Malware Museum, i virus MS-DOS rivivono e si mettono in mostra

Malware Museum, i virus MS-DOS rivivono e si mettono in mostra

Malware Museum è una raccolta di malware per "nostalgici" dell'epoca dell'MS-DOS. Gli effetti finali dei virus, all'epoca devastanti per gli utenti PC, sono ora visibili tramite browser senza alcun pericolo.

di Salvatore Carrozzini pubblicata il , alle 17:31 nel canale Sistemi Operativi
 

Il collezionismo non conosce limiti e quando a tale tendenza si somma una passione per la storia del PC, il risultato finale può tradursi in The Malware Museum, una raccolta di malware, molti dei quali virus un tempo diffusi, che hanno preso di mira i PC MS-DOS negli anni '80 e '90. Di tali virus, oggi innocui, resta la traccia lasciata nei PC infettati all'epoca, che può essere esaminata e riprodotta in tutta tranquillità tramite browser e l'emulatore Dosbox "embeddato" nel sito che ospita il "museo".

Osservare oggi il risultato finale dei virus MS-DOS può far sorridre - anche perché l'ironia non mancava di certo ai loro autori - ma, all'epoca, i risultati erano tutt'altro che simpatici per i malcapitati. Il tratto comune a molti malware era quello di lasciare una segno abbastanza marcato del proprio passaggio, talvolta sposando toni artistici/psichedelici, talaltra non celando il proprio campanilismo, anche con accompagnamento musicale. Il risultato, al di là della forma, era il medesimo: con una cultura della prevenzione non ancora così pronunciata ed efficiente come lo è oggi, la soluzione per molti passava dal classico "formattone" e dalla successiva reinstallazione di MS-DOS.

Per ripercorre quella che un tempo poteva essere considerata una sorta di "galleria degli orrori" e che oggi, in alcuni casi, appare come una sorta di raccolta di opere in pixel art ante litteram, è sufficiente collegarsi a questo indirizzo. Come detto in apertura, i rischi sono ormai nulli, come chiarisce in maniera esplicita Archive.com che ospita la raccolta:

Tramite l'uso dell'emulazione, e rimuovendo inoltre qualsiasi routine distruttiva all'interno del virus, questa collezione permette di provare in sicurezza l'infezione da virus di decadi fa

Per completezza di informazione, si aggiunge che la collezione è ospitata presso il sito di Archive.org che ha dato vita ad Internet Archive, un libreria no-profit che ospita milioni di libri, film , software, musica e altri contenuti gratuiti. Le altre raccolte sono consultabili QUI.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
davyjones05 Febbraio 2016, 17:46 #1
Junkie mbr...temibbbilissimo arcinemico del mitico ITav Pro...
fgioia05 Febbraio 2016, 20:50 #2
fico... pero' a me Avast ha segnalato una delle pagine come malevola e la ha bloccata... fate vobis!
SpyroTSK05 Febbraio 2016, 21:06 #3
il CASC-SIM, che ricordi!
hitman197205 Febbraio 2016, 21:21 #4
"lamer exterminator" per amiga tutta la vita ;-)

da wiki e dalla mia memoria (aimè abboccai):

... Una sua caratteristica, la sovrascrittura del bootblock con ripetizione della stringa "LAMER!" per 84 volte, è ritenuta all'origine del termine informatico Lamer.

mica pizza e fichi ;-)
rattopazzo05 Febbraio 2016, 22:36 #5
Ai tempi anch'io collezionavo questi virus, avevo un dischetto da 3" e mezzo con una decina di questi virus, alcuni trovati a scuola, altri ricavati da PC di amici infetti
Un giorno però ebbi la pessima idea di inserire il disco sul mio nuovo Pentium 100 dove era pre-installato windwos 95
se riuscivo a controllare bene questi virus sotto DOS, sotto windows per qualche ragione uno di loro mi mando in tilt quello che allora era il nuovo sistema operativo
e per oltre un anno dovetti usare quel computer con il DOS anzichè windows.
Mir 7106 Febbraio 2016, 00:10 #6
Imho quanti ricordi ^^
Thalon06 Febbraio 2016, 00:40 #7
Originariamente inviato da: rattopazzo
Ai tempi anch'io collezionavo questi virus, avevo un dischetto da 3" e mezzo con una decina di questi virus, alcuni trovati a scuola, altri ricavati da PC di amici infetti
Un giorno però ebbi la pessima idea di inserire il disco sul mio nuovo Pentium 100 dove era pre-installato windwos 95
se riuscivo a controllare bene questi virus sotto DOS, sotto windows per qualche ragione uno di loro mi mando in tilt quello che allora era il nuovo sistema operativo
e per oltre un anno dovetti usare quel computer con il DOS anzichè windows.


Normale considerato che WIN95 altro non era che una specie di frontend del vecchio DOS, che veniva ancora usato per tutte le funzioni di base del "nuovo" OS.
Solo con XP c'è stato il definitivo taglio dei ponti col passato e il "quasi abbandono" del DOS (ormai ridotto ai minimi termini rispetto a prima).
cdimauro06 Febbraio 2016, 07:16 #8
Originariamente inviato da: hitman1972
"lamer exterminator" per amiga tutta la vita ;-)

da wiki e dalla mia memoria (aimè abboccai):

... Una sua caratteristica, la sovrascrittura del bootblock con ripetizione della stringa "LAMER!" per 84 volte, è ritenuta all'origine del termine informatico Lamer.

mica pizza e fichi ;-)

Abbiamo avuto anche un virus che certificava che il nostro computer fosse vivo.
aled197407 Febbraio 2016, 12:33 #9
quanti bei ricordi

come quando abbiamo modificato uno pre-esistente quel tanto che il nav non lo rilevasse (msdos)

o quando il mio compagno di scuola che collezionava virus in una cartella dell'hd (win3.1) si ritrovò infettato, a sua detta non si sapeva come

o il keylogger con codice asm per diventare trasparente al mcafee rimasto su tutti i terminali windows dell'università per oltre un anno (xp)

ciao ciao
squalho08 Febbraio 2016, 19:29 #10
Va bene tutto, ma il verbo "embeddare" e` davvero troppo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^