Sprint Airave: il ripetitore casalingo

Sprint Airave: il ripetitore casalingo

Da Sprint il ripetitore che utilizza internet per instradare le chiamate

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 08:14 nel canale Telefonia
 

Sono diverse le soluzioni che cercano di venire incontro alla mancanza di segnale da reti cellulari in particolari ambienti, quali, ad esempio, le zone più interne degli edifici. Alcune soluzioni funzionano come veri e propri ripetitori, ossia, attraverso un'antenna posta solitmente all'esterno, captano il segnale radio e lo ripetono all'interno dell'edificio.

La soluzione prodotta da Samsung e proposta da Sprint per il mercato americano, denominata Airave, si ripropone di rilsovere il problema in modo diverso. In pratica il dispositivo crea una femto cella (che si può espandere fino a 5.000 metri quadrati), capace di sostenere fino a tre chiamate in contemporanea.

La particolarità sta nel fatto che le chiamate non vengono rimandate su rete cellulare via radio, ma vengono instradate su internet tramite connessione a banda larga. Questo permette, ad esempio, di creare una cella anche laddove non sia presente del tutto il segnale cellulare, ma esista una connessione internet ad alta velocità.

Interessante anche l'offerta tariffaria che accompagna il dispositivo: $49,99 per lo Sprint Airave e $15 di abbonamento mensile con tutte le chiamate effettuate con cellulari (solo Sprint) nella femtocella grauite.

Un bel vantaggio per gli utenti, che potrebbero andare incontro a considerevoli risparmi, ma anche per l'operatore, che in questo modo sposta parte delle chiamate dalla rete cellulare a internet, evitando così la congestione delle proprie linee.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sig. Stroboscopico22 Settembre 2007, 08:22 #1
Ok, ma in Italia niente sempre e comunque.

Grazie Telecom, la tecnologia ce la metti a disposizione Forse e SOLO dopo 10 ANNI... (o sarebbe meglio AN...I...)

Allora, fallisci o no?

(PS: sto ancora a modem dial-up)
pescasat22 Settembre 2007, 10:01 #2
dai che prima o poi arriverà anche in italia questa roba........................
sonic_xp22 Settembre 2007, 10:28 #3
invece di mettere una rete capillare di piiiiiccole celle per la telefonia cellulare...

invece di avere una rete mobile unica su cui tuuuuutti gli operatori trasmettono...


dobbiamo tenerci quei mega ripetitoroni che coprono (male) i quattro angoli delle città...

Peccato che chi si trova in mezzo ai quattro ripetitori delle quattro compagnie i bastoncini findus li frigge con un po' di olio in padella semplicemente mettendola fuori della finestra!!!!!
vicfirth22 Settembre 2007, 11:30 #4
come non quotare....
floc22 Settembre 2007, 12:07 #5
vedo un problema di frequenze e interferenze... Come faccio a scegliere se attaccarmi alla mia cella o quella del vicino? Restrizioni sull'IMEI di cell e sim? Pero' interessante, vuol dire trasformare tutti i cellulari in tel voip ad un costo ridicolo senza nessuna applicazione
Stargazer23 Settembre 2007, 12:18 #6
Originariamente inviato da: sonic_xp
invece di mettere una rete capillare di piiiiiccole celle per la telefonia cellulare...

invece di avere una rete mobile unica su cui tuuuuutti gli operatori trasmettono...


dobbiamo tenerci quei mega ripetitoroni che coprono (male) i quattro angoli delle città...

Peccato che chi si trova in mezzo ai quattro ripetitori delle quattro compagnie i bastoncini findus li frigge con un po' di olio in padella semplicemente mettendola fuori della finestra!!!!!

egh gasparri ci mise lo zampino

io poi citerei anche le abusive e le cammuffate
e comunque le micro pico celle ci sono e si aggiungono a tutte le altre
come spiegato qui
http://www.arpa.emr.it/pubblicazion...generale_78.asp
Lanfi24 Settembre 2007, 15:16 #7
A me interesserebbe una cosa del genere che pero' si limitasse semplicemente a riprendere il segnale e ad amplificarlo per renderlo fruibile in casa dove il segnale del mio operatore arriva davvero in modo penoso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^