno le comunicazioni satellitari

L'indiscrezione arriva direttamente Ming-Chi Kuo, il solito analista che sempre più spesso ha indovinato sulle novità di Apple in passato. Qui, nella nota riportata a tutti, Kuo spiega come la futura lineup di iPhone 13 vanterà hardware in grado di comunicare con i satelliti LEO. Grazie a nuove implementazioni software con iOS 15, tale novità potrebbe permettere agli utenti di iPhone di effettuare chiamate e inviare messaggi senza bisogno di reti cellulare 4G o 5G.

In questo caso, a livello hardware, l'iPhone di nuova generazione dovrebbe sfruttare una versione completamente rivista e personalizzata da Apple della baseband chip di Qualcomm X60 che viene appunto sfruttato per il supporto alla comunicazioni satellitari. Apple sarebbe la prima azienda a proporre questa possibilità di comunicazione visto che le altre aziende stanno attendendo l'arrivo del chip X65 di Qualcomm che solo nel 2022 permetterà appunto le comunicazione tramite satelliti.

La comunicazione satellitare potrebbe effettivamente permettere in futuro di dare una marcia in più agli smartphone nelle comunicazioni classiche. In questo caso sappiamo come a fornire connettività LEO vi sia in primis Starlink, la costellazione di satelliti messi in orbita da Elon Musk e la sua azienda aerospaziale SpaceX. A permettere però copertura ad Apple sarà il servizio di comunicazione satellitare di Globalstar LP, società che ha predisposto un sistema di satelliti in orbita terrestre bassa (LEO) specifico per telefonia satellitare e trasferimento dati a bassa velocità, simile ai sistemi satellitari Iridium e Orbcomm. Qualcomm a quanto pare ha collaborato con Globalstar a supporto della banda n53 nei futuri chipset band X65.

Utilizzare la comunicazione satellitare LEO permetterebbe di sfruttare lo smartphone come lo si fa con la tecnologia mmWave 5G, in termini di impatto di rete, e Apple proprio per questo vorrebbe fornire il supporto sulla sua nuova linea di smartphone in arrivo a settembre. E proprio lo sviluppo delle comunicazioni tramite satelliti permetterebbe di dare vita nuova ai visori di Realtà Virtuale e Aumentata che proprio da tempo sono di interesse primario per Apple, almeno secondo le indiscrezioni.

Ma se avete fretta e non potete attendere oltre per cambiare il vostro smartphone, perché non dare uno sguardo alla nostra guida ai migliori smartphone top di gamma?

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TorettoMilano30 Agosto 2021, 09:03 #1
fosse vero sarebbe tanta roba

p.s. voglio la percentuale per aver condiviso il link della fonte :P
Gringo [ITF]30 Agosto 2021, 09:03 #2
Quindi il primo articolo riguardante all'iphone 13 sara:

ECCO come è stato salvato nel deserto del gobi, grazie ad una telefonata, possibile solo grazie al suo iPhone 13.
Esploratore professionista si è perso nel deserto del gobi, non coperto da antenne G6, e con un insolazione improvvisa non riusciva più a leggere la mappa sul display, sarebbe stata la fine se non fosse per una semplice telefonata di soccorso, possibile solo grazie al nuovo iPhone 13. ( Apple brevetta schermo brail per non vedenti).
agonauta7830 Agosto 2021, 09:12 #3
Bambino di 4 anni in Alaska salva un canguro in arresto cardiaco in Australia grazie al suo nuovo iPhone 13
aqua8430 Agosto 2021, 09:21 #4
io sto aspettando l'uscita del 13 per cambiare il mio XS
sono curioso di vedere le novità, e in alternativa posso sempre puntare al 12 che scenderà di prezzo dopo il 13.
Gringo [ITF]30 Agosto 2021, 10:31 #5
che scenderà di prezzo dopo il 13.

