Mitsubishi presenta il primo cellulare i-Mode

Mitsubishi presenta il primo cellulare i-Mode

Il produttore giapponese annuncia il primo terminale i-mode per il mercato europeo

di pubblicata il , alle 10:42 nel canale Uncategorized
 

La divisione telecomunicazioni mobili di Mitsubishi Electric, praticamente formata da Trium, ha presentato il nuovo progetto per l'anno 2003, un cellulare i-Mode per i mercati Tedesco, Belga e Olandese, dove l'i-Mode proveniente dal Sol Levante e introdotto nel 2002 da KPN Mobile ha spopolato.

Il nuovo m21i, questo il nome del terminale mobile, è un telefono dualband GPRS di classe 8. Il display ha risoluzione di 128 x 141 pixel per 4.096 colori. Le dimensioni del terminale sono di 115.5 x 47 x 19 mm per un peso di 95 g. L'autonomia dichiarata è di 350 ore in stand by e 4 ore di conversazione con batteria standard.

Tra le altre features possiamo elencare il supporto a suonerie polifoniche, la rubrica fotografica con possibilità di inserire piccole foto, ricezione ed invio e-mail anche con melodie allegate, modem, vivavoce e fax integrato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marck7718 Marzo 2003, 18:36 #1
tutto bello ma... che cos'è l'i-mode?????
suppostino18 Marzo 2003, 18:56 #2
Guarda un po qua... http://faq.hwupgrade.it/406.html
Janos12118 Marzo 2003, 19:58 #3
L’I-Mode non ha avuto e non avrà in Europa il successo che ha ottenuto in Giappone dove sono stati venduti più di 30.000.000 di terminali compatibili con questa piattaforma.
Nonostante l’accordo stipulato a suo tempo dalla nostra TIM con la giapponese NTT DOCOMO non credo che l’i-mode debutterà mai nel nostro Paese.
In Italia invece penso che l’esempio della piattaforma Vodafone Live sarà seguito da altri gestori sia nell’ambito del 2,5 G sia in quello della telefonia di terza generazione.
Il sistema della Vodafone-Omnitel ha il vantaggio di sfruttare le infrastrutture di rete esistenti anche se rispetto all’i-mode con Vodafone Live è necessario collegarsi alla rete WAP di volta in volta cosa che con la piattaforma nipponica credo non succeda: la connessione è “always on”.
Per quanto riguarda questo cellulare esiste anche una versione non i-mode che si chiama M 320 e che ha caratteristiche pressoché identiche al terminale di questa notizia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^