Xiaomi intende triplicare il numero di negozi fisici in Europa

Xiaomi intende triplicare il numero di negozi fisici in Europa

Xiaomi ha annunciato l'intenzione di triplicare il numero di negozi fisici aperti in Europa per espandere ulteriormente la presenza nel Vecchio Continente: si prevedono oltre 150 negozi entro la fine dell'anno

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Telefonia
Xiaomi
 

Xiaomi intende triplicare il numero di negozi fisici in Europa, nell'ambito di un più ampio piano di investimenti europeo per aumentare la presenza del marchio nel Vecchio Continente.

Xiaomi è già il quinto produttore al mondo di smartphone e l'azienda intende non solo assicurarsi di mantenere questa posizione, ma anche migliorarla. Dal 2017, anno della prima apertura di un negozio europeo in Spagna, l'azienda ha aperto quasi 50 negozi nel continente, ma intende arrivare a più di 150 entro la fine dell'anno in corso.

L'investimento europeo di Xiaomi arriva anche a causa delle tensioni politiche tra la Cina e gli USA: il clima non è ideale per investire negli Stati Uniti, e il mercato più interessante per le aziende cinesi diventa quindi quello europeo.

L'aumento di investimenti avrà quindi - sperabilmente - un impatto positivo sull'economia europea e sui consumatori europei, che dovrebbero trarre beneficio da un aumento della concorrenza. Xiaomi non è la sola a investire molto in Europa: anche la connazionale Huawei ha da tempo lanciato forti investimenti nell'area, sebbene sia sempre più sotto pressione per via dei sospetti legami con il governo cinese.

La scommessa di Xiaomi risulta comunque vincente, stando ai dati: l'azienda ha infatti aumentato le consegne di telefoni del 62% lo scorso anno, mentre quelle dei leader di mercato Samsung e Apple sono diminuite.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^