Google, accordo con LyricFind per testi delle canzoni nelle ricerche

Google, accordo con LyricFind per testi delle canzoni nelle ricerche

Già disponibili negli Stati Uniti, i testi delle canzoni arriveranno presto fra le ricerche di Google. Si tratta di un business nell'ordine dei milioni di dollari

di pubblicata il , alle 13:40 nel canale Web
Google
 

Google e LyricFind hanno perfezionato un nuovo accordo di licenza con il quale portare i testi dei brani musicali direttamente all'interno della pagina di ricerca. La novità consente di avere vantaggi diretti sia agli autori e produttori musicali, sia agli utenti. Questi ultimi non sono più costretti a navigare verso siti dal dubbio gusto estetico ogni volta che cercano informazioni sui testi, ma troveranno il risultato della ricerca direttamente nella pagina principale di Google.

Google, testi dei brani musicali

La funzione è già disponibile negli Stati Uniti e dovrebbe raggiungere presto il resto del mondo, non appena le società coinvolte sigleranno gli accordi di licenza internazionali. Al momento è sufficiente digitare la parola "lyrics" successivamente al nome di un brano musicale perché il motore di ricerca ne riproduca il testo consigliando anche risultati alternativi di brani che hanno lo stesso nome. L'accordo fra le due società porterà i testi delle canzoni anche su Google Play Music.

Google non ha rivelato il modo in cui implementerà la funzionalità, ma è probabile che ogni canzone sarà presto accompagnata dal testo relativo sfruttando il database del canadese LyricFind. Parlavamo prima di vantaggi per artisti e produttori, ma quali saranno? Naturalmente di tipo economico: Darryl Ballantyne, co-fondatore della società, ha dichiarato a Billboard che si aspetta che la partnership offrirà un "significativo flusso di cassa".

"Non posso entrare nel dettaglio, ma ci aspettiamo che i guadagni siano nell'ordine dei milioni di dollari per produttori e autori di brani musicali. Si basa tutto sull'uso. Le royalties vengono pagate in base al numero di volte che il testo viene visualizzato. Più viene visualizzato, più i produttori vengono pagati". Considerando, quindi, che Google garantisce una visibilità enorme su questo tipo di contenuti, è probabile che i nuovi accordi facciano contente molte persone.

Saranno probabilmente meno felici i gestori di siti e portali che vivono sulla pubblicazione dei testi dei brani musicali, il cui traffico potrebbe venire seriamente compromesso nei prossimi periodi. Molti di questi siti, inoltre, non hanno licenze apposite per la diffusione dei testi e dovranno pertanto capire quale valore aggiunto offrire ai propri utenti per contrastare la funzionalità integrata sul motore di ricerche più diffuso ed utilizzato al mondo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
polkaris29 Giugno 2016, 14:07 #1
Sarebbe utile avere anche gli accordi delle canzoni....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^