Qualcomm, ecco come porteremo il 5G nelle case e negli uffici di tutto il mondo

Qualcomm, ecco come porteremo il 5G nelle case e negli uffici di tutto il mondo

In occasione di IFA 2019 di Berlino Qualcomm ha annunciato un nuovo modulo antenna per il modem X55 5G che assorbe più potenza rispetto a quelli che abbiamo già visto sui primi smartphone 5G, al fine di estendere copertura e capacità e portare il 5G anche nelle case e negli uffici

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
Qualcomm
 

Qualcomm ha appena annunciato il modulo antenna Qualcomm QTM527 mmWave dedicato al modem Snapdragon X55 5G, la prima soluzione completamente integrata per le cosiddette "onde millimetriche" compatibili con il 5G e specifica per il Fixed Wireless Access (FWA). Si tratta di un traguardo che non interessa direttamente il consumatore finale, ma che indirettamente ha la potenza di rivoluzionare il panorama della connettività "fixed wireless" via 5G in tutto il mondo.

Il nuovo modulo antenna consentirà nello specifico agli operatori di offrire servizi internet a banda larga nelle case e nelle aziende attraverso le proprie infrastrutture in 5G. Qualcomm QTM527 mmWave espande infatti le potenzialità del modem X55 5G in modo che possa essere impiegato all'interno di "customer-premise equipment" (CPE) ad elevata potenza, e consentire a utenti e aziende di collegarsi a Internet attraverso le veloci infrastrutture di rete 5G. Qualcomm promette le velocità elevatissime tipiche delle "mmWave" abbinate a un design efficiente per i modem.

Qualcomm ha sottolineato come l'obiettivo ultimo del nuovo prodotto sia quello di "accelerare l'espansione dell'accesso a internet ad alta velocità nelle aree suburbane e rurali" che attualmente non dispongono di servizi internet soddisfacenti, ma anche quello di consegnare agli ambienti urbani una nuova alternativa "multi-gigabit" più semplice da abilitare rispetto a fibra e connessioni via cavo.

I modem ad alta potenza per il 5G dotati di modulo antenna QTM527 potranno essere installati su un tetto o su una finestra in modo da ricevere il segnale 5G e accedere a internet sfruttando la nuova rete wireless. Questo consente a case e ufficio di collegarsi a velocità elevatissime (laddove permesso dalla rete, ovviamente) anche negli edifici non coperti dalla fibra o non raggiunti dall'allacciamento dell'ultimo miglio. Il nuovo modulo si configura come il primo al mondo ad alta potenza pensato nello specifico per il Fixed Wireless Access in 5G, e abilita gli operatori a offrire agli utenti nuove tipologie di connessioni a Internet a banda larga.

QTM527 nasce dall'esperienza maturata da Qualcomm con il 5G mmWave su smartphone, impiegando soluzioni avanzate per estendere la portata e la copertura. Fra le tecnologie utilizzate abbiamo beam forming, beam steering e beam tracking funzionanti su entrambe le direzioni delle comunicazioni, oltre al supporto per le bande globali in modo da funzionare in maniera nativa con tutte le frequenze utilizzate nelle maggiori nazioni del mondo. Il modulo è già disponibile per le aziende partner di Qualcomm, e i primi dispositivi CPE ad alta potenza funzionanti con le mmWave dovrebbero arrivare sul mercato nella prima metà del 2020.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo06 Settembre 2019, 16:11 #1
non vedo l'ora di poter avere finalmente una connessione casalinga wireless, ma ho la sensazione che bisognerà attendere almeno 5/10 anni prima di avere piani tariffari flat al costo delle attuali soluzioni in fibra.
nickname8806 Settembre 2019, 16:28 #2
Il problema ho paura siano le tempistiche
mr.cluster06 Settembre 2019, 16:54 #3
Quelli che seguono queste notizie lo sanno già, ma ripeterlo come un mantra non fa mai male: Se non diffondono la fibra ottica in modo capillare, questi apparati 5G potranno al massimo scambiarsi i dati tra loro a catena verso un POE remoto, con un tale degrado del segnale (accelerato dal corto raggio e parallelo alto numero di ripetitori necessari) e verosimile congestione di rete (abbiamo già visto che succede a promettere 20 mega ad un migliaio di persone con un singolo accesso da cento mega... sapete tutti di chi stiamo parlando, vero?) da far rimpiangere l'ADSL col doppino.

TL : DR se si potenzia il 4G esistente si spende meno, si fa prima e si ottengono (quasi) gli stessi risultati nelle zone rurali.

Bradiper07 Settembre 2019, 12:53 #4
Io ho fttc con l ultimo pezzo in rame, di fastweb, ieri ho scaricato un video su torrent a 17 MBs, non vedo la necessità di avere il 5g. Speed test mi da 150 MBs, mi basterebbero quei 40 metri dal mio condominio al cabinet in fibra.
Ratavuloira07 Settembre 2019, 13:01 #5
Più che nelle case bisogna portarlo alle antenne...
maxsy07 Settembre 2019, 18:32 #6
Originariamente inviato da: acerbo
non vedo l'ora di poter avere finalmente una connessione casalinga wireless, ma ho la sensazione che bisognerà attendere almeno 5/10 anni prima di avere piani tariffari flat al costo delle attuali soluzioni in fibra.


Connessione casalinga wireless se non sbaglio è possibile già da un bel po'.
Ratavuloira07 Settembre 2019, 18:46 #7
Originariamente inviato da: maxsy
Connessione casalinga wireless se non sbaglio è possibile già da un bel po'.


Hai voglia, con 3 attualmente navigo flat a 15 euro al mese (offerta per partite IVA).
Il problema è la copertura e l'imprevedibilità delle connessioni mobili per la loro natura.
acerbo09 Settembre 2019, 10:16 #8
Originariamente inviato da: Bradiper
Io ho fttc con l ultimo pezzo in rame, di fastweb, ieri ho scaricato un video su torrent a 17 MBs, non vedo la necessità di avere il 5g. Speed test mi da 150 MBs, mi basterebbero quei 40 metri dal mio condominio al cabinet in fibra.


il problema della fibra o del adsl é che se salta la corrente non hai piu' internet, per non parlare delle interruzioni del servizio dovuto ad aggiornamenti di rete dell'operatore e per me che ho installato la videosorveglianza rappresenta un problema, la rete mobile é molto meno soggetta a panne e disservizi vari.

Originariamente inviato da: maxsy
Connessione casalinga wireless se non sbaglio è possibile già da un bel po'.


Non lo sapevo, qui in Francia per adesso puoi accedere ad un abbonamento casalingo in 4G solamente se abiti in una zona dove non arriva la fibra o dove la banda passante garantita non é presente, credo intorno ai 4mega.
gd350turbo09 Settembre 2019, 10:34 #9
Originariamente inviato da: mr.cluster
TL : DR se si potenzia il 4G esistente si spende meno, si fa prima e si ottengono (quasi) gli stessi risultati nelle zone rurali.

Quello che diciamo/chiediamo da anni...
Non arriva la fibra ? va bene mi dai una sim allo stesso prezzo, roba da 1 minuto, basta volerla fare !
Poi anzichè spendere soldi per portare la fibra chi magari non gli interessa, il 5g dove hanno già la fibra, li spendi per potenziare le strutture 4g attuali, problema risolto !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^