Mininova cancella tutti i Torrent dubbi e diventa

Mininova cancella tutti i Torrent dubbi e diventa

Mininova elimina tutti i torrent con riferimento a contenuti protetti dal diritto di autore. Cade così il più importante sito torrent al mondo

di pubblicata il , alle 10:16 nel canale Web
 

Mininova, il più grande e popolare sito di torrent presente sulla rete rimuove tutti i torrent, eccezion fatta per quelli caricati attraverso il servizio di content distribution e che sono pertanto di libera distribuzione. La decisione è stata presa dal fondatore in seguito ad una disputa civile persa contro l'olandese BREIN (acronimo che corrisponde a "Protezione dei diritti dell'industria dell'intrattenimento Olandese e che corrisponde anche alla parola "cervello" in Olandese).

La decisione presa da Mininova mette la parola fine ad un'epoca cominciata cinque anni fa. Nel Dicembre 2004 la messa offline di Suprnova aveva lasciato un enorme spazio nello scenario di BiTorrent: sono stati molti i siti che si sono proposti allora come alternativa e tra questi Mininova è risultato essere il degno successore.

Mininova è stato fondato nel 2005 da uno studente Olandese, solo un mese dopo la chiusura di Suprnova, come un semplice hobby, iniziato per passare il tempo. I torrent messi a disposizione dal popolare servizio sono diventati subito il centro di molte polemiche e processi. Nel mese di Giugno del 2009 la BREIN ha portato davanti ad un tribunale Mininova. La corte non ha riconosciuto Mininova come responsabile della distribuzione di contenuti protetti dal diritto di autore, ma ha costretto il servizio a rimuovere tutti i torrent diretti a materiale protetto dal diritto di autore, pena pagare una multa di 5 milioni di euro. Per evitare di dover pagare una simile cifra, il team di Mininova ha deciso così di disabilitare l'accesso a tutti i torrent, eccezion fatta per quelli uploadati attraverso l'apposita piattaforma di distribuzione: in questo caso, solo i torrent verificati possono essere resi pubblici.

I responsabili di Mininova, al momento, non hanno ancora manifestato chiaramente le intenzioni: non è quindi chiaro se decideranno di ricorrere in appello oppure no. Quello che è certo è il buco che la chiusura di Mininova lascia alla comunità di utenti di BitTorrent, costretti ora a trovare una nuova "casa". Mininova rappresentava, fino a ieri, la più grande collezione di torrent presente su internet. A questo indirizzo il post sul blog ufficiale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

223 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Nenco27 Novembre 2009, 10:21 #1
Bitche, tutto come prima.
Karandas27 Novembre 2009, 10:22 #2
Questa è una tragedia!
Nemmeno più le serie TV americane si possono scaricare >_<"
Mi sento già homeless...
Spyto27 Novembre 2009, 10:23 #3
Chiudono il server dei torrent e poi siamo pieni di Server come Megaupload, RapidShare, Megavideo ecc... dove da li scarico serie americane in una mezzoretta.
Sonny8627 Novembre 2009, 10:24 #4
ieri è stata una giornata molto triste
saeba7727 Novembre 2009, 10:30 #5
ehh....son problemi...
...cmq hanno fatto bene....evidentemente i ricavi non valevano i problemi derivanti da un processo
Manwë27 Novembre 2009, 10:34 #6
ne chiudono 1 e il giorno dopo ne spuntano altri 20 (privati)
djfix1327 Novembre 2009, 10:34 #7
prima o poi fanno tutti questa fine...approfittare finchè ci sono è l'unica regola...tuttavia non ce ne sarebbe bisogno se in italia arrivassero le cose nei tempi e nei modi giusti...basta vedere gli anime che arrivano da noi rifatti/ritradotti tagliati e mangiucchiati che molte volte non sia capisce più nemmeno il senso della puntata (Naruto per fare un esempio)...perdessero meno tempo tutti noi saremmo soddisfatti e non servirebbe scaricare nulla...
jpjcssource27 Novembre 2009, 10:37 #8
Originariamente inviato da: Spyto
Chiudono il server dei torrent e poi siamo pieni di Server come Megaupload, RapidShare, Megavideo ecc... dove da li scarico serie americane in una mezzoretta.


Oltretutto siti che, a differenza della baia dei pirati e di mininova, lucrano ampiamente sul file sharing di file pirata vendendo abbonamenti.
Se sui loro server non fossero disponibili anche file pirata vedrebbero gli abbonamenti crollare a meno della metà.
faber8027 Novembre 2009, 10:38 #9
ehm.... cough ....sumotorrent coff... btjunkie
xD
jpjcssource27 Novembre 2009, 10:42 #10
Originariamente inviato da: faber80
ehm.... cough ....sumotorrent coff... btjunkie
xD


Infatti non hanno risolto nulla come mininova ha sostituito il defunto traker supernova ci sono già altri a sostituire questa nuova vittima della major e presto ne nasceranno altri per sopperire anche alla prossima scomparsa della baia.
Come al solito le major spendono vagonate di soldi in campagne pubblicitarie antipirateria, sistemi di protezione e cause legali inutilmente.

Gli avvocati ringraziano perchè sono i terzi che godono fra i due litiganti guadagnado a palate pre i millemila processi inutili contro la pirateria.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^