John McAfee arrestato in Guatemala per immigrazione clandestina

John McAfee arrestato in Guatemala per immigrazione clandestina

La grande fuga di John McAfee (e fidanzata) potrebbe essere arrivata alla fine, dopo l'arresto avvenuto in Guatemala, formalmente per immigrazione clandestina.

di pubblicata il , alle 11:03 nel canale Telefonia
McAfee
 

Abbiamo già parlato in una recente news delle bizzarrie di John McAfee e del suo controverso iter di vita che lo ha visto passare da genio dell'informatica a fuggiasco, da qualche parte nel Centro America. Ebbene, occorre aggiornare la situazione, poiché il nostro personaggio è stato arrestato proprio nei giorni scorsi in Guatemala, formalmente per immigrazione clandestina.

Ne danno la notizia praticamente tutte le testate internazionali fra cui Reuters, a riprova di un clamore con venature gossip che non conosce confini. Ricordiamo infatti che John non è formalmente accusato di nulla, ma è stato semplicemente convocato dagli inquirenti per una serie di domande sulla morte per omicidio del vicino, in Belize. Tanto è bastato per scatenare la fuga precipitosa, sebbene la polizia abbia precisato che John McAfee è di fatto "a person of interest", che può fornire informazioni, e non è nemmeno fra i principali indiziati del crimine.

La fuga comunque ha avuto vita breve: in compagnia della propria compagna Samantha, ventenne, John McAfee ha scelto di fuggire in Guatemala senza passare per le normali dogane. Scoperto, è attualmente in stato di arresto presso un hotel a Guatemala City, con l'accusa di immigrazione clandestina.

Ad oggi non è stato spiccato alcun mandato di cattura internazionale, a riprova che forse le voci che indicano John come una persona estremamente paranoica non sono poi così infondate. Alle autorità del Guatemala ha fornito le solite spiegazioni: la fuga è stata necessaria per sfuggire alla cattura da parte della polizia del Belize, a suo dire intenzionato ad ucciderlo. Paranoico certo, ma anche coerente.

Anche le autorità guatemalteche si sono unite al coro di chi pensa che John sia affetto da una grave forma di paranoia, e lo stesso primo ministro lo ha definito "paranoid and bonkers", paranoico e pazzoide. Cosa succede ora? Non avendo un timbro sul passaporto che testimoni l'uscita dal Belize ed essendo sprovvisto di quello apposto dagli agenti dell'immigrazione del Guatemala, John e fidanzata sono ufficialmente clandestini e devono tornare da dove sono venuti. Ovvero saranno consegnati alle autorità del Belize.

Da notare che non si passa per mandati di estradizione o altre formalità, che non esistono fra i due paesi: John dovrà tornare in Belize come un normale clandestino beccato oltre confine in modo irregolare. Appare comunque strana la modalità di cattura: nei giorni scorsi è stata pubblicata una fotografia scattata con un iPhone ritraente John con Samantha in tenere effusioni. La foto però conteneva le coordinate GPS, motivo per cui rintracciare il fuggiasco è diventata una questione molto semplice.

C'è comunque qualcosa che non quadra, poiché un paranoico come John McAfee non è tipo da commettere un errore così macroscopico. Resta il fatto che il prossimo passo sarà la consegna nelle mani delle autorità del Belize. Sarà nostra premura fornire ulteriori informazioni in merito non appena saranno disponibili.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
[?]06 Dicembre 2012, 11:29 #1
Avrebbero dovuto arrestarlo anni fa per quel Antivirus
Nethir06 Dicembre 2012, 11:53 #2
Magari non è paranoico.... o magari ha preso solo un virus XD
bellastoria06 Dicembre 2012, 11:59 #3
I clandestini però di solito vengono rispediti al paese di origine, nn a quello di provenienza. Nn capisco su quale base lo dovrebbero rispedire in Belize, dato che nn è l'unico paese da cui può essere entrato
daniluzzo06 Dicembre 2012, 12:00 #4
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.hwupgrade.it/news/telefo...tina_44980.html

La grande fuga di John McAfee (e fidanzata) potrebbe essere arrivata alla fine, dopo l'arresto avvenuto in Guatemala, formalmente per immigrazione clandestina.


...Sarà nostra premura fornire ulteriori informazioni in merito non appena saranno disponibili.



Ah beh, se per premura intendete dare la notizia 3 giorni dopo l'accaduto (ne parlava la CNN lunedì notte)...
futu|2e06 Dicembre 2012, 12:06 #5
Originariamente inviato da: [?]
Avrebbero dovuto arrestarlo anni fa per quel Antivirus


Concordo, purtroppo mi tocca tenermelo
Alessandro Bordin06 Dicembre 2012, 12:06 #6
Per daniluzzo:

No. La prima notizia era quella di un arresto poi smentito. L'arresto vero è roba più recente.

Per bellastoria:
Perché ha il timbro dell'ingresso in Belize ma non quello di uscita.
daniluzzo06 Dicembre 2012, 12:22 #7
Originariamente inviato da: Alessandro Bordin
Per daniluzzo:

No. La prima notizia era quella di un arresto poi smentito. L'arresto vero è roba più recente.

Per bellastoria:
Perché ha il timbro dell'ingresso in Belize ma non quello di uscita.


In realtà avevo visto il contributo di Martin Savidge, immaginando che lo avessero già arrestato, dal momento che aveva una faccia da fuggiasco appena preso. Sorry, mea culpa.
frankie06 Dicembre 2012, 13:23 #8
ma prima di riportarlo in Belize lo fanno stare nella cartella "quarantena"?
corgiov06 Dicembre 2012, 13:56 #9
Sembra proprio di sì. Infatti, nella notizia si legge:
è attualmente in stato di arresto presso un hotel a Guatemala City
demon7706 Dicembre 2012, 14:42 #10
Va bene.
E' scontato che ne tireranno fuori un film.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^