....Va acquistato il 13.... non ci sono ma!
....Inoltre lo sanno tutti che l'iphone può solo che salire di prezzo!
recoil30 Agosto 2021, 14:27 #6
sì in teoria il supporto c'è nel modem Qualcomm che monteranno e quindi potrebbero abilitarlo ma non è detto

va detto però che chiamare non è certo gratis, sarebbe veramente utile solo se abilitassero le chiamate al numero di emergenza per tutti in modo da poter contattare i soccorsi anche in assenza di copertura di rete, per il resto meglio avere la feature che non averla ma pochi pagheranno per avere il servizio
sbaffo30 Agosto 2021, 16:30 #7
ma sbaglio o attualmente i telefoni satellitari hanno un'antenna esterna enorme? Come fanno a integrarla? Magari in una cover, ma dentro l'iphone è già stipato che non ci sta neanche il jack audio...

Le tariffe saranno esose e bisognerà fare una sim apposta, non certo con quella Voda/tim/ecc. Insomma o la fai per andare in vacanza ma dubito, o sei un professionista che lavora in un posto sperduto e hai il tuo tel sat aziendale. Boh.

Ops, mi sono ricordato che negli Usa ci sono zone semidesertiche molto ampie non coperte dai cell, tipo certe riserve indiane. Per quelle zone che sono al limite della "civilizzazione" ha senso.
Svelgen30 Agosto 2021, 16:54 #8
Originariamente inviato da: sbaffo
ma sbaglio o attualmente i telefoni satellitari hanno un'antenna esterna enorme? Come fanno a integrarla? Magari in una cover, ma dentro l'iphone è già stipato che non ci sta neanche il jack audio...

Le tariffe saranno esose e bisognerà fare una sim apposta, non certo con quella Voda/tim/ecc. Insomma o la fai per andare in vacanza ma dubito, o sei un professionista che lavora in un posto sperduto e hai il tuo tel sat aziendale. Boh.

Ops, mi sono ricordato che negli Usa ci sono zone semidesertiche molto ampie non coperte dai cell, tipo certe riserve indiane. Per quelle zone che sono al limite della "civilizzazione" ha senso.


Ha perfettamente senso anche se fai certi sport (arrampicata in montagna ad esempio) dove devi avere sempre la certezza di essere in qualche modo raggiungibile.
Ok la riserva indiana. Ma ci sono anche molte zone di pochi KM quadrati dove tra avere il segnale e non averlo, fa la differenza tra portare a casa la pelle oppure restare in balia della fortuna.
sbaffo30 Agosto 2021, 17:35 #9
Originariamente inviato da: Svelgen
Ha perfettamente senso anche se fai certi sport (arrampicata in montagna ad esempio) dove devi avere sempre la certezza di essere in qualche modo raggiungibile.
Ok la riserva indiana. Ma ci sono anche molte zone di pochi KM quadrati dove tra avere il segnale e non averlo, fa la differenza tra portare a casa la pelle oppure restare in balia della fortuna.


Scusa ma adesso chi si arrampica si porta il satellitare? Chiedo senza polemica, perchè non conosco.

Mi ricordo che quando ero andato in sci fuoripista sul monte bianco circa 15 anni fa ci avevano dato una specie di radiolina di emergenza detta "balise" che serviva per localizzarti sotto le valanghe. Comunque di solito il cell prende in montagna, almeno in italia.
jepessen30 Agosto 2021, 22:33 #10
Originariamente inviato da: Svelgen
Ha perfettamente senso anche se fai certi sport (arrampicata in montagna ad esempio) dove devi avere sempre la certezza di essere in qualche modo raggiungibile.
Ok la riserva indiana. Ma ci sono anche molte zone di pochi KM quadrati dove tra avere il segnale e non averlo, fa la differenza tra portare a casa la pelle oppure restare in balia della fortuna.


Ma in quel caso non farei mai affidamento ad un iPhone, ma ad uno strumento fatto apposta, impermeabile, robusto, con una batteria che possa durare giorni. Qualcosa come il Garmin inReach per dire, non certo un iPhone o un altro telefono che utilizziamo tutti i giorni... Fra l'altro le reti satellitari non sono gratis, e non costano neanche poco, appunto perche' sono servizi dedicati e non per postare il cervo trovato nei boschi su instagram...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^