Nel 2018 un Mac Pro aggiornabile su base periodica, lo dice Apple

Nel 2018 un Mac Pro aggiornabile su base periodica, lo dice Apple

La società rivela di essere al lavoro per riprogettare il Mac Pro e renderlo maggiormente adattabile alle esigenze variegate dei professionisti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:26 nel canale Apple
Apple
 

Non arriveranno sul mercato nell'anno in corso, ma Apple ha rivelato con una mossa abbastanza inconsueta che i sistemi Mac Pro verranno riproposti con un design e una progettazione completamente nuova che li renderà più facilmente aggiornabili su base periodica. Accanto ai Mac Pro, sono in fase di sviluppo anche nuovi display Apple destinati al pubblico dei professionisti.

Parliamo di mossa inconsueta perché le informazioni sono state condivise dalla stessa Apple con un ristretto gruppo di giornalisti della stampa statunitense, in un incontro presso il quartier generale della Mela. Phil Schiller, responsabile marketing per Apple, ha dichiarato che la società sta "ripensando completamente il Mac Pro". Apple in passato non ha mai anticipato alla stampa informazioni su prodotti non ancora rilasciati.

E' altresì interessante osservare che le informazioni condivise da Apple arrivano dopo un periodo piuttosto esteso di preoccupazioni e lamentele degli utenti professionali, molti dei quali hanno temuto che Apple fosse decisa ad abbandonare il mercato pro. "Abbiamo un team che lavora duramente sul progetto e lo vogliamo costruire così che possa essere tenuto al passo con aggiornamenti periodici. E siamo impegnati a renderlo il nostro sistema desktop di fascia alta, ad alte prestazioni, pensato per le esigenze dei nostri clienti pro" ha affermato Schiller.

Assieme a Schiller anche Craig Federighi, VP of Software Engineering, ha condiviso qualche osservazione: "Il Mac Pro che abbiamo introdotto qualche anno fa - quello cilindrico ndr- non è riuscito a raggiungere alcune delle persone che volevamo raggiungere. Per qualcuno va bene [...] ma non risponde alla piena varietà di clienti che vorremmo raggiungere con Mac Pro". Federighi si riferisce in particolare a coloro i quali necessitano di prestazioni multi-GPU e/o CPU single-threaded di alto livello e che non hanno trovato in Mac Pro una risposta soddisfacente.

Apple sottolinea, forse anche con una sorprendente manifestazione di umiltà, che il modo in cui il sistema è stato progettato non permette una adeguata riconfigurazione per coloro i quali volessero una differente combinazione di GPU. Per questo motivo la società ha deciso di fare un passo indietro e ripensare completamente il sistema, così da consentire aggiornamenti rapidi e regolari, aggiungendo qualcosa in più in termini di adattabilità alle differenti esigenze dei clienti pro.

Dettagli più specifici non sono stati divulgati, e Schiller ha comunque avvertito che il rinnovato Mac Pro non vedrà il mercato prima del 2018. Nel frattempo, però, Apple sta lavorando ad un aggiornamento dei sistemi iMac mettendo in cantiere alcune configurazioni pensate specificatamente per gli utenti professionali che apprezzano l'impostazione all-in-one.

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Phoenix Fire04 Aprile 2017, 17:32 #1
Ottima mossa, non so se sia sufficiente dato il grande ritardo, magari era meglio farla prima, probabilmente sono in ritardo e quindi hanno dovuto ricorrere a questo annuncio
s-y04 Aprile 2017, 17:41 #2
se avessi acquistato uno dei nuovi, mi farebbe incacchiare la notizia, anche perchè (suppongo, non frequento) diventa automaticamente (dato che ne vengono ammessi 'ufficialmente' i difetti) meno appettibile sul mercato dell'usato, aspetto che, mi si insegna, non è indifferente nel mondo dei mac user

conoscendo come prendono queste cose negli usa, non mi stupirebbe una class action (esagerata o meno non importa)

detto questo, mossa non scontata, si può dire
benderchetioffender04 Aprile 2017, 18:40 #3
mmm solo 4 anni per arrivarci, ce ne hanno messo di tempo

