Nuovo iPad, ecco il costo dei singoli componenti

Nuovo iPad, ecco il costo dei singoli componenti

Online è disponibile la lista che fa il punto sui costi dei componenti del nuovo iPad, dalla quale emergono informazioni interessanti. Ecco il dettaglio.

di Alessandro Bordin pubblicata il 19 Marzo 2012, alle 10:09 nel canale Apple
 

Interessante resoconto quello offerto da iSuppli in termini di costi del nuovo Apple iPad, di cui abbiamo proposto una recensione in tempo reale consultabile a questo indirizzo. Ricordiamo che i prezzi indicati sono quelli che gli anglosassoni indicano come BOM, acronimo per Bill Of Materials, ovvero il costo delle singole componenti, a cui vanno aggiunti i costi per l'assemblaggio (manifacturing), che compaiono in ogni caso in tabella. Si può così dedurre non solo il costo in termini di materiali dei nuovi iPad, ma anche il gap che li separa dal prezzo per l'utente finale.

Il nuovo iPad, nella versione da 32GB con LTE, ha un costo totale di $364,35 (da considerarsi sempre in valuta USA) che, aggiunti ai $10,75 di assemblaggio, porta il costo totale a $375,10. La versione da 16GB con LTE raggiunge quota $347,55, mentre il top di gamma (64GB + LTE) è stimato intorno a $397.95.

Da notare come nella versione da 32GB +LTE i costo dei componenti sia circa il 50% rispetto al prezzo finale di $729,00. Risulta comunque oppurtuno ricordare che quanto riportato è il costo stimato dell'hardware, cui andranno aggiunti quelli per il software, le licenze, royalties e spedizione.

Il nuovo iPad è più costoso da produrre rispetto alla versione precedente (vedremo fra poco qualche esempio concreto), a fronte di prezzi per l'utente finale tutto sommato molto simili, al momento del lancio. Fra i fornitori di Apple, la parte del leone la fa Samsung, che fornisce al concorrente sia il display che il SoC (CPU+GPU). Il nuovo display ad alta risoluzione ha un costo di $87,00, contro i $57,00 del vecchio modello, mentre per quanto riguarda il SoC si passa dai $14,20 del vecchio modello ai $23,00 di quello nuovo.

Identico il prezzo dei moduli NAND Flash per lo storage di massa dei due modelli (che cambiano ovviamente in base al quantitativo), cosa che vale anche a grandi linee per la DRAM ($7,60 per i 512MB del vecchio modello, $13,90 per il GB di quello nuovo). Fra le differenze più  marcate segnaliamo inoltre la sezione di connettività 3G/4G, che passa dai $25,00 3G del vecchio modello ai $41,50 per LTE, incluso in alcuni dei modelli di nuova generazione.

Da segnalare inoltre il costo quasi triplicato della foto-videocamera (da $4,10 a $12,35), mentre l'aggiornamento a livello di batteria costa ad Apple circa 10 Dollari in più ($32,00 contro $22,75). La nuova batteria, cita la fonte, è accreditata di 42,5 Wh, contro i 25Wh di quella che equipaggia il vecchio modello.  Apple, nonostante i problemi con Samsung a livello di cause in corso, si rivolge al colosso koreano anche per il grosso della fornitura di NAND Flash. Prendendo a riferimento il modello 32GB LTE, Samsung porta a casa le commesse per quasi il 40% della componentistica, chiedendo ad Apple $143.60 per ogni unità di questo tipo. Apple ha in ogni caso accordi per la fornitura di componenti chiave anche con altre aziende (LG e Sharp per il Retina display,  Toshiba e Hynix per la NAND), ma attualmente una fetta consistente della fornitura giunge da Samsung.

162 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheMonzOne19 Marzo 2012, 10:21 #1
Ampiamente confermato quindi il furto sulla memoria che nel prezzo di vendita quintuplica il suo valore rispetto al BOM.
Succede lo stesso per le RAM sui portatili Apple...per raddoppiare la RAM di un Macbook Pro da 4GB (2x2GB) a 8 (2x4GB) ti chiedono 200 euro (!!!) quando un normale modulo DDR3 1333MHz da 4GB costa 20 euro !
Tutto sommato, comunque, se quelli sono davvero i costi di produzione affrontati da Apple, i prezzi di vendita sono onesti per i modelli base...per quelli superiori invece decisamente no, proprio per il discorso memorie.
ndwolfwood19 Marzo 2012, 10:22 #2
Il problema è sempre il solito, considerando tutti gli altri costi e i legittimi ricavi la versione base è competitiva ... ma quando si considerano gli upgrade (ciò che Apple considera optional) gli incrementi di prezzo sono totalmente irragionevoli.
Da 16 a 32Gb ci sono 16 dollari ... che si traducono in 100 euro: approfittatori!
bonzoxxx19 Marzo 2012, 10:29 #3
in effetti, specialmente di questi tempi, le memorie te le tirano appresso... che ladri mamma mia.
recoil19 Marzo 2012, 10:29 #4
sinceramente mi aspettavo costi un pochino piu' bassi, hanno ridotto il margine sul modello base rispetto a iPad2
va detto che i costi del sw (credo incidano parecchio sul totale) vengono ammortizzati anche con gli iPhone e iPod quindi il loro bel guadagno c'e' in ogni caso

