Apple ha iniziato a produrre il suo nuovo prodotto: lo speaker con Siri integrato

Apple ha iniziato a produrre il suo nuovo prodotto: lo speaker con Siri integrato

Lo speaker basato su Siri arriverà, secondo nuove voci, ma non immediatamente dopo la WWDC. Avrà una qualità audio superiore alle alternative sul mercato, e oltre alla domotica punterà ad essere l'hub di riferimento per Apple Music

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Apple
Apple
 

La risposta di Apple alla line-up di prodotti Amazon Echo e a Google Home potrebbe arrivare presto, ed è già entrata nella fase di produzione stando a Bloomberg. Secondo le informazioni trapelate in via non ufficiale ormai da tempo il dispositivo potrebbe essere svelato durante la WWDC, la conferenza canonica di metà anno che la Mela rivolge soprattutto agli sviluppatori. La commercializzazione del prodotto, però, non sarà imminente.

Il "Siri speaker" dovrebbe avere un'integrazione capillare con la piattaforma chiusa HomeKit disponibile sui dispositivi della Mela. Il punto focale dello speaker sarà pertanto la possibilità di gestire i gadget domestici compatibili, ma secondo quanto scrive Bloomberg Apple ha posto molta enfasi anche sull'aspetto della qualità audio integrando una tecnologia di suono "virtual surround" e componenti acustici di maggiore qualità rispetto alle controparti della concorrenza.

Oltre all'aspetto della domotica, quindi, il nuovo prodotto della Mela potrebbe integrare un'implementazione con Apple Music e rivolgersi quindi agli appassionati dell'ascolto musicale mediamente esigenti. Stando alle ultime voci quindi il nuovo prodotto si presenta come una via di mezzo fra un Amazon Echo e uno speaker specifico (sullo stile dei prodotti Sonos?), caratterizzato ovviamente dalla compatibilità con tutto l'ecosistema che Apple ha creato negli anni.

Il nuovo "Siri speaker" utilizzerà dei sistemi automatizzati per analizzare l'acustica dell'ambiente circostante ed equalizzare le frequenze sonore in uscita dagli altoparlanti per risolvere eventuali problemi nella riproduzione musicale. Si tratta di una feature che si trova da anni su molti sintoamplificatori multi-canale (per gestire i vari canali e le frequenze riprodotte in base alla loro disposizione in ambiente), e che anche i Sonos di cui sopra dispongono (TruePlay).

Al momento in cui scriviamo le informazioni trapelate sullo speaker basato su Siri non sono ufficiali, quindi non c'è alcuna certezza né sul prodotto, né sulle caratteristiche integrate. I dubbi verranno fugati al prossimo WWDC, il cui keynote di lancio si terrà alle 19 italiane di lunedì 5 giugno. Non mancheremo ovviamente all'appuntamento e riporteremo tutte le novità annunciate durante l'evento, fra cui probabilmente iOS 11, il nuovo macOS e gli update nei MacBook Pro.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala01 Giugno 2017, 16:35 #1
Dopo Google Home e Amazon Echo anche Apple si butta in questo mercato.

Personalmente lo vedo abbastanza inutile, ma sembra che negli States sia una tipologia di device che piace.
recoil01 Giugno 2017, 17:38 #2
se vogliono che abbia successo devono migliorare di parecchio Siri
al momento è abbastanza inutile...
ComputArte09 Giugno 2017, 11:07 #3

L'unica certezza ....

E che si tratta di un altro microfono always on con decodifica dati lato server....vale a dire l'orecchio di un estraneo SEMPRE IN ASCOLTO DENTRO CASA PROPRIA....

A buon intenditore...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^