offerte prime day amazon

App con miner di criptovalute rimossa da Mac App Store

App con miner di criptovalute rimossa da Mac App Store

Il miner non era occulto e chiedeva il permesso all'utente, in cambio di funzionalità premium. Ma due bug hanno causato un funzionamento non previsto e hanno costretto lo sviluppatore a tornare sui suoi passi

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Apple
macOS
 

Calendar 2, una popolare applicazione presente su Mac App Store, è stata bersaglio di aspre critiche nel corso dei giorni passati poiché il suo sviluppatore vi ha integrato un miner di criprovalute (Monero) che tuttavia non è funzionato come inteso. Qbix, la società che sviluppa Calendar 2, ha infatti recentemente inserito nell'app una porzione di codice per il mining di Monero: a differenza, tuttavia, di quanto avviene con i criptominer occulti che stanno piagando la rete in questo periodo, il miner presente all'interno di Calendar 2 deve essere esplicitamente autorizzato dall'utente e la stessa Qbix non nasconde la presenza del miner integrato nell'app.

L'attivazione del miner viene infatti proposta come forma di compenso per sbloccare funzionalità avanzate del programma: l'utente può quindi scegliere se utilizzare il programma con le funzionalità base, oppure utilizzare le funzionalità avanzate pagando una quota o lasciando che il miner integrato faccia il suo lavoro.

Come approfondisce ArsTechnica, Gregory Magarshak, fondatore di Qbix, ha però dichiarato che il debutto del miner integrato non è andato come previsto, per via di due bug che hanno impedito il corretto funzionamento del meccanismo. Il primo dei due problemi ha portato il miner ad operare in modo indeterminato, anche se l'utente lo disabilita dalle impostazioni del programma. Il secondo bug ha invece portato il miner a sfruttare più risorse del previsto: gli sviluppatori hanno infatti determinato un utilizzo tra il 10% e il 20% delle capacità computazionali libere del processore (a seconda che il sistema sia collegato all'alimentazione o meno), ma nella realtà dei fatti il miner va a consumare più risorse di quanto stabilito.

Quanto accaduto ha inevitabilmente sollevato un polverone sui social media, così che Magarshak è rapidamente tornato sui suoi passi rimuovendo il miner nell'ultima versione dell'app e affermando di non voler più battere questa strada. Magarshak ha spiegato che la società che ha messo a disposizione la libreria per il miner non rilascia il codice sorgente e sarebbe stato necessario troppo tempo per risolvere il problema dell'eccessivo sfruttamento della CPU, riconoscendo inoltre che i due inconvenienti incontrati in fase di lancio hanno causato una errata percezione nel pubblico degli intenti di Qbix, che fin dall'inizio ha voluto rendere le operazioni di mining trasparenti e solo con il consenso dell'utente. "Avremmo potuto risolvere la situazione dal punto di vista tecnico e continuare a trarre beneficio dal mining ma abbiamo voluto considerare quanto accaduto come un segnale che ci ha spinto a chiamarci fuori dalle attività di mining" ha commentato Magarshak.

Nel frattempo l'app non è più disponibile su Mac App Store, ma non è chiaro se sia stata rimossa da Qbix o se sia intervenuta Apple.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nitro8913 Marzo 2018, 18:30 #1
Hanno fatto bene a cercare di sfruttare la tendenza. Implementazione da polli a parte.
aqua8413 Marzo 2018, 18:53 #2
ma veramente rende di piu il mining di monero che i classici banner pubblicitari?
woddy6813 Marzo 2018, 22:30 #3
Non mi riferisco al caso specifico, ma questi minner sono sono criminali da rinchiudere !
MikTaeTrioR14 Marzo 2018, 10:05 #4
ottimo metodo alternativo di pagamento

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^