Apple: i Mac passeranno a SoC ARM nel 2020 secondo Kuo

Apple: i Mac passeranno a SoC ARM nel 2020 secondo Kuo

Si è parlato molto di questa possibilità ma sembra sempre più probabile che in futuro Apple non utilizzerà più processori Intel nei propri computer Mac per passare alle soluzioni basate su architettura ARM. Parola di Ming-Chi Kuo.

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Apple
AppleiMacARMIntel
 

Non è la prima volta che si parla della possibilità per Apple di abbandonare i processori Intel per i suoi computer Mac. Le voci circolano nell'ambiente tecnologico da anni ma sembra sempre più vicino passaggio verso l'impiego dei SoC su base ARM realizzati proprio dalla società di Cupertino.

Apple iMac Pro

Una voce importante che si aggiunge al coro è quella dell'analista Ming-Chi Kuo, una delle fonti più affidabili del settore quando si parla di Apple. Secondo quanto riportato in una nota, la previsione del passaggio dall'architettura X86 a quella ARM è data per il 2020 o 2021.

La produzione dovrebbe essere affidata alle fonderie taiwanesi (TSMC) che già ora realizzano i chip per gli smartphone del brand statunitense e che saranno l'unico produttori anche per il 2019 e il 2020. La mossa di portare i SoC Apple AXX sui Mac permetterebbe di non dover più sottostare alla roadmap di Intel per quanto riguarda il rilascio delle nuove generazioni di processori, avere margini più ampi e ridurre il prezzo complessivo dei computer (permettendo di aggredire anche la fascia più bassa).

Un'altra delle potenzialità è quella di avere una strategia condivisa anche per altri settori come quello automotive. Questo significherebbe che dal 2023 la linea iPhone, quella Mac, la parte dedicata all'Apple Car e ai nuovi visori per la realtà aumentata potrebbero condividere processori molto simili basati su architettura ARM.

A margine della nota di Kuo si legge anche come Apple Car potrebbe arrivare nel 2023 con sistemi di guida autonoma di Livello 4 o Livello 5 che sarebbero basati su SoC realizzati con processo produttivo a 3 nm o 5 nm sempre da TSMC.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

54 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
the_joe18 Ottobre 2018, 16:26 #1
avere margini più ampi e ridurre il prezzo complessivo dei computer


Ah allora scoperto perchè i computer Apple costano più dei PC, montano processori diversi.......


Poi voglio vedere come ci gireranno i programmi seri con i SOC ARM.....
F1R3BL4D318 Ottobre 2018, 16:33 #2
Originariamente inviato da: the_joe
Ah allora scoperto perchè i computer Apple costano più dei PC, montano processori diversi.......


Proporzionalmente potrebbero costare di meno considerando che la progettazione sarebbe interna ad Apple (non la produzione) e potrebbe essere spalmata su più prodotti come iPhone.

Ovviamente si potrebbero intraprendere sia la strada del diminuire (parzilmente) il prezzo oppure aumentare i margini di profitto lasciando il prezzo invariato.
the_joe18 Ottobre 2018, 16:35 #3
Originariamente inviato da: F1R3BL4D3
Proporzionalmente potrebbero costare di meno considerando che la progettazione sarebbe interna ad Apple (non la produzione) e potrebbe essere spalmata su più prodotti come iPhone.

Ovviamente si potrebbero intraprendere sia la strada del diminuire (parzilmente) il prezzo oppure aumentare i margini di profitto lasciando il prezzo invariato.


