Facebook rilascia Rooms: un ritorno all'anonimato sul web

Facebook rilascia Rooms: un ritorno all'anonimato sul web

I Creative Labs di Facebook hanno sfornato una nuova creatura, Rooms, una sorta di sistema di chat fra utenti su determinati argomenti

di Nino Grasso pubblicata il , alle 16:51 nel canale Web
Creative
 

Facebook si prepara a verificare i frutti per un nuovo esperimento social, Rooms. Disponibile come applicazione al momento solo su dispositivi iOS, il servizio nato dai Creative Labs della società di Menlo Park offre un sistema simile ai forum, in cui in ogni stanza si possono scambiare battute, pareri ed informazioni su un determinato argomento. A differenza dei forum, tuttavia, non è necessario effettuare un log-in al servizio o a Facebook.

Rooms di Facebook

La peculiarità dell'applicazione è, pertanto, il perfetto anonimato dell'utenza, sullo stile di quanto ci aveva abituato il web molti anni fa. Ad oggi parlare di anonimato sul web fa un po' sorridere, se non in rari sporadici casi che hanno profonde radici nel passato. Colossi come Google e la stessa Facebook hanno generato imperi interi con le nostre informazioni, con gli utenti che fanno a gara per esporsi sempre di più sui vari servizi social.

L'idea alla base di Rooms è un mix fra quella dei vecchi canali IRC e quella dei forum, feature quest'ultima più attuale ed ancora abusata sul web, soprattutto da chi ne fa parte ormai da alcuni anni. Il nuovo applicativo di Facebook è realizzato per creare comunità molto diverse fra di loro, basate su interessi in cui l'identità personale non offre un valore aggiunto e non viene richiesta. Un format che si pone in netto contrasto con gli attuali e diffusi social, dettaglio interessante se consideriamo il creatore di Rooms.

Interessante il metodo d'accesso alle diverse conversazioni o "stanze". L'utente non può decidere di farne parte, ma può solamente ricevere un invito dall'amministratore. L'ingresso alla room può essere effettuato attraverso un QR code salvato sul rullino fotografico dell'iPhone, che sarà necessario per ogni eventuale accesso alla room stessa. Gli utenti possono inserire un indirizzo email per monitorare le varie stanze o entrare in queste da altri dispositivi.

A differenza dei metodi di chat "anni '90", Rooms non si basa su contenuti esclusivamente testuali, ma permette di condividere e visualizzare immagini e video che faranno parte del flusso delle conversazioni. Molte nuove funzionalità sono in via di sviluppo e verranno rilasciate presto, anche se Rooms è al momento disponibile esclusivamente su App Store americano e britannico. Il rilascio sui vari store internazionali è probabilmente imminente, mentre non sappiamo quali siano i piani per lancio su altre piattaforme.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7724 Ottobre 2014, 16:59 #1
Perfetto, giustio per riprisitinare il caro buon vecchio stile "chat room" dei primi anni duemila.

Chissà quale mai sarà l'uso principale...

ombra66624 Ottobre 2014, 17:08 #2
Originariamente inviato da: demon77
Perfetto, giustio per riprisitinare il caro buon vecchio stile "chat room" dei primi anni duemila.

Chissà quale mai sarà l'uso principale...


"CIAO AI CAM RISP"


demon7724 Ottobre 2014, 17:19 #3
Originariamente inviato da: ombra666
"CIAO AI CAM RISP"




"SCAMBIO NUMERI Z*CCOLE MILANO"

~efrem~24 Ottobre 2014, 17:41 #4
Originariamente inviato da: ombra666
"CIAO AI CAM RISP"




Sto sur telefeno! ce la ho si la cam!

hexaae24 Ottobre 2014, 18:24 #5
Divertente... Alla fine il social torna indietro ai vecchi canali IRC anni '90 (volgarmente trasformatisi poi in Chat... fino all'attuale Facebook)...
LMCH24 Ottobre 2014, 19:07 #6
"Perfetto anonimato dell'utenza"

Illusione dell'anonimato, semmai.
icoborg24 Ottobre 2014, 21:27 #8
io ricordo ancora una scenetta fantastica su napster...insieme ad amico cercavamo delle battute di banfi...non ricordo esattamente come fosse la chat sta di fatto che finiamo a parlare con un tizio ad un certo punto l'imbecille mi fa f o m?
ero ancora a digiuno di chat e slang vari...dopo aver capito e risposto m...il tizio sparisce...

ma dico io...quando mai si è vista una ragazza andare a cercare le battute di banfi?
SpyroTSK25 Ottobre 2014, 09:43 #9
Originariamente inviato da: icoborg
io ricordo ancora una scenetta fantastica su napster...insieme ad amico cercavamo delle battute di banfi...non ricordo esattamente come fosse la chat sta di fatto che finiamo a parlare con un tizio ad un certo punto l'imbecille mi fa f o m?
ero ancora a digiuno di chat e slang vari...dopo aver capito e risposto m...il tizio sparisce...

ma dico io...quando mai si è vista una ragazza andare a cercare le battute di banfi?


lasciando perdere Banfi, il problema (suo) è che stava cercando di rimorchiare su Napster...
h4xor 170125 Ottobre 2014, 15:33 #10
Finalmente si potranno spammare Hentai senza che Facebook ti chiuda il gruppo/pagina di turno!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^