Il 14enne dell'orologio-bomba arrestato richiede le scuse. E 15 milioni di dollari

Il 14enne dell'orologio-bomba arrestato richiede le scuse. E 15 milioni di dollari

Avevamo parlato a settembre di Ahmed Mohamed, il 14enne arrestato per aver portato un orologio a scuola e invitato dai massimi esponenti del settore tecnologico. Adesso ha un avvocato, e richiede 15 milioni di scuse... in dollari

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Web
 

"I numeri sono enormi... ma i danni incalcolabili", esordisce così l'avvocato di Ahmed Mohamed, il ragazzo arrestato lo scorso mese di settembre per aver portato un orologio a scuola. Ahmed ha inviato una lettera alla città di Irving, in Texas, e agli uffici del distretto scolastico della città richiedendo 15 milioni di dollari e scuse per iscritto. Se queste non arrivano entro 60 giorni, l'avvocato è pronto a depositare una denuncia formale.

Il ragazzino è assurto agli onori della cronaca dopo aver portato un orologio costruito da sé a scuola, scambiato da uno dei professori per una bomba. La scuola ha chiamato la polizia per compiere alcuni accertamenti sullo strumento, mettendo in via preventiva le manette ai polsi del ragazzino e interrogandolo. Un chiaro caso di discriminazione razziale per via della fede musulmana del ragazzo, ha affermato sin da subito la famiglia.

Ahmed Mohamed, orologio bomba

Molti esponenti del settore tecnologico hanno sin da subito accolto il ragazzo nelle loro sedi. Fra questi Sergey Brin, Mark Zuckerberg e Jimmy Wales, fondatori rispettivamente di Google, Facebook e Wikipedia. Ahmed è stato invitato addirittura anche alla Casa Bianca, al MIT e da Hillary Clinton. Nelle nuove lettere inviate dal ragazzo si leggono tutti i dettagli della vicenda, e vengono approfonditi anche i materiali utilizzati per la produzione dello strumento.

Secondo l'avvocato Kelly Hollingsworth sono stati violati i diritti del Fourth Amendment di Ahmed, con la polizia che ha cercato di ottenere una confessione su qualcosa che il ragazzo non aveva mai fatto umiliandolo pubblicamente: "Dal momento in cui Ahmed è stato portato fuori dalla classe e nella stanza degli interrogatori, è stato trattato da tutti gli adulti responsabili per la sua sicurezza come se non avesse alcun diritto", si legge nella lettera.

"È in totale contrapposizione con i diritti costituzionali fondamentali di Ahmed per la sua protezione". In seguito a questi avvenimenti Ahmed ha sofferto danni "chiaramente molto gravi", fra cui anche il trattamento subìto nello show di Glenn Beck in America, insulti online, con il suo volto e il suo nome "associati per sempre ad uno dei problemi socio-politici più controversi della nostra epoca". In sostanza, l'avvocato sostiene che "la reputazione di Ahmed sia per sempre sfregiata nella comunità globale".

Ed è così che il ragazzino chiede 5 milioni di dollari in danni al distretto scolastico di Irving e 10 milioni alla Città di Irving, con una lettera di scuse da ciascuna delle autorità coinvolte: "Sono numeri enormi, lo ammettiamo", ha chiarito l'avvocato a WFAA. "Ma i danni causati contro il giovane ragazzo e la sua famiglia non sono calcolabili". Secondo la lettera l'intera famiglia di Ahmed adesso vive a Doha, in Qatar, "per ragioni di sicurezza personale".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

85 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inited25 Novembre 2015, 12:42 #1
Più che il ragazzino, i suoi genitori consigliati dall'avvocato...
astimas25 Novembre 2015, 12:46 #2
Ridicoli
Sputafuoco Bill25 Novembre 2015, 12:46 #3
Quante cavolate ha detto l'avvocato, si dovrebbero solo vergognare per questo tentativo di estorsione. Io gli darei solo un paio di calci nel cul.....
Notturnia25 Novembre 2015, 12:49 #4
ah ecco.. mi pareva strano che non speculasse su questa cosa.. 15 milioni ?.. manco lo avessero ucciso..
danni incalcolabili ?.. ma si vergognino..
Noir7925 Novembre 2015, 12:52 #5
15 calci nel sedere no?
[?]25 Novembre 2015, 12:53 #6
Considerato che hanno dato milioni a chi moriva per il fumo... non mi stupirei se questo qualche milione lo prende
alexdal25 Novembre 2015, 13:02 #7
Intanto non e' stato rovinato, ma anzi ha avuto tanta pubblicita', ha incontrato Obama, ha avuto gia' delle borse di studio.

Inoltre se gli insegnati si sono spaventati, significa che lui non comunicava con l'insegnante, specie di scienze, di solito il progetto scolastico si comunica in anticipo, secondo me, voleva fare uno scherzo, poi come si sono svolti i fatti ha detto sempre che era un orologio, invece che uno scherzo per spaventare i compagni.

Poi chiede troppi soldi, al comune (10milioni per 200mila abitanti sono una tassa di 200 dollari a famiglia)
e 5milioni alle scuole che sono gli stipendi per 200 insegnanti per un anno.


Avesse chiesto 100mila o anche 500mila, ci poteva stare, ma 15milioni diventa estorsione alla cittadina.
Rommie25 Novembre 2015, 13:04 #8
Originariamente inviato da: Sputafuoco Bill
Quante cavolate ha detto l'avvocato, si dovrebbero solo vergognare per questo tentativo di estorsione. Io gli darei solo un paio di calci nel cul.....


E alla sQuola no ? Loro la passano liscia ?
Vorrei vedere accadesse a tuo figlio.
midness25 Novembre 2015, 13:10 #9
Voglio ricordare a tutti che il ragazzo portò a scuola una vecchia sveglia smontata e inserita in una valigetta.
demon7725 Novembre 2015, 13:22 #10
FA BENISSIMO. Era il minimo.
E gongolo come un pazzo sapendo che sicuro come l'oro ne porta a casa almeno tre o quattro di milioni.

Così magari impareranno a distinguere tra "ragazzino delle medie che va a scuola li da sempre" da "sconosciuto con borsone sospetto pieno di congegni elettronici in stazione centrale"

E spero che ci siano conseguenze legali pesanti anche per quelle capre di "insegnanti".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^