Mobile internet molto più veloce dal 2016 con AMP, lo promette Google

Mobile internet molto più veloce dal 2016 con AMP, lo promette Google

Google ha annunciato che il programma AMP si diffonderà a partire dai primi mesi del 2016, con il mobile internet che diventerà sempre più veloce

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Telefonia
Google
 

Lo scorso mese Google annunciava Accelerated Mobile Pages, un nuovo programma open-source avente l'obiettivo di velocizzare di molto la navigazione web su dispositivi mobile. Da allora AMP è disponibile sotto forma di technical preview e dovrebbe essere la risposta agli Instant Articles di Facebook, già discretamente diffusi sul social network. Ma la versione definitiva e le prime pagine compatibili di AMP non arriveranno prima dell'anno prossimo.

Lo ha rivelato la società in un post sul blog ufficiale in cui leggiamo anche che già quasi 5 mila sviluppatori stanno seguendo il progetto su Github ed hanno apportato 250 cambiamenti nel codice e nella documentazione dallo scorso mese. Sin dall'annuncio originale, AMP era stato abbracciato da molti editori online negli Stati Uniti come The Guardian, The Washington Post, BuzzFeed e Vox Media, ed anche da alcuni italiani. Anche gli inserzionisti pubblicitari si sono mostrati interessati alla nuova piattaforma.

Fra questi AOL, OpenX, DoubleClick e AdSense, che stanno sviluppato inserti pubblicitari pensati ad-hoc per essere conformi alle esigenze prestazionali del nuovo standard AMP HTML. Il programma si basa su tecnologie già esistenti e diffuse sul web e un primo esempio di pagina compatibile con il nuovo standard può essere visualizzato a questo indirizzo con un dispositivo mobile. Si tratta di una prima versione "beta" del progetto ed è probabile che nei prossimi mesi vedremo dei miglioramenti e delle novità, soprattutto sul lato della velocità di caricamento in cui Facebook sembra offrire qualcosa in più.

Nei primi mesi del prossimo anno "Google inizierà ad inviare traffico alle pagine AMP" dei primi siti partner da Google Search, e promette di rilasciare "molto presto" ulteriori dettagli sulle specifiche della tecnologia. Gli sviluppatori interessati possono prendere parte allo sviluppo di AMP via Github, sperimentando le soluzioni possibili offerte dal nuovo programma di Google per accelerare il mobile web e renderlo sempre più conforme alle esigenze degli utenti in estrema mobilità.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zappy25 Novembre 2015, 13:03 #1
ma che c###o di articolo è?
manco si dice sommariamente in cosa consiste 'sto AMP
ferro7525 Novembre 2015, 14:11 #2
In realtà tra le righe un po' si capisce. Certo che con tutte le parole che ha scritto poteva essere un po' più esaustivo
pipperon25 Novembre 2015, 14:18 #3

opera?

non sembra opera turbo?
stefm25 Novembre 2015, 15:34 #4
Originariamente inviato da: pipperon
non sembra opera turbo?


La compressione di Opera funziona a valle, comprimendo i dati rima di inviarli in rete facendoli passare tramite un proxy.

Qui si parla di una tecnologia da applicare alla realizzazione di contenuti, quindi in fase di produzione dei siti web.
marchigiano25 Novembre 2015, 15:43 #5
Fra questi AOL, OpenX, DoubleClick e AdSense, che stanno sviluppato inserti pubblicitari pensati ad-hoc per essere conformi alle esigenze prestazionali del nuovo standard AMP HTML.


forse anche per aggirare gli adblock
iutuber25 Novembre 2015, 15:47 #6
qua il problema non è la velocità ma la cosa vergognosa che ti danno 1GB di internet in un mese e se dovessi usare quella velocità ti dura due minuti e non un mese. E se li vuoi portare a 2GB, 5GB o 10GB i costi salgono talmente che fai prima a farti l'abbonamento a tutti gli internet point in città. È ora di finirla con questi GB ridicoli e con il contagocce. Data che il settore mobile ha superato il settore desktop da più di due anni a questa parte, sarebbe ora di introdurre tariffe flat 24/24 anche sul mobile. Ma siccome sono troppo attaccati al Dio Denaro, non lo faranno mai...se va bene verso il 2025
marchigiano25 Novembre 2015, 15:55 #7
Originariamente inviato da: iutuber
qua il problema non è la velocità ma la cosa vergognosa che ti danno 1GB di internet in un mese e se dovessi usare quella velocità ti dura due minuti e non un mese. E se li vuoi portare a 2GB, 5GB o 10GB i costi salgono talmente che fai prima a farti l'abbonamento a tutti gli internet point in città. È ora di finirla con questi GB ridicoli e con il contagocce. Data che il settore mobile ha superato il settore desktop da più di due anni a questa parte, sarebbe ora di introdurre tariffe flat 24/24 anche sul mobile. Ma siccome sono troppo attaccati al Dio Denaro, non lo faranno mai...se va bene verso il 2025


ma guarda che con amp probabilmente diminuirà il peso in kb delle pagine
iutuber25 Novembre 2015, 17:03 #8
Originariamente inviato da: marchigiano
ma guarda che con amp probabilmente diminuirà il peso in kb delle pagine


prova a vedere video in streaming su youtube e poi ne riparliamo
Personaggio25 Novembre 2015, 19:48 #9
Originariamente inviato da: iutuber
qua il problema non è la velocità ma la cosa vergognosa che ti danno 1GB di internet in un mese e se dovessi usare quella velocità ti dura due minuti e non un mese. E se li vuoi portare a 2GB, 5GB o 10GB i costi salgono talmente che fai prima a farti l'abbonamento a tutti gli internet point in città. È ora di finirla con questi GB ridicoli e con il contagocce. Data che il settore mobile ha superato il settore desktop da più di due anni a questa parte, sarebbe ora di introdurre tariffe flat 24/24 anche sul mobile. Ma siccome sono troppo attaccati al Dio Denaro, non lo faranno mai...se va bene verso il 2025


Non lo puoi fare sul mobile!
Una cella LTE che ti fornisce 200Mbps sono in realtà complessivi di tutti gli utenti connessi a quella cella, se ci sono 10 mila persone, significa una banda garantita di 20Kbps, se fai le offerte illimitate, molta gente andrà ad usarlo senza parsimonia e alla fine andranno tutti a velocità GPRS.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^