....e si che mi è bastato dargli un occhiata alla scheda tecnica e un teardown per capire che non avrebbe mai funzionato il barattolo

gia per il prezzo che ovviamente non è regalato, almeno fosse una WS fatta con intelligenza... invece ha una montagna di difetti, è evidente che un progetto così estremo (tutte le magane del barattolo nascono dalle dimensioni troppo contenute) non potesse far certo breccia nel mercato

chi spende tanto, sopratutto a quei livelli, PRETENDE aggiornabilità, è evidente anche solo dando un occhiata alle WS della concorrenza

invece mi chiedo... perchè non ritirano o abbassano il prezzo dell'attuale, che è ancora fermo al 2013? gia uno che lo compra oggi passerebbe per fesso, ma ora che annunciano la versione nuova nel 2018 è pure peggio
digmedia04 Aprile 2017, 18:43 #4
ancora un pò che aspettano...
ma Phil Schiller non era quello che alla presentazione del portaombrelli
aveva annunciato baldanzoso 'can't innovate anymore my ass'
s-y04 Aprile 2017, 18:45 #5
nb, prima mi riferivo ai laptop, avevo letto superficialmente ed erroneamente che ci si riferiva ad un nuovo macbook... chiedo venia...

il parere quindi si ridimensiona abbastanza, anche se si aggiunge cmq l'aspetto relativo all'assistenza, nel senso che una ws professionale non è fatta solo dal'hw, e anzi il punto sta soprattutto sul contratto di assistenza abbinabile

vedremo cmq cosa tireranno fuori, pensando a cos'era nell'era pre-bussolotto
s-y04 Aprile 2017, 18:48 #6
Originariamente inviato da: Hinterstoisser
Si parla di Mac Pro.


hai corretto la rettifica resettandola
recoil04 Aprile 2017, 18:49 #7
Originariamente inviato da: digmedia
ancora un pò che aspettano...
ma Phil Schiller non era quello che alla presentazione del portaombrelli
aveva annunciato baldanzoso 'can't innovate anymore my ass'


appunto

almeno si sono degnati di ammettere l'errore, ma ci hanno messo un po' troppo...
bonzoxxx04 Aprile 2017, 19:56 #8
Originariamente inviato da: recoil
appunto

almeno si sono degnati di ammettere l'errore, ma ci hanno messo un po' troppo...


Troll mode>on
Ma come, non era la migliore WS sul mercato? Il massimo connubio di design e potenza? C'hanno messo 4 anni a capire che un cestino non è il massimo in termini lavorativi.
Troll mode>off
Ottima notizia, probabilmente il design cosi estremo non ha incontrato il favore dei professionisti Magari tornato ad un design come il "vecchio" Mac pro, magari un filino più "leggero", ma innegabilmente bello e funzionale.
bonzoxxx04 Aprile 2017, 20:22 #9
Che gioia il mac 5K...

Riguardo il design, il ritorno ad un form factor più "tradizionale" è un mio personale pensiero, mi piace moltissimo il vecchio mac pro, mi da un senso di "imponenza"
pingalep04 Aprile 2017, 20:32 #10
secondo me non è impossibile contenere le misure mantenendo l'espandibilità e l'aggiornabilità.

potrebbero pure creare uno standard per la dissipazione a liquido. avrebbero il margine e l'economia di scala. perchè il problema di 2 o 3 o quattro gpu con dissi anche custom è il fatto che rimescolano aria ma non la spostano verso l'sterno.
l'idea del portaombrelli sotto molti punti di vista era geniale, ma hanno toppato alla grande nell agestione a lungo termine imho.

ripeto fare una workstation bella compatta ma con multi gpu e cpu in oc spinto non è una chimera

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^