La Pokemon Go mania contagia anche Microsoft OneDrive

La Pokemon Go mania contagia anche Microsoft OneDrive

Il servizio di archiviazione cloud di OneDrive si aggiorna con alcune novità che saranno apprezzate dai videogiocatori di Pokemon Go. Non manca un miglioramento degli strumenti per la gestione delle foto e dell'integrazione con l'app Foto di Windows 10.

di pubblicata il , alle 15:12 nel canale Web
MicrosoftOneDrive
 

Pokemon Go è il fenomeno del momento e Microsoft decide di cavalcare l'onda introducendo un aggiornamento del noto servizio di cloud storage, OneDrive, contenente, tra l'altro, novità espressamente rivolte ai cacciatori di Pokemon.

pokemon

Come si legge nel blog ufficiale, infatti, il team di sviluppo, in collaborazione con Microsoft Research, ha introdotto Pokemon Go Detector, un sistema di identificazione automatica delle foto caricate in OneDrive contenenti le immagini di 150 diversi Pokemon, utile per semplificarne la successiva ricerca e visualizzazione

Molti giocatori acquisiscono screenshot dei Pokemon catturati per mostrarli ai propri amici digitalmente o di persona. Abbiamo dovuto semplificare la ricerca delle immagini dei Pokemon, così abbiamo collaborato con Microsoft Research per integrare un rilevatore di Pokemon in OneDrive. 

Il funzionamento è molto semplice lato utente, è sufficiente installare l'app mobile di OneDrive e attivare il caricamento automatico delle foto dallo smartphone: 

Quando l'app di OneDrive è installata nello smartphone ed è attivato l'upload dalla fotocamera, gli screenshot acquisiti dal gioco sono automaticamente salvati in OneDrive e 150 Pokemon sono identificati per il vostro piacere di cercarli e visualizzarli. E' anche possibile cercare il Pokemon preferito in base al nome. 

onedrive

Il Pokemon detector è la novità di OneDrive più strettamente legata al fenomeno del momento ma (fortunatamente per chi è tuttora immune al popolare videogame di Nintendo) non l'unica. Non mancano, infatti: 

  • Nuova funzione per la creazione automatica degli album. OneDrive raggruppa automaticamente più foto in alta risoluzione scattate in un breve intervallo di tempo nello stesso luogo. Una notifica segnala quando gli album sono pronti per la visualizzazione e la condivisione  tramite OneDrive.com, le app mobile l'app Foto di Windows 10. L'album con le foto del weekend viene generato automaticamente di lunedì. 
  • Nella sezione "Tutte le foto" è stata inserita la visualizzazione "In questo giorno" contenente tutte le foto scattate nel corso degli anni nello stesso giorno.
  • Le funzioni di ricerca sono state migliorate. E' ora possibile effettuare ricerche direttamente dalla sezione "Tutte le foto". La ricerca comprende foto che sono state già taggate o luoghi specifici e può essere effettuata anche utilizzando emoji. Tali ricerche funzionano anche tramite le app mobile di OneDrive
  • Cartelle contenenti un gran numero di foto. E' stata prevista una nuova modalità di visualizzazione con foto di copertina, ampie miniature e un menu ridisegnato per creare rapidamente album o condividere le foto. 

OneDrive

  • Miglioramenti all'app Foto di Windows 10. Quando si effettua il login con l'account Microsoft in Windows 10 vengono visualizzate tutte le foto di OneDrive, comprendenti gli album creati automaticamente con OneDrive. E' anche possibile caricare su OneDrive gli album memorizzati in locale. 
Non solo Pokemon, quindi, per OneDrive, ma anche ulteriori affinamenti degli strumenti che permettono di organizzare i contenuti archiviati nel popolare servizio cloud. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^