Samsung perde un terzo del mercato cinese a vantaggio di Xiaomi e Apple

Samsung perde un terzo del mercato cinese a vantaggio di Xiaomi e Apple

Un nuovo report di CCID Consulting delinea un quadro poco entusiasmante per Samsung, che perde quote in uno dei mercati più importanti al mondo

di Nino Grasso pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
SamsungXiaomiApple
 

Secondo le rilevazioni di CCID Consulting, una tra le più importanti compagnie cinesi di ricerca di mercato e consulenza, nel mese di gennaio 2014 Samsung aveva il 20% del mercato cinese. Nel corso dei mesi un produttore cinese ed Apple, in particolare, hanno eroso parte della leadership dei coreani, riducendo di un terzo la penetrazione di Samsung in quel mercato, uno dei più importanti al mondo.

Xiaomi, lo sappiamo, è la società da tenere in considerazione nei prossimi periodi. Hugo Barra non ci ha pensato più volte a passare da Google al produttore cinese, probabilmente spinto da un contratto condito da una serie interminabile di cifre. Ma le potenzialità di Xiaomi, che fra le cinesi è quella più incline ad infastidire sua maestà Samsung, sono veramente molto elevate, e a conferma di tale affermazione gli ultimi annunci degli scorsi giorni.

Gli smartphone della società, conditi dalla celebre ROM MIUI e da caratteristiche tecniche che non hanno nulla da invidiare ai più blasonati modelli diffusi nel mercato occidentale (forse è vero il viceversa), rappresentano un serio pericolo per il duopolio Samsung-Apple ormai consolidato da alcuni anni nel settore, pericolo reso ancora più cocente dai prezzi di listino più che invitanti operati da Xiaomi e da un possibile e più radicale approdo nei mercati occidentali nel 2015.

Dal 20% del market share di inizio 2014, Samsung è passata al 13,7% nel mese di ottobre e, secondo CCID Consulting, potrebbe perdere il dominio della Cina entro fine 2015 se il declino continuasse alla stessa rapidità. Il mercato ha verificato anche una leggera flessione nel corso dell'anno, con circa 307 milioni di smartphone venduti nel mese di ottobre (50 milioni in meno rispetto a gennaio dello stesso anno).

La Cina è fra i mercati più importanti al mondo per via del consistente bacino d'utenza che gli appartiene. Perdere un mercato così grande rappresenterebbe una feroce sconfitta per Samsung, che lo domina incontrastata ormai da alcuni anni. I coreani hanno riportato trimestri solidi ma con utili in calo negli ultimi periodi, ma cercheranno di rilanciare la propria offerta con Project Zero, ovvero Galaxy S6, atteso per i primi giorni di marzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo20 Gennaio 2015, 18:40 #1
Bhè...
Anche qui in Italia, scegliere samsung al posto di xiaomi, lo si può fare solo ed esclusivamente se si vuole avere un posto dove portare il telefono a riparare ( a caro prezzo )...

Ma in Cina ?

Per prendere un samsung li, bisogna avere qualche grosso problema !
Mparlav20 Gennaio 2015, 18:40 #2
La Cina pesa tanto nel volume mondiale, secondo un'altra fonte:
http://press.trendforce.com/node/view/1806.html

Link ad immagine (click per visualizzarla)

il 4.5% di Samsung è stato preso soprattutto dalle cinesi Lenovo, Huawei e Xiaomi, oltre che dalla coreana LG.

Tutto sommato si delinea un mercato più frammentato rispetto agli anni passati e sicuramente c'è molta più concorrenza.
Littlesnitch20 Gennaio 2015, 20:12 #3
Originariamente inviato da: LucaNoize
infatti!
il mio dubbio però è che, se xiaomi avesse una rete di assistenza capillare in italia, al
pari di samsung o sony, probabilmente i prezzi dei suoi terminali non sarebbero
più così convenienti come lo sono ora.


