Democratizzare l'intelligenza artificiale: partnership tra Microsoft e OpenAI

Democratizzare l'intelligenza artificiale: partnership tra Microsoft e OpenAI

Il colosso di Redmond lavorerà a stretto contatto con l'organizzazione non-profit fondata da Elon Musk per lo sviluppo delle tecnologie di intelligenza artificiale

di pubblicata il , alle 16:11 nel canale Apple
Microsoft
 

Microsoft ha intenzioni estremamente serie per quanto riguarda l'intelligenza artificiale: dopo aver reso pubblicamente disponibile, nelle scorse settimane, il Microsoft Cognitive Toolkit, il colosso di Redmond annuncia ora la nuova partnership con OpenAI, realtà non-profit fondata da Elon Musk, Sam Altman, Greg Brockman e Ilya Sutskever, che avrà lo scopo di aiutare lo sviluppo nel campo dell'intelligenza artificiale per poterne usare tecnologie e metodi nella realtà per poter risolvere i più pressanti problemi del mondo.

Ciò che Microsoft vuole fare, usando le sue stesse parole, è "democratizzare l'intelligenza artificiale" per spingerne in avanti lo sviluppo così che sia possibile affrontare e risolvere nuovi problemi con strumenti e metodi computazionali oggi non disponibili.

OpenAI ha scelto Microsoft Azure come principale piattaforma cloud, divenendo inoltre un "early-adopter" delle macchine virtuali Azure N-Series che saranno pubblicamente disponibili a partire dal mese di dicembre. Si tratta di macchine virtuali progettate per i carichi di lavoro più intensi dal punto di vista computazionale, come deep learning, simulazioni, rendering e allenamento di reti neurali e che possono inoltre sfruttare NVIDIA GRID in Azure per abilitare funzionalità di visualizzazione high-end.

Microsoft ha inoltre annunciato recentemente che il Microsoft Cognitive Toolkit è stato ottimizzato per operare sulle macchine virtuali Azure N-Series con NVIDIA Tesla, oltre ad una collaborazione con NVIDIA per procedere verso il supporto delle GPU Pascal su Azure nel prossimo futuro.

Annunciata inoltre l'introduzione di Azure Bot Service, un nuovo servizio che permette agli sviluppatori di accelerare lo sviluppo dei bot tramite Microsoft Bot Framework e di allestirli e gestirli in un ambiente serverless su Azure. Operanti grazie ad Azure Functions, questi bot possono scalare on demand, con un sistema di fatturazione a consumo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rockroll17 Novembre 2016, 02:04 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/apple/...enai_65699.html

Il colosso di Redmond lavorerà a stretto contatto con l'organizzazione non-profit fondata da Elon Musk per lo sviluppo delle tecnologie di intelligenza artificiale

Click sul link per visualizzare la notizia.


Ogni tanto MS qualcosa di buono riesce a farlo senza pensare solo ai suoi (sporchi) interessi. Resta la mania di dominare il mondo conosciuto, ma pazienza se il progetto è nella giusta direzione.
polkaris17 Novembre 2016, 17:12 #2
Ultimamente MS mi piace sempre di più, sta andando nella direzione giusta. A differenza di Apple, che continua ancora testardamente sulla AI con un approccio chiuso, vecchio a superato, con progetti "segretissimi" che non si capisce che cosa sono.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^