Samsung annuncia una fotocamera da 50Mpixel con autofocus veloce: ecco i dettagli

Samsung annuncia una fotocamera da 50Mpixel con autofocus veloce: ecco i dettagli

Il nuovo sensore di Samsung è il primo dell'azienda a implementare Dual Pixel e pixel-binning Tetracell. Il risultato sarà un'ottima qualità di scatto anche al buio e autofocus rapido

di pubblicata il , alle 19:41 nel canale Telefonia
Samsung
 

Samsung ha annunciato un nuovo sensore ISOCELL GN1 con risoluzione massima supportata di 50Mpixel, ognuno di dimensioni pari a 1,2μm. È il primo sensore di immagine dell'azienda a offrire autofocus di tipo Dual Pixel insieme alla tecnologia di pixel-binning Tetracell. Il risultato? Prestazioni molto elevate nella messa a fuoco e alta qualità di scatto anche al buio, almeno stando a quanto dichiarato in anteprima da Samsung.

In base alle dimensioni dei pixel e alle specifiche del sensore, il diretto competitor di ISOCELL GN1 sembra il Sony IMX689, con 48Mpixel e un'ampiezza per ciascun pixel di 1,22μm, che abbiamo già visto implementato su Oppo Find X2 Pro. ISOCELL GN1 scatterà di default a 12,5MPixel, tuttavia attraverso un algoritmo software abbinato al sensore permetterà di scattare foto fino a 100MPixel con un livello di dettaglio sulla carta comparabile.

"Grazie a diverse tecnologie innovative, Samsung è stata in prima linea nell'offrire sensori di immagini ad alte prestazioni che soddisfano da vicino le esigenze del mercato sempre più diversificate", sono state le parole di Yongin Park, vice presidente esecutivo per la divisione sensori di Samsung Electronics. "ISOCELL GN1 fa parte dell'impegno nel fornire immagini straordinarie ai consumatori in qualsiasi ambiente. Continueremo a introdurre sensori di immagine all'avanguardia che porteranno avanti le prossime tendenze nella fotografia mobile".

Utilizzando la tecnologia Tetracell, Samsung migliora anche le qualità di scatto in condizioni di scarsa illuminazione del sensore. Il sensore ISOCELL GN1 unirà i dati raccolti da quattro pixel all'interno di un solo pixel, aumentando la dimensione di ogni pixel a 2,4 um e la sensibilità alla luce di quattro volte. Il sensore supporterà: stabilizzazione elettronica (EIS) basata su giroscopio, Smart ISO, HDR in tempo reale e registrazione di video 8K a 30 fps.

ISOCELL GN1 entrerà in produzione a partire dalla fine di maggio, quindi dovrebbe iniziare a farsi strada sui primi smartphone entro la fine del 2020.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pipperon19 Maggio 2020, 21:54 #1
ma che casso dice l'articolo?
non e' un sensore da FOTOCAMERA ma da WEBCAM, al massimo da compattina da 30E max
e' da 1/1.3", non e' che gli serva un grande AF, salvo abbia un ottica da f1:0.02 da 300.000E.

E' possibile che manchino proprio le basi per commentare foto audio e video?
Cappej20 Maggio 2020, 12:58 #2
Veramente credo s'intenda "sensore fotocamera per smartphone e tablet" visto che lo mette in diretta concorrenza con quello di Sony sull'Oppo...

Dal titolo sembrava che Sony si fosse rimessa affare fotocamere...

Cmq che ben venga un competitor dato che Sony si è attestata come monopolista da diverso tempo.
pipperon21 Maggio 2020, 18:27 #3
Originariamente inviato da: Cappej
Dal titolo sembrava che Sony si fosse rimessa affare fotocamere...

Cmq che ben venga un competitor dato che Sony si è attestata come monopolista da diverso tempo.


Concordo sulle due frasi, ma non e' certo la schiappa di samsung, quella che ullula di megapixel e "watti" a sproposito quello che serve.
Quando racconta di sensori microba da futuri 600megapixel (con il fexente rumore conseguente) o di ampli da 5W che sul sito mostra come 1000W strombazzati non e' certo il necessario, solo un marchio da evitare.

Il rischio e' trovarsi sensori peggiori di quelli attuali anche da parte di sony, ma con tanti megacosi di medda.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^