i discorsi che facevamo qualche giorno fa sul perche' non danno possibilita' di espandere la memoria trovano riscontro in questa tabella visto che il margine del modello a 64GB e' notevolmente superiore a quello del 16
anche senza questa tabella era evidente la disparita' tra il modello 32 e quello 64... nel primo caso spendi 100$ in piu' per 16GB in piu', mentre il passaggio da 32 a 64 ti costa sempre 100$ per avere pero' 32GB
una differenza di prezzo di 50$ sarebbe stata equa, ma non sono scemi sanno che possono vendere e ne approfittano

stesso discorso per la parte 4G anche se in quei 40$ mancano le royalties quindi il margine e' piu' sottile
per quanto mi riguarda fanno bene a mantenere le due linee separate, altrimenti e' chiaro che il prezzo iniziale sarebbe quello del iPad con 4G, quindi chi non lo usa pagherebbe cara una feature inutile
io ad esempio sono orientato sul modello wi-fi only, pagare in piu' per la parte 4G mi seccherebbe
citty7519 Marzo 2012, 10:31 #5
Premesso che non credo che sapremo mai i reali prezzi che Apple spunta dai suoi fornitori (per ovvi motivi che interessano più i fornitori che Apple stessa), non vedo nulla di scandaloso nell'applicare ceofficienti diversi a seconda del modello.
Sono scelte commerciali che puntano ad ottenre una distribuzione equa delle percentuali di vendita.
Se fosse rispettato il gap tra 16\32\64GB pochi comprerebbero il 16, rendendo inutile tenerlo a listino.
Insomma, non credo che Apple faccia né più né meno di quello che fanno altri.
alexdal19 Marzo 2012, 10:39 #6
Anche se forse non sara' esatto al 100% quello che mi convince e che per ogni cosa, per avere la versione migliore mettono prezzi altissimi

Non e' solo Apple:Al dettaglio ferro da stiro PHilips Azur:
versione base 50 euro, secondo pulsante di vapore, 60 euro, gomma sul manico 70 euro, plastica alla fine per avvolgere il cavo 80 euro, autospegnimento 100 euro: il materiale tra il primo ferro e l'ultimo sara' 3 o 4 euro, ma mentre sul primo guagnano 20 euro, su migliore (piu' sicuro e comodo se ne fanno 60 euro)

Ma anche da mangiare: biscotti economici al discount: un chilo 1.5 euro di marca 3 euro
eleganti da regalo con solo scritto farina di qualita': 20 euro al chilo!!!
adapting19 Marzo 2012, 10:47 #7
Apple fa il proprio mestiere: fare profitti creando un modello di business per lei sostenibile. Se non piace, si può sempre evitare l'acquisto senza le solite lamentele di "ladri". Nessuno regala niente.
Il caffè al bar di "materiali" costa solo 8-9 centesimi di euro, e ve lo vendono a 1 euro. Tutti ladri anche i baristi?
leddlazarus19 Marzo 2012, 10:48 #8
interessante il fatto che quello con il rapporto prezzo/costo rimane sempre quello con meno flash

vergognoso invece quello che si evince sul modello da 64gb

a fronte di una differenza sul BOM di 50-60$ diventa un rincaro di 200$

certo che la Apple le fa pagare care le memorie.

ieri per curiosità ho fatto un giro sullo shop: per un Imac base, passare da 4 a 8 gb di ddr3, c'è un sovrapprezzo di 200€
leddlazarus19 Marzo 2012, 10:53 #9
Originariamente inviato da: adapting
Apple fa il proprio mestiere: fare profitti creando un modello di business per lei sostenibile. Se non piace, si può sempre evitare l'acquisto senza le solite lamentele di "ladri". Nessuno regala niente.
Il caffè al bar di "materiali" costa solo 8-9 centesimi di euro, e ve lo vendono a 1 euro. Tutti ladri anche i baristi?


in italia non si puo' mai discutere in modo intelligente perchè esce sempre una persona con sti commenti

non si sta' dando dei ladri a nessuno, anche se poi i luoghi comuni si sprecano (dipendenti pubblici fannulloni, commercianti e artigiani evasori).

il prezzo per il 16 GB mi sembra un buon compromesso tra costo e prezzo finale

per il 64 gb no tutto qui.

tu andresti a fare benzina da uno che la vende a 3€ al litro? anche se ti dovesse promettere un aumento delle prestazioni? magari si magari no, pero' obbiettivamente non puoi non dire che non è un po' cara.
MarkGiacco19 Marzo 2012, 10:56 #10
Allora conviene comprare il kit di materiali (ipad fai da te) e assemblarlo noi!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.