Quanto può incidere il costo dei processori Intel nel computo totale delle macchine Apple?
MisterG18 Ottobre 2018, 16:42 #4
ridurre il prezzo complessivo dei computer (permettendo di aggredire anche la fascia più bassa).

ma vero? e perchè ci sono sul mercato pc equivalenti ma anche molto migliori dei mac pur costando meno a parità o superiorità di caratteristiche?
AlexSwitch18 Ottobre 2018, 16:43 #5
Se così sarà, dopo più di 20 anni di Macintosh, darò il bacino di addio... Questo passaggio non mi convince proprio sia in termini di performance ( vorrei proprio vedere un iMac Pro o Mac Pro ARM nel 2024 come si comporterebbero nei confronti delle CPU Intel ) che di organizzazione della piattaforma macOS, visto lo scompiglio che getterebbe tra gli sviluppatori.
Inoltre non sono così sicuro che i prezzi sarebbero più contenuti, tenendo conto della continua ascensione di questi per iPhone e iPad.
AlexSwitch18 Ottobre 2018, 16:47 #6
Originariamente inviato da: the_joe
Quanto può incidere il costo dei processori Intel nel computo totale delle macchine Apple?


Non è tanto quello il discorso... Il fatto è che Apple applica dei ricarichi mostruosi sulla Ram DDR e sui tagli di memoria per i propri SSD. Basta vedere il loro listino per rendersene conto. Quindi per il consumatore un eventuale risparmio lato CPU verrebbe riassorbito dal costo di questi componenti.
RaZoR9318 Ottobre 2018, 16:52 #7
Originariamente inviato da: the_joe
Ah allora scoperto perchè i computer Apple costano più dei PC, montano processori diversi.......


Poi voglio vedere come ci gireranno i programmi seri con i SOC ARM.....
è giunto il tempo di abbandonare queste leggende dei processori ARM come poco performanti. L'ultima review di Anandtech mostra perfettamente come sia ormai un mito.
recoil18 Ottobre 2018, 17:00 #8
Originariamente inviato da: the_joe
Poi voglio vedere come ci gireranno i programmi seri con i SOC ARM.....


io più che delle prestazioni mi preoccuperei della compatibilità, quindi la mia osservazione è simile alla tua ma ci metto un SE gireranno i programmi, non COME
Adobe ha appena annunciato Photoshop per iPad quindi loro il porting lo hanno fatto, aggiungeranno feature mano a mano ma penso che una buona parte del lavoro lo abbiano fatto
bisogna capire quanti dei grossi player seguiranno Adobe

la compatibilità Windows penso gli interessi relativamente, il Mac è già piccolo come piattaforma rispetto al fatturato Apple, se poi prendiamo quelli che usano il dual boot la percentuale è ancora più risicata, penso non si facciano grandi problemi a sacrificare quel tipo di utenza

che cambino i prezzi ci credo poco, ma cambia il controllo che hanno sull'integrazione hw-sw e possono decidere loro la roadmap, inoltre tante delle innovazioni che fanno per i SoC iOS le possono portare sul Mac


in conclusione io penso che la transizione ci sarà, potrebbe partire proprio nel 2020 e credo verrà annunciata nel WWDC 2019 quando diranno qualcosa in più sul famoso progetto Marzipan per il porting di app iOS sul Mac
quello è stato il primo passo, devo dire non incoraggiante vedendo le app che hanno incluso in Mojave, ma è chiaro che se hanno voluto lanciarle già ora è perché hanno una roadmap già definita

io finché sarò sviluppatore iOS li seguirò ovviamente in tutto, poi si vedrà... non è che mi entusiasmi il passaggio ad ARM, non me ne viene in tasca niente in realtà ma capisco che dal loro punto di vista sia una scelta giusta nel medio/lungo periodo quindi non è che li difendo, ma ritengo probabile come già detto tante volte in passato che è solo questione di tempo prima dello switch
polkaris18 Ottobre 2018, 17:00 #9
E' una transione che, se ci sarà, sarà difficile da tenere nascosta prima del rilascio. E comunque la vedo in un'ottica di convergenza iOS mac OS.
the_joe18 Ottobre 2018, 17:13 #10
Originariamente inviato da: RaZoR93
è giunto il tempo di abbandonare queste leggende dei processori ARM come poco performanti. L'ultima review di Anandtech mostra perfettamente come sia ormai un mito.


Mi passi il link per favore?

Grazie

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^