Vodafone Italia realizza la prima connessione in 5G in Italia. I dettagli

Vodafone Italia realizza la prima connessione in 5G in Italia. I dettagli

L'operatore rosso ha realizzato con lo standard 3GPP la prima reale connessione dati in 5G, la nuova rete ad alta velocità in arrivo nel nostro paese. Vodafone è il primo a realizzare tale connessione.

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
Vodafone
 

Vodafone è il primo operatore in Italia ad aver realizzato una connessione dati in 5G con lo standard del 3GPP. Il tutto chiaramente realizzato nell'ambito della sperimentazione promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico a Milano e area metropolitana. In questo caso Vodafone ha realizzato la prima connessione dati in 5G seguendo lo standard 3GPP ed utilizzando la banda di frequenze 3.7-3.8 GHz messe a disposizione dal MiSE.

Nel dettaglio la connessione dati in 5G è stata realizzata tramite alcune apparecchiature di rete e dispositivi Huawei e Nokia che erano stati chiaramente predisposti proprio alla compatibilità con lo standard 5G che a dicembre 2017 era stato certificato da 3GPP ossia l'ente di standardizzazione dei sistemi di comunicazioni mobili.

Un importante traguardo che l'operatore rosso Vodafone compie realizzando un ulteriore passo in avanti nella sperimentazione del 5G a Milano e area metropolitana, che coinvolge 28 partner e 10 endorser per realizzare 41 progetti in diversi settori. Un investimento che riguarda oltre 90 miliardi di euro e che vede l'obiettivo finale per Vodafone di raggiungere la copertura del 5G per l'80% di Milano entro il 2018 e completando la copertura nel 2019.

Già a ottobre, Vodafone aveva effettuato a Milano la prima connessione dati “pre-standard” 3GPP in 5G  in Italia, raggiungendo velocità di download superiori a 2,7 Gigabit al secondo e latenza di poco superiore al millisecondo e  sperimentato la prima tecnologia al mondo che permette di estendere la copertura 5G attraverso la tecnica del uplink & downlink decoupling.

Ricordiamo come Milano diverrà il più grande laboratorio del 5G in Italia grazie a 28 partner tra cui FCA, Esselunga, Ferrovie Italiane, Pirelli ma anche Nokia, Qualcomm, Huawei IBM e molti altri. Non solo perché saranno anche 10 le istituzioni locali e le aziende che supporteranno il tutto da ATM passando per la Regione Lombardia, AMAT( Agenzia Mobilità Ambiente Territorio), Siemens, Croce Rossa Italiana, ACI, Touring Club Italiano e anche CREA tutti accomunati dal permettere uno sviluppo capillare del 5G, di questo nuovo modo di vedere le cose.

I benefici che gli utenti potranno ottenere dal suo sviluppo sono davvero molteplici e parliamo di ben 41 ambiti applicativi come quello della Salute con con ambulanze connesse capaci di anticipare i tempi di gestione con addirittura diagnosi della problematica e visualizzazione della cartella clinica durante il trasporto in ospedale. L'importante ambito della mobilità con l'Urban Cross Traffic Cooperativo ossia lo scambio di informazioni tra autoveicoli per una totale sicurezza durante gli spostamenti con ampliamento del raggio di visione di chi guida e il potenziale miglioramento delle performance dei sistemi di sicurezza anti collisione realizzati attraverso l'acquisizione, tramite sensori sui veicoli stessi e sulle infrastrutture stradali.

Ancora l'implementazione del 5G sulle auto con guida autonoma, anche per la consegna di pacchi, o anche i droni per le ripresa di sicurezza con flussi ad alta risoluzione durante un determinato evento, il tutto con controllo remoto. Non è tutto perché si potrà impiegare anche per ampliare il turismo con il cosiddetto Turismo 4.0 grazie al quale le persone con la realtà aumentata potranno acquisire informazioni artistiche per una più completa visita della città. Infine anche lo sviluppo dei Robot per l'agricoltura di precisione capaci di ottimizzare i sistemi di irrigazione con un monitoraggio migliore e aumentarne anche la produzione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ratavuloira10 Luglio 2018, 16:45 #1
A qualcuno bisognerebbe spiegare che "a Milano" è diverso da "in Italia"
gd350turbo10 Luglio 2018, 18:11 #2
Esattamente...

Poi portare il 5g in una città in cui anche le panchine del parco sono connesse in fibra, è cosa della massima utilità !
BluThunder7910 Luglio 2018, 19:17 #3

a bhè

calcolando che nella valle seriana (provincia di Bergamo) e non congo ho ancora la edge...
NIO7211 Luglio 2018, 09:39 #4
Originariamente inviato da: gd350turbo
Esattamente...

Poi portare il 5g in una città in cui anche le panchine del parco sono connesse in fibra, è cosa della massima utilità !


In effetti
pasky511 Luglio 2018, 09:40 #5

Siamo alle solite...

Concordo con voi, in effetti ormai sembra che l'Italia sia solo Milano e Torino, tutte le altre città fanno parte di altro non ben definito Paese Europeo.
Tanto per cambiare, stavolta non si poteva iniziare da Cagliari o magari Agrigento? (Per dire!) ci scommettete che TIM Inizierà con Torino?
Zenida12 Luglio 2018, 01:37 #6
Vero, ma la lavata di faccia al sud l'hanno già fatta con openfiber e altre (poche realtà che hanno testato la gigabit su fibra ottica in puglia.

Poi ricordiamo che la calabria nel 2016 ha ricevuto un forte investimento per la posa di fibra FTTC su gran parte del territorio.

Ma, ci scommetto il pelo che saranno anche gli ultimi investimenti che vedremo nelle aree più scacazzate d'italia
djfix1312 Luglio 2018, 16:35 #7
la montagna del Friuli ringrazia...vado a vivere a milano per il 5G ? Naaaa
CYRANO12 Luglio 2018, 16:45 #8
Originariamente inviato da: gd350turbo
Esattamente...

Poi portare il 5g in una città in cui anche le panchine del parco sono connesse in fibra, è cosa della massima utilità !


Pensavo che ti ci trasferissi per poi spammare sul forum gli speedtest



Clmsòlmsòmsòmsòlms
mally12 Luglio 2018, 16:49 #9
Originariamente inviato da: pasky5
Concordo con voi, in effetti ormai sembra che l'Italia sia solo Milano e Torino, tutte le altre città fanno parte di altro non ben definito Paese Europeo.
Tanto per cambiare, stavolta non si poteva iniziare da Cagliari o magari Agrigento? (Per dire!) ci scommettete che TIM Inizierà con Torino?


agrigento non fa nemmeno gli abitanti di un singolo quartiere di milano, esattamente perchè si dovrebbe cominciare da una città minore? non riesco veramente a capire se state facendo della facile ironia o siete seri...
tallines12 Luglio 2018, 16:59 #10
Originariamente inviato da: mally
agrigento non fa nemmeno gli abitanti di un singolo quartiere di milano, esattamente perchè si dovrebbe cominciare da una città minore? non riesco veramente a capire se state facendo della facile ironia o siete seri...

Beh allora potevano iniziare da Roma, che è la città italiana più popolata, con oltre 1.500.000 di abitanti in più, rispetto a Milano .

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^