iPhone 13 potrebbe avere una novità che tutti gli altri non avranno! Ecco di cosa si tratta

iPhone 13 potrebbe avere una novità che tutti gli altri non avranno! Ecco di cosa si tratta

I nuovi iPhone 13 di Apple potrebbero introdurre una novità esclusiva per gli utenti che altri device al momento non posseggono. L'azienda, infatti, starebbe lavorando per introdurre la possibilità di segnalare eventuali incidenti dell'utente tramite l'invio di chiamate o SMS via satellite e dunque anche in caso di assenza di copertura. Ecco di cosa si tratta nello specifico.

di pubblicata il , alle 09:09 nel canale Apple
AppleiPhone
 

Abbiamo visto nella giornata di ieri un'importante indiscrezione che metteva in primo piano la possibilità che i nuovi iPhone 13 potessero chiamare o inviare SMS direttamente tramite rete satellitare, anche in assenza di copertura 4G o 5G. Una potenzialità che altri smartphone al momento non posseggono e che dunque Apple potrebbe introdurre per la prima volta in uno smartphone classico. Su questo argomento Bloomberg ha voluto chiarire ulteriormente la questione e lo ha fatto riferendo come la funzionalità di cui gli iPhone 13 si potrebbero equipaggiare abbia del potenziale importante perché garantirebbe a chiunque, in caso di incidenti o altre emergenze, di poter usare la rete satellitare per chiamare o inviare SMS anche in assenza completa di rete cellulare classica.

Prima di proseguire: avete dato uno sguardo alla nostra guida sui migliori smartphone top di gamma? Potreste trovare la giusta risposta alle vostre esigenze per cambiare il vostro smartphone!

iPhone 13: come funzionerà la rete satellitare?

In questo caso lo stesso Bloomberg riferisce di due importanti novità legate proprio alla tecnologia satellitare e che potremmo vedere sugli iPhone di nuova generazione. Da una parte l'Emergency Message via Satellite ossia la possibilità che gli utenti possano inviare messaggi ai servizi di emergenza utilizzando proprio la rete satellitare in sostituzione di quella tradizionale, che potrebbe mancare in alcune situazioni. Questa nuova funzionalità potrebbe essere integrata da Apple direttamente nell'app Messaggi come protocollo a se stante assieme a quello degli SMS e degli iMessage. In questo caso, secondo le indiscrezioni di Bloomberg, i messaggi inviati via rete satellitare avranno i classici fumetti di colore grigio e avranno limiti di lunghezza del testo.

"Il tool di invio messaggi via satellite, che possiede come nome in codice Stewie, limiterà i messaggi ad una lunghezza ridotta. I testi saranno automaticamente inviati ad un contatto di emergenza su cellulare, anche se su quest’ultimo è attiva l’impostazione non disturbare. Il design pianificato permetterà all’utente di spedire un messaggio digitando: “Emergenza SOS” nel campo dove tipicamente si dovrebbe indicare il nome di un contatto. Oltre all’invio di messaggi, il servizio dovrebbe essere in grado di consentire anche la gestione di chiamate".

Ma non è tutto perché secondo quanto si sa al momento, vi sarà una seconda funzionalità introdotta con i nuovi iPhone 13 e che riguarderà sempre la tecnologia satellitare. In questo caso sarà possibile segnalare eventuali emergenze gravi come ad esempio disastri o incendi o ancora incidenti importanti proprio tramite la rete satellitare direttamente ai numeri di pronto intervento. Qui l'invio del messaggio indicherà anche la posizione dell'utente e i dettagli anche della cartella clinica presente sull'iPhone con conseguente invio della richiesta di emergenza ai contatti predefiniti per questa situazione.

Sembra dunque che l'uso della tecnologia satellitare LEO ossia Low Earth Orbit, di cui abbiamo parlato nella notizia di ieri, verrà predisposta da Apple solo per le situazioni di emergenza. Sarà una limitazione però importante questa che permetterà all'azienda di Cupertino di introdurre una novità sui propri iPhone prima di tutti gli altri e soprattutto per il bene degli utenti che potranno avere un'arma in più in caso di emergenze. Chiaramente da capire in quali nazioni e stati Apple permetterà di utilizzare questa nuova tecnologia satellitare.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
frankie31 Agosto 2021, 09:14 #1
Quando ci sarà un emergenza, bloccherà anche la fotocamera e la condivisione?
jepessen31 Agosto 2021, 09:28 #2
Mah... vedremo...

Da un certo punto di vista l'idea potrebbe anche non essere male. Certo, se vado in escursione in montagna non mi affido certo ad un cellulare come l'iPhone per comunicare in assenza di segnale, ma a strumenti piu' robusti e fatti apposta come i Garmin inReach. E' anche vero pero' che potrebbero esserci casi nella vita quotidiana, ad esempio un incidente stradale in un luogo privo di copertura cellulare.

E' anche vero che gli abbonamenti per utilizzare le reti cellulari sono tutt'altro che economici, bisognera' vedere come funzionera' il discorso dell'abbonamento, se sara' incluso o se bisognera' pagare un supplemento a parte (ricordo i supplementi della Vodafone per utilizzare l'iWatch, ad esempio). Figurarsi se le compagnie telefoniche e satellitari non sfrutterebbero anche questo per rimpinguare le casse...
acerbo31 Agosto 2021, 14:13 #3
mei cojoni, una "ficia" che utilizzerà lo 0.0periodico % ... chi ha un iphone da 1000 euro e non ha campo forse farebbe meglio a cambiare casa
dontbeevil31 Agosto 2021, 16:00 #4
Meglio scriverlo bene in vista nel titolo, visto che non capita da secoli... E comunque POTREBBE
Mde7931 Agosto 2021, 16:08 #5
Non serve fare alpinismo per arrivare in situazioni dove potresti aver bisogno di comunicare e non hai campo, basta una passeggiata in montagna.
Per esempio l'Apple watch rileva una caduta e mandasse un SMS satellitare non riuscendo a chiamare i soccorsi, potrebbe essere utile anche se solo allo 0,0000000001% percento delle persone

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^