Xiaomi permetterà ancora di sbloccare il bootloader. Ecco la conferma ufficiale

Xiaomi permetterà ancora di sbloccare il bootloader. Ecco la conferma ufficiale

Il modding continuerà anche sugli smartphone Xiaomi. La conferma arriva direttamente dall'azienda che smentisce le voci sulla possibilità di fermare lo sblocco del bootloader. Ecco il messaggio.

di pubblicata il , alle 13:21 nel canale Telefonia
Xiaomi
 

Xiaomi e il modding sono da sempre due mondi quanto mai vicini. Negli ultimi tempi però una fuga di notizie aveva in qualche modo congelato tutto ciò per colpa del fatto che l'azienda cinese potesse nel breve tempo non permettere più lo sblocco del bootloader degli smartphone acquistati e dunque gli utenti sarebbero stati impossibilitati nelle loro operazioni di modding sugli smartphone Xiaomi. Tutto smentito ufficialmente per fortuna: il futuro di Xiaomi passa ancora per la libertà di scelta dell'utente che ha acquistato lo smartphone.

Xiaomi e niente più sblocco del bootloader: tutto falso

La nota ufficiale dell'azienda, diffusa tramite l'account Twitter ufficiale MIUI, si è resa necessaria dopo che voci diffuse, sia in vari gruppi Telegram, sia su Reddit avevano determinato agitazione tra gli utenti fedeli alla casa cinese. A sgombrare il campo da qualsiasi ulteriore dubbio è intervenuto il tweet sopraccitato che assieme al tutorial ufficiale che illustra come procedere allo sblocco del bootloader, si sottolinea espressamente di "non credete alle notizie false".

Ricordiamo come il messaggio diffuso tramite i social non faceva altro che asserire come, a partire dal 1 dicembre 2018, Xiaomi avrebbe interrotto il servizio di sblocco del bootloader per ragioni di sicurezza. Una notizia che ha subito portato gli utenti più fedeli dell'azienda ad un subbuglio nei forum con la necessità da parte di Xiaomi di ufficializzare come la notizia fosse un vero e proprio fake, ossia un "falso".

Nessun pericolo dunque per gli utenti che vorranno "sbloccare" il proprio Xiaomi acquistato perché anche in futuro l'azienda continuerà a permettere tale procedura su tutti i propri smartphone e gli appassionati di modding del marchio potranno "divertirsi" nel modificare i propri device o nel provare ROM alternative.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bivvoz27 Novembre 2018, 13:45 #1
Certo che lo permetterà, sono furbi quelli di xiaomi.
Il bootloader sbloccabile da visibilità ai loro prodotti, tanto poi la stragrande maggioranza lo userà comunque con il bootloader bloccato.
stelestele27 Novembre 2018, 14:07 #2
Io ne ho tre tutti sbloccati con Lineage OS 16 con Android 9
devilred27 Novembre 2018, 14:25 #3
Si ma che palle aspettare 360 ore, non è che diventano cool con questo sistema, tanto se li vogliono fregare lo fanno lo stesso. Poi io personalmente non mi ci trovo proprio con la miui, preferisco le custom Rom che mi danno quello che mi serve
Varg8727 Novembre 2018, 19:57 #4
Il minimo.
gianluca.f28 Novembre 2018, 09:35 #5
"fuga di notizie"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^