Beh questo è lapalissiano, ma anche costasse come un Samsung uno Xiaomi è 10 passi avanti a qualsiasi Samsung sia come qualità costruttiva che come SW.
A vedere i dati di vendita, tranne Apple, tutti gli altri devono tremare di fronte ai produttori cinesi.
gd350turbo20 Gennaio 2015, 22:23 #4
Originariamente inviato da: LucaNoize
infatti!
il mio dubbio però è che, se xiaomi avesse una rete di assistenza capillare in italia, al
pari di samsung o sony, probabilmente i prezzi dei suoi terminali non sarebbero
più così convenienti come lo sono ora.


Più certo del sorgere del sole alla mattina !

A casa hanno samsung 4-5 e posso confermare quanto affermato da littlesnith, ovvero che il confronto è imbarazzante
gd350turbo20 Gennaio 2015, 22:40 #5
Originariamente inviato da: LucaNoize
a questo punto sarei curioso di provarne uno, anche perchè, avendo un s4,
sinceramente non ho problemi di prestazioni, a parte la fotocamera, che se ci mettesse quel mezzo secondo in meno ad attivarsi farebbe comodo.


E' tutto l'insieme...
Non c'è un particolare dettaglio.

Comunque, se ti capita di passare per Bologna, molto volentieri !
Dj Antonino21 Gennaio 2015, 00:13 #6
Xiaomi sicuramente da tenere d'occhio; Samsung ancora si salva giusto nel segmento phablet con gli ottimi Note, che tutti, da Apple a Xiaomi, stanno cercando di attaccare in maniera piu' o meno esplicita.
SuperLory21 Gennaio 2015, 08:34 #7
Originariamente inviato da: LucaNoize
...se dovesse capitare ti avviso oppure lascio finire la garanzia e installo la miui sull's4



non farti del male ed installa una cm su quel terminale
Littlesnitch21 Gennaio 2015, 08:54 #8
Originariamente inviato da: gd350turbo
E' tutto l'insieme...
Non c'è un particolare dettaglio.

Comunque, se ti capita di passare per Bologna, molto volentieri !


Ecco centrato il problema. Samsung ha solo una cosa in mente, la corsa a chi ce l'ha più lungo o a chi ha più funzioni idiote da pubblicizzare. Con il risultato di avere telefoni al limite dell'utilizzabile per i TOP e totalmente inutilizzabili per le fasce più basse.
Tutto il contrario di Apple che punta tutto sulla semplicità di utilizzo e fluidità, e in questo è ancora molti passi avanti rispetto alla concorrenza. Anche se negli ultimi tempi ci sono dei problemi anche in casa Apple che si deve dare una svegliata.
Xiaomi è un po come Apple, la MiUI è ottima, stabile, fluida, i materiali dei terminali sono di primo livello, certo bisognerà vedere se e come riuscirà a slegarsi dal governo cinese e se intende entrare nel mercato UE e USA con tutto quello che questo comporta.
-Falcon-21 Gennaio 2015, 09:06 #9
Il nodo della questione per far si che Xiaomi sia appetibile anche nel mercato UE e in USA è l'assistenza.
Oggi se hai un Iphone5 dove ci è appena passato sopra un TIR e lo porti in assistenza, con 249€ ne ricevi uno rigenerato (ma di fatto è NUOVO) con 2 anni di garanzia.
Xiaomi, sotto l'aspetto della qualità costruttiva (e non solo) è molto brava a imitare Apple con i suoi prodotti.
Ma per rendersi appetibile nel mercato UE e USA non basta imitare i suoi prodotti e venderli alla metà del prezzo.
Mparlav21 Gennaio 2015, 09:22 #10
Ce ne vorrà di tempo affinché Xiaomi venda direttamente sui mercati USA ed Europa.
Per ora Cina, India e sudest asiatico.

Se vogliono contrastare Lenovo e Huawei, che vendono in tutto il mondo, dovranno allargarsi prima